Indizione Campionati
e
Disposizioni Generali
 
Comunicati Fipav Modena
   Anno Sportivo 2017/2018 Comunicato Ufficiale n. 1 del 01/07/2017 Stampa in formato PDF   
 
 

INDIZIONE CAMPIONATI TERRITORIALI 2017/2018 E DISPOSIZIONI GENERALI

INDICE GENERALE
Le parti indicate con il simbolo    contengono NUOVE DISPOSIZIONI rispetto all'edizione dell'anno precedente. Di "particolare importanza" sono, invece, le aree evidenziate in giallo o contrassegnate con il simbolo
Campionati Tabella Campionati 2017/2018
  Under 13 Maschile 3x3 Norme organizzative del campionato
  Under 13 M/F Norme organizzative del campionato
  Under 14 Femminile Norme organizzative del campionato
  Under 14 Maschile Norme organizzative del campionato
  Under 16 Maschile Norme organizzative del campionato
  Under 16 Femminile Norme organizzative del campionato
  Under 18 Maschile Norme organizzative del campionato
  Under 18 Femminile Norme organizzative del campionato
  Under 20 Maschile Norme organizzative del campionato
  1ª Divisione M/F Norme organizzative del campionato
  2ª Divisione M/F Norme organizzative del campionato
  3ª Divisione M/F Norme organizzative del campionato
  3º Torneo Memorial G.Bevini Primavera M/F Norme organizzative del torneo
  11º Torneo Memorial G.Bevini Allievi/e Norme organizzative del torneo
  13º Torneo Memorial G.Bevini Ragazzi/e Norme organizzative del torneo
  13º Torneo Memorial G.Bevini Juniores M/F Norme organizzative del torneo
Articoli Argomento
Punto  1   Partecipazioni ai campionati ed iscrizioni
Punto  2   Modulo di iscrizione
Punto  3   Diritti di ripescaggio e presentazione delle domande
Punto  4   Obbligo alla partecipazione ai campionati giovanili
Punto  5   Giorni ed orari di gioco
Punto  6   Campo di gioco
Punto  7   Indumenti di gioco
Punto  8   Palloni - Riscaldamento e gara
Punto  9   Richiesta della forza pubblica e Addetto all'arbitro
Punto 10   Libero, Sistema di gioco con due 'Libero' e Tempi di Riposo Tecnici
Punto 11   Segnapunti Associato
Punto 12   Contributo gare
Punto 13   Rinunce al campionato
Punto 14   Rinunce a gare di campionato
Punto 15   Spostamenti gare
Punto 16   Recuperi o ripetizioni di gare di campionato
Punto 17   Variazioni d'ufficio ai calendari
Punto 18   Arbitri Associati
Punto 19   Assenza arbitri
Punto 20   Obbligatorietà della presenza dell'allenatore
Punto 21   Riunioni Società per fasi finali, Play-off, Play-out e spareggi
Punto 22   Fasi Finali - Composizione gironi, Organizzazione e Premiazioni
Punto 23   Durata incontri - Sistema punteggio - Rally Ponit System
Punto 24   Determinazione della classifica - Classifica Avulsa
Punto 25   Gestione Rapporto di Gara e Consgna Documenti di Gara
Punto 26   Gestione & Caricamento Risultati
Punto 27   Comunicato Ufficiale
Punto 28   Sanzioni e multe
Punto 29   Formule campionati ed ordine dei ripescaggi nei campionati territoriali
Punto 30   Partecipazione di atleti/e a gare di altri campionati
Punto 31   Prestito per un campionato
Punto 32   Documenti da presentare alle gare - Riconoscimento atleti/e - Partecipazione in deroga atleti/e
Punto 33   Visite mediche
Punto 34   Tornei e Amichevoli
Punto 35   Diritti di segreteria
Punto 36   Notizie ed indirizzi utili del Comitato
Punto 37   Affiliazioni - Cessazioni
Punto 38   Assorbimenti e Fusioni - Cessione Diritti Sportivi
Punto 39   Cambi di denominazioni - Vaziazioni per sponsor
Punto 40   Tesseramento dirigenti di Società
Punto 41   Sostituzione del presidente
Punto 42   Tesseramento atleti minorenni
Punto 43   Primo tesseramento atleti/e
Punto 44   Rinnovo tesseramento atleti/e
Punto 45   Vincolo Atleti
Punto 46   Secondo Trasferimento Atleti/e - Campionati Provinciali
Punto 47   Campionati di categoria - Fase regionale
Punto 48   Servizio di Primo Soccorso 2017/2018
Punto 49   Uso dell'impianto microfonico durante le gare
Punto 50   Squalifiche da scontare nei campionati 2017/2018
Punto 51   Elenco contributi e multe campionati 2017/2018 ancora da pagare
Tabelle finali
Contributi
Organici Campionati Maschili 1ª Divisione Maschile 1ª Divisione Femminile
Organici Campionati Maschili 2ª Divisione Maschile 2ª Divisione Femminile

Il Comitato Territoriale della Federazione Italiana Pallavolo di Modena, tramite la Commissione Organizzazione Gare Provinciali, indice ed organizza per la stagione sportiva 2017/2018 i seguenti campionati
Campionato Settore Limidi di Età Altezza Rete Libero
M F
Under 13 M/F Nati/e negli anni 2005, 2006, 2007 (**) 2,05 2,15 NO NO
Under 13 3x3 M Nati negli anni 2005, 2006, 2007 2,05   NO NO
Under 14 M Nati negli anni da 2004 al 2007 2,15   NO NO
Under 14 F Nate negli anni da 2004 al 2007   2,15 NO NO
Under 16 M Nati negli anni dal 2002 al 2006 2,24 (x)   SI SI
Under 16 F Nate negli anni dal 2002 al 2006   2,24 SI SI
Under 18 M Nati negli anni da 2000 al 2006 2,35 (*)   SI SI
Under 18 F Nate negli anni da 2000 a 2006   2,24 SI SI
Under 20 M Nati negli anni da 1998 a 2001 2,43   SI SI
1ª Divisione M/F Senza limiti di età 2,43 2,24 SI SI
2ª Divisione M/F Senza limiti di età 2,43 2,24 SI SI
3ª Divisione M/F Senza limiti di età 2,43 2,24 SI SI
(x) - per la fase regionale e nazionale l'altezza della rete è fissata a 2,35
(*) - per la fase regionale e nazionale l'altezza della rete è fissata a 2,43
ed il
Torneo MEMORIAL GIANCARLO BEVINI Altezza Rete Libero
Torneo Settore Limidi di Età M F M F
Primavera M M Nati da 2005 a 2008 2,05   NO  
Primavera F F Nate negli anni da 2005 a 2008   2,15   NO
Allievi M Nati negli anni da 2003 a 2008 (**) 2,15   NO  
Allieve F Nate negli anni da 2003 a 2008 (**)   2,15   NO
Ragazzi M Nati negli anni da 2001 (**) a 2007 2,35   SI  
Ragazze F Nate negli anni da 2001 (**) a 2007   2,24   SI
Juniores Masc. M Nati negli anni da 1999 (**) a 2006 2,43   SI  
Juniores Femm. F Nate negli anni da 2000 a 2006   2,24   SI
Nel caso in cui il Torneo sia organizzato TUTTE le squadre partecipanti ai campionati U18, U16, U14 e U13 (6x6) saranno iscritte d'ufficio come prolungamento dei rispettivi campionati di categoria (quindi comprese le eventuali squadre qualificate a fasi regionali)       
Le nuove squadre dovranno rispettare i termini d'iscrizione fissati
(**)vedi norme torneo

ATTIVITÀ PROMOZIONALE: S3 - MINIVOLLEY - UNDER 11 - UNDER 12
  
Preso atto di quando disposto da Federvolley in merito alle norme di riferimento per l’Attività Promozionale che saranno emanate entro Settembre 2017, si informa che la programmazione e le conseguenti attività saranno pubblicate non appena ricevuta la comunicazione federale.

Inoltre si comunica fin d'ora che:
  • è stata abolita la quota di adesione all'attività promozionale (S3, minivolley, U11 e U12)
  • In tutte le gare le 'figure' di arbitro e segnapunti potranno essere ricoperte da un qualsiasi tesserato alla Fipav che abbia compiuto il 16° anno di età.
  • Ogni società ospitante dovrà sempre obbligatoriamente indicare nel referto di gara COGNOME, NOME e SOCIETÀ di APPARTENENZA del tesserato che ha diretto la gara

Ritorno ad inizio Comunicato



CAMPIONATO UNDER 13 MASCHILE 3 CONTRO 3
ISCRIZIONI      3 NOVEMBRE 2017
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
PERIODO DI SVOLGIMENTO possibile da fine Novembre 2017 - Termine entro il 15 Aprile 2018
SPOSTAMENTI   Per delibera del C.T., il contributo da versare per spostamenti di giornata di concentramenti è stato annullato
Possono partecipare al campionato tutte le società regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018.
LIMITI DI ETÀ
atleti nati negli anni 2005, 2006 e 2007


PARTECIPAZIONE SOCIETÀ CON PIÙ SQUADRE
Per quanto riguarda la partecipazione delle società con più squadre è stabilito che gli atleti restano vincolati per la squadra di iscrizione per tutta la durata della fase territoriale (finale compresa) e quindi di conseguenza le varie squadre di una stessa società, se qualificate, possono disputare i vari turni della fase territoriale.
Gli elenchi non possono quindi subire variazioni, anche in caso di ritiro dal campionato di una delle squadre, ad eccezione dell'inserimento di atleti di primo tesseramento e/o trasferiti da altra società nei modi e termini previsti.
La COGP nel formare i gironi eliminatori quando possibile, inserirà le squadre della stessa società in gironi diversi.
Una società può accedere alla fase finale territoriale, alla fase interterritoriale e/o regionale solamente con una squadra.
La società che accede alla fase interterritoriale e/o regionale può utilizzare i propri atleti a prescindere dalla precedente composizione degli elenchi.


  COMPOSIZIONE SQUADRE
Le squadre dovranno essere composte da un minimo di 4 giocatori ad un massimo di 5 giocatori, tutti coinvolti nel gioco con il sistema del cambio ad ogni rotazione del servizio (3 in campo con rotazione obbligatoria al servizio)
Non possono partecipare alle gare squadre composte da soli 3 atleti.
Pertanto nel caso una squadra, a seguito di infortunio, resti con soli 3 atleti, la gara non potrà continuare e la squadra in difetto sarà dichiarata incompleta e il set in corso e gli eventuali successivi saranno omologati a favore dell'altra squadra; ovviamente la squadra dichiarata incompleta manterrà i set e punti conquistati fino a quel momento.


  NORME TECNICHE
  • rotazione obbligatoria, cambio in battuta con il giocatore che in quel momento è fuori, se sono due si alterneranno obbligatoriamente
  • il giocatore che ha eseguito il servizio, nella stessa azione, può attaccare ma non può andare a murare; nell'azione successiva in fase di ricezione, il giocatore che precedentemente ha eseguito il servizio, può essere schierato liberamente in qualsiasi zona di ricezione, può attaccare e murare, non esistono falli di posizione;
  • il servizio potrà essere eseguito con tecnica libera;
  • non verrà sanzionato il fallo di doppia;
  • il campo è suddiviso in 3 tre zone
  • divisione del campo U13 3X3
  • Time Out tecnico a 8 punti;
  • Si giocheranno comunque tre set a 15 punti; nel caso di punteggio di 14 a 14 il set si concluderà comunque a 15 punti
  • Nel terzo set si effettua il cambio campo ad 8 punti e dopo il cambio del campo si effettua il Time Out tecnico;
  • ai fini della classifica generale verrà assegnato con 1 punto per set vinto più un ulteriore punto per la vittoria.
  • per tutto quanto qua non menzionato vige il regolamento Fipav

ARBITRAGGIO GARE
si adotterà il sistema dell'autoarbitraggio, un atleta delle squadre non in campo in quel momento o comunque ogni atleta a rotazione verrà designato per arbitrare le gare


FORMULA
a concentramento di almeno 4 squadre massimo 6/8
  Nei turni ad eliminazione diretta le gare si disputano con la formula di due set vinti su 3 e quindi sul punteggio di 2-0 o 0-2 il terzo set non sarà disputato;


STRUTTURA DEL CAMPO DI GIOCO
  • dimensioni del campo 6x6
  • altezza della rete: mt. 2,05
  • la rete deve essere completa delle aste
  • pallone da gioco: : si consiglia l'uso dei palloni: MOLTEN V4M3000L (210gr) e MIKASA MVA123SL (200-220gr). È comunque consentito l'uso dei palloni fino ad oggi impiegati nei campionati under 13 (versione SCHOOL).
  • struttura consigliabile dei campi di gioco (clicca per vedere)

ALLENATORI
Nell'ambito di ciascun concentramento, ogni società dovrà presentare un tecnico, di ogni ordine e grado, regolarmente vincolato a titolo gratuito ed inserito nel documento ufficiale CAMP 3.
In caso di più squadre per ciascuna società, sarà consentita la presenza a condurle a tecnici almeno ALLIEVI ALLENATORI PRATICANTI


CONTROLLO DOCUMENTI
Vale in concetto di "autocontrollo reciproco", in base al quale ciascun tecnico verificherà ed effettuerà le procedure di riconoscimento della squadra avversaria. Il documento ufficiale sarà il CAMP 3 che andrà regolarmente compilato per ciascuna squadra di ogni società partecipante.
È facoltà del C.T. inviare un proprio delegato in qualità di supervisore.


RECLAMI
Non sono ammessi reclami in alcuna fase.


FASI TERRITORIALE E REGIONALE
La fase territoriale dovrà avere termine entro il 15 aprile 2018 e promuoverà, la vincente il campionato e la seconda classificata, alla finale regionale fissata il giorno 1° maggio 2018, alla quale sono ammesse le vincenti di ogni comitato territoriale più quattro (cinque) squadre secondo il criterio descritto al punto 47.
Alla fase regionale può accedere solamente una squadra per società
Ritorno ad inizio Comunicato

CAMPIONATO UNDER 13 MASCHILE E FEMMINILE
ISCRIZIONI FEMMINILE      entro il 13 OTTOBRE 2017
MASCHILE      entro il 27 OTTOBRE 2017
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda la modalità d'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
PERIODO DI SVOLGIMENTO FEMMINILE - possibile da fine ottobre 2017 - Termine entro il 6 Maggio 2018 (*)
MASCHILE - possibile da novembre 2017 - Termine entro il 6 Maggio 2018 (*)
(*) solo per la qualificazione alla fase regionale - eventuali altri gironi entro il 10/06/2018
ORGANICO Possono partecipare al campionato tutte le società regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018.
Nel campionato non sono ammessi fuori quota.
  Nel pre-campionato ovvero nella seconda fase, nel caso fosse organizzata, potrà essere schierato un/a atleta nato/a nell'anno 2004 e due atleti/e nati/e nel 2008 quest'ultimi in campo anche contemporaneamente.
Tale deroga non potrà essere richiesta da società partecipante a girone di "seconda fase" che assegna il titolo di campione provinciale.
È possibile la partecipazione di squadre di altre province ovvero l'organizzazione potrebbe essere assegnata ad altro C.T.
FORMULA È stato abolito il numero minimo di squadre iscritte, quindi nel caso in cui il numero delle squadre iscritte sia:
  • pari o superiore a 11, saranno composti gironi da 5 fino a 8 squadre ed il campionato sarà diviso in due fasi.
    La prima fase sarà con gironi a carattere viciniorio mentre nella seconda i nuovi gironi, saranno determinati in base alla classifica della prima parte. Nella seconda fase solamente il/i primo/i gruppo/i giocheranno per l’assegnazione del titolo.
  • pari o inferiore a 10 è possibile che il campionato sia disputato a "girone unico" senza seconda fase.
La formula definitiva sarà comunicata contestualmente alla pubblicazione dei calendari.
Per il settore maschile potrà essere previsto un pre-campionato e una dilazione del termine di iscrizione definitivo comunque non oltre il 13 dicembre 2017
FASE REGIONALE Le squadre prima e seconda classificata acquisiranno il diritto a partecipare alla fase regionale che sarà disputata dalle vincenti di ogni comitato territoriale (8 squadre) il 2 giugno 2018.
La formula è descritta al Punto 47
NORME TECNICHE Per entrambi i settori è obbligatorio l'uso del servizio dal basso
  Gare sulla distanza di 3 set fissi, con assegnazione di un punto ogni set vinto per il computo della classifica. Il 3° si gioca con cambio campo al 13° punto
ASSENZA ARBITRO In mancanza dell'arbitro designato le gare potranno essere dirette da arbitro associato; mancando anche tale figura l'incontro dovrà essere fissato a nuova data in base a quanto previsto al punto 16
CONTRIBUTO GARA Il C.T. conferma ancora per l'anno sportivo 2017/2018 l'abolizione della quota del contributo gare per le categorie under 13 Maschile e Femminile.
Ritorno ad inizio Comunicato

CAMPIONATO UNDER 14 MASCHILE
ISCRIZIONI ENTRO IL 27 SETTEMBRE 2017 (data stabilita dalla Consulta Regionale)
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
ORGANICO Possono partecipare al campionato tutte le società regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018.
  È possibile che il campionato sia organizzato a livello interterritoriale.
Nella prima fase non sono ammessi fuori quota.
  Nella seconda fase, nel caso fosse organizzata, potrà essere schierato un atleta nato nell'anno 2003 e due atleti del 2008 quest'ultimi in campo anche contemporaneamente
PERIODO DI SVOLGIMENTO possibile da inizio novembre 2017 - Finale entro il 25 Febbraio 2018 - Termine eventuale "Fase 2" entro il 10 giugno 2018
FORMULA In base alla normativa federale è fissato nel numero minimo di 6 squadre iscritte, il limite per il quale il campionato possa essere organizzato e il numero di gare minimo è fissato in numero di 10
La formula definitiva sarà comunicata contestualmente alla pubblicazione dei calendari e sarà adeguata al numero delle squadre iscritte.
È possibile la partecipazione di squadre di altre province ovvero l'organizzazione potrebbe essere assegnata ad altro C.T.
FASE REGIONALE   La squadra vincente e la seconda classificata acquisiranno il diritto alla partecipazione alla fase regionale. La fase è descritta al punto 47.
NORME TECNICHE Non può essere utilizzato il libero
ASSENZA ARBITRO In mancanza dell'arbitro designato le gare potranno essere dirette da arbitro associato; mancando anche tale figura l'incontro dovrà essere fissato a nuova data in base a quanto previsto al punto 16
GIORNO DI GARA Relativamente ai giorni di gara consultare il punto 5
Ritorno ad inizio Comunicato

CAMPIONATO UNDER 14 FEMMINILE
ISCRIZIONI ENTRO IL 28 SETTEMBRE 2017
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
ORGANICO Possono partecipare al campionato tutte le società regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018.
Nella prima fase non sono ammessi fuori quota.
  Nella seconda fase, nel caso fosse organizzata, potranno essere schierate una atleta nata nell'anno 2003 e due atlete del 2008 quest'ultime in campo anche contemporaneamente
PERIODO DI SVOLGIMENTO possibile da metà ottobre 2017 - Finale entro il 25 Febbraio 2018 - Termine eventuale "Fase 2" entro il 10 giugno 2018
FORMULA In base alla normativa federale è fissato nel numero minimo di 8 squadre iscritte, il limite per il quale il campionato possa essere organizzato e il numero di gare minimo è fissato in numero di 14
Nel caso in cui il numero delle squadre iscritte sia:
  • pari o superiore a 11, saranno composti gironi da 5 fino a 8 squadre ed il campionato sarà diviso in due fasi.
    La prima fase sarà con gironi a carattere viciniorio mentre nella seconda i nuovi gironi, saranno determinati in base alla classifica della prima parte. Nella seconda fase solamente il/i primo/i gruppo/i giocheranno per l’assegnazione del titolo.
  • pari o inferiore a 10 è possibile che il campionato sia disputato a "girone unico" senza seconda fase.
La formula definitiva sarà comunicata contestualmente alla pubblicazione dei calendari.
FASE REGIONALE La squadra vincente e la seconda classificata acquisiranno il diritto alla partecipazione alla fase regionale. La fase è descritta al punto 47.
NORME TECNICHE Non può essere utilizzato il libero
ASSENZA ARBITRO In mancanza dell'arbitro designato le gare potranno essere dirette da arbitro associato; mancando anche tale figura l'incontro dovrà essere fissato a nuova data in base a quanto previsto al punto 16
GIORNO DI GARA Relativamente ai giorni di gara consultare il punto 5
Ritorno ad inizio Comunicato

CAMPIONATO UNDER 16 MASCHILE
ISCRIZIONI ENTRO IL 13 SETTEMBRE 2017 (data stabilita dalla Consulta Regionale)
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
PERIODO DI SVOLGIMENTO possibile da metà ottobre 2017 al 29 aprile 2018.
ORGANICO Possono partecipare al campionato tutte le società regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018. La partecipazione degli atleti è disciplinata al "punto 1.H"
FORMULA
INTERTERRITORIALE / REGIONALE   Per decisione della Consulta Regionale il campionato sarà InterTerritoriale
  1. Le squadre iscritte sul territorio regionale saranno suddivise in 4 gironi che terranno conto della logistica e vicinorietà; il numero delle squadre che comporranno i gironi verrà stabilito in base al numero delle formazioni iscritte.
  2. La gestione del campionato ed in particolare dei vari gironi potrà essere a cura dei C.T. competenti o del C.R.E.R.
  3. Le squadre prime classificate di ogni girone accedono alla Final Four Regionale
    In base al numero della iscrizioni si potrà valutare una fase intermedia fra il campionato e la Final Four, dove potrebbero incontrarsi 1ª e 2ª classificata di ogni girone per definire le quattro che parteciparanno alla Final Four
In base alla normativa federale è fissato nel numero minimo di 6 squadre iscritte, il limite per il quale il campionato possa essere organizzato e il numero di gare minimo è fissato in numero di 10
La formula definitiva sarà comunicata contestualmente alla pubblicazione dei calendari e sarà adeguata al numero delle squadre iscritte.
La fase è descritta al punto 47 mentre la normativa completa CRG è disponibile alla pagina Regolamenti / Tutte le Disposizioni Regionali
ASSENZA ARBITRO In mancanza dell'arbitro designato le gare potranno essere dirette da arbitro associato; mancando anche tale figura l'incontro dovrà essere fissato a nuova data in base a quanto previsto al punto 16
GIORNO DI GARA Relativamente ai giorni di gara consultare il punto 5
Ritorno ad inizio Comunicato

CAMPIONATO UNDER 16 FEMMINILE
ISCRIZIONI territoriale     entro il    14 SETTEMBRE 2017
REGIONALE     entro il     13 SETTEMBRE 2017
PERIODO DI SVOLGIMENTO possibile da inizio ottobre 2017 a max. 16 aprile 2018
ORGANICO Possono partecipare al campionato tutte le società regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018. La partecipazione delle atlete è disciplinata al "punto 1.H"
FORMULA
PROVINCIALE In base alla normativa federale è fissato nel numero minimo di 8 squadre iscritte, il limite per il quale il campionato possa essere organizzato e il numero di gare minimo è fissato in numero di 14
La formula definitiva sarà comunicata contestualmente alla pubblicazione dei calendari e sarà adeguata al numero delle squadre iscritte.
FASE REGIONALE - CAMPIONE DELLE PROVINCE  Le squadre prima e seconda classificata acquisiranno il diritto alla disputa della fase regionale per stabilire il "Campione Regionale delle Province".
La fase completa è descritta al punto 47

REGIONALE ECCELLENZA   La fase regionale prevede un numero minimo di 12 squadre iscritte con un massimo di 20.
L'iscrizione scade il 13 settembre e deve essere perfezionata sul sito del C.R.E.R. www.fipavcrer.it
La fase è descritta al punto 47 mentre la normativa completa CRG è disponibile alla pagina Regolamenti / Tutte le Disposizioni Regionali
ASSENZA ARBITRI In mancanza dell'arbitro designano le gare potranno essere dirette da arbitro associato; mancando anche tale figura l'incontro dovrà essere fissato a nuova data in base a quanto previsto al punto 16
GIORNO DI GARA Relativamente ai giorni di gara consultare il punto 5
Ritorno ad inizio Comunicato

CAMPIONATO UNDER 18 MASCHILE
ISCRIZIONI ENTRO IL 13 Settembre 2017 (data stabilita dalla Consulta Regionale)
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
PERIODO DI SVOLGIMENTO possibile da metà ottobre 2017 al 5 maggio 2018.
ORGANICO Possono partecipare al campionato tutte le società regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018. La partecipazione degli atleti è disciplinata al "punto 1.H"
FORMULA
INTERTERRITORIALE / REGIONALE   Per decisione della Consulta Regionale il campionato sarà InterTerritoriale
  1. Le squadre iscritte sul territorio regionale saranno suddivise in 4 gironi che terranno conto della logistica e vicinorietà; il numero delle squadre che comporranno i gironi verrà stabilito in base al numero delle formazioni iscritte.
  2. La gestione del campionato ed in particolare dei vari gironi potrà essere a cura dei C.T. competenti o del C.R.E.R.
  3. Le squadre prime classificate di ogni girone accedono alla Final Four Regionale
    In base al numero della iscrizioni si potrà valutare una fase intermedia fra il campionato e la Final Four, dove potrebbero incontrarsi 1ª e 2ª classificata di ogni girone per definire le quattro che parteciparanno alla Final Four
In base alla normativa federale è fissato nel numero minimo di 6 squadre iscritte, il limite per il quale il campionato possa essere organizzato e il numero di gare minimo è fissato in numero di 10
La formula definitiva sarà comunicata contestualmente alla pubblicazione dei calendari e sarà adeguata al numero delle squadre iscritte.
La fase è descritta al punto 47 mentre la normativa completa CRG è disponibile alla pagina Regolamenti / Tutte le Disposizioni Regionali
GIORNO DI GARA Relativamente ai giorni di gara consultare il punto 5
Ritorno ad inizio Comunicato

CAMPIONATO UNDER 18 FEMMINILE
ISCRIZIONI territoriale     entro il    19 SETTEMBRE 2017
REGIONALE     entro il     13 SETTEMBRE 2017
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
PERIODO DI SVOLGIMENTO possibile da inizio ottobre 2017 al 16 aprile 2018
ORGANICO Possono partecipare al campionato tutte le società regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018. La partecipazione delle atlete è disciplinata al "punto 1.H"
FORMULA
PROVINCIALE In base alla normativa federale è fissato nel numero minimo di 8 squadre iscritte, il limite per il quale il campionato possa essere organizzato e il numero di gare minimo è fissato in numero di 14
La formula definitiva sarà comunicata contestualmente alla pubblicazione dei calendari e sarà adeguata al numero delle squadre iscritte.
FASE REGIONALE - CAMPIONE DELLE PROVINCE  Le squadre prima e seconda classificata acquisiranno il diritto alla disputa della fase regionale per stabilire il "Campione Regionale delle Province".
La fase completa è descritta al punto 47

REGIONALE ECCELLENZA   La fase regionale prevede un numero minimo di 12 squadre iscritte con un massimo di 18.
L'iscrizione scade il 13 settembre e deve essere perfezionata sul sito del C.R.E.R. www.fipavcrer.it
La fase è descritta al punto 47 mentre la normativa completa CRG è disponibile alla pagina Regolamenti / Tutte le Disposizioni Regionali
GIORNO DI GARA Relativamente ai giorni di gara consultare il punto 5
Ritorno ad inizio Comunicato

CAMPIONATO UNDER 20 MASCHILE
ISCRIZIONI ENTRO IL 13 Settembre 2017 (data stabilita dalla Consulta Regionale)
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
PERIODO DI SVOLGIMENTO possibile da ottobre 2017 a massimo 8 aprile 2018
ORGANICO Possono partecipare al campionato tutte le società regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018. La partecipazione degli atleti è disciplinata al "punto 1.H"
FORMULA
INTERTERRITORIALE / REGIONALE   Per decisione della Consulta Regionale il campionato sarà InterTerritoriale
  1. Le squadre iscritte sul territorio regionale saranno suddivise in 4 gironi che terranno conto della logistica e vicinorietà; il numero delle squadre che comporranno i gironi verrà stabilito in base al numero delle formazioni iscritte.
  2. La gestione del campionato ed in particolare dei vari gironi potrà essere a cura dei C.T. competenti o del C.R.E.R.
  3. Le squadre prime classificate di ogni girone accedono alla Final Four Regionale
    In base al numero della iscrizioni si potrà valutare una fase intermedia fra il campionato e la Final Four, dove potrebbero incontrarsi 1ª e 2ª classificata di ogni girone per definire le quattro che parteciparanno alla Final Four
In base alla normativa federale è fissato nel numero minimo di 6 squadre iscritte, il limite per il quale il campionato possa essere organizzato e il numero di gare minimo è fissato in numero di 10
La formula definitiva sarà comunicata contestualmente alla pubblicazione dei calendari e sarà adeguata al numero delle squadre iscritte.
La fase è descritta al punto 47 mentre la normativa completa CRG è disponibile alla pagina Regolamenti / Tutte le Disposizioni Regionali
GIORNO DI GARA Relativamente ai giorni di gara consultare il punto 5
Ritorno ad inizio Comunicato

CAMPIONATO 1ª DIVISIONE FEMMINILE E MASCHILE
DOMANDE RIPESCAGGIO
TERMINI E
MODALITÀ
28 AGOSTO 2017
È fatto obbligo alle Società interessate al ripescaggio, presentare alla C.O.G.P. la relativa domanda esclusivamente a mezzo il form_ripescaggio a mente del punto 3.
ISCRIZIONI ENTRO IL 05 SETTEMBRE 2017
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
PERIODO DI SVOLGIMENTO FEMMINILE: possibile inizio gare tra 9 e 14 ottobre 2017 (società con squadre anche in campionati nazionali e regionali avranno la prima giornata posticipata)
termine gare - play-off / ev. play-out - entro 10 giugno 2018
MASCHILE: possibile inizio gare da inizio novembre 2017 e termine play-off e play-out entro il 10 giugno 2018
ORGANICO Maschile 12 squadre. Femminile 14 squadre. Possono partecipare al campionato tutte le società inserite negli organici al termine della stagione precedente e regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018.
FORMULA FEMMINILE Un girone unico con gare di andata e ritorno all'italiana. Nel caso in cui se ne riscontri l'utilità potrà essere disputato un play-out per la retrocessione che potrebbe interessare le formazioni classificata dal decimo al tredicesimo posto ovvero dal 9º al 12º posto.

FORMULA MASCHILE
Un girone unico con gare di andata e ritorno all'italiana al termine del quale saranno disputati un play-off promozione al quale parteciperanno le prime quattro classificate (gare A/R/B/) e un play-out retrocessione eventualmente con squadre di 2ª Divisione al quale parteciperanno almeno due squadre (ipotesi 9ª e 10ª); le formule saranno pubblicate entro il 15 aprile 2018
PROMOZIONI
  • FEMMINILE - La squadra prima classificata è promossa alla serie "D" regionale 2018/2019.
    La squadra seconda classificata disputerà il play-out di serie DF regionale al quale parteciperanno le migliori tre dodicesime classificate di serie DF e le seconde classificate dei campionati di 1ª DF di ogni provincia dell'Emilia Romagna
    Le 12 squadre si incontranno su due turni al cui termine si determineranno tre promozioni alla serie DF 2018/2019
  • MASCHILE - La vincente il play-off è promossa alla serie "D" regionale 2018/2019.
RETROCESSIONI
  1. Retrocedono direttamente alla 2ª Divisione 2018/2019:
    FEMMINILE - le ultime tre squadre classificate (14ª, 13ª e 12ª) fatto salvo la disputa di play-out nel qual caso saranno impartite specifiche disposizioni e potrebbe riguardare squadre comprese tra la 13ª posizione e la 10ª posizione.
    MASCHILE - minimo due squadre determinate anche dall'esito dell'eventuale play-out
  2. È da prevedere una retrocessione in più verso la 2ª Divisione, per ogni squadra che retrocederà, dopo la prima, dalla serie D al campionato di 1ª Divisione.
  3. La C.O.G.P. comunicherà entro il 15 aprile 2018 i primi criteri per promozioni e retrocessioni adattati all'andamento dei campionati regionali in base ai quali potrebbero essere stabilite ulteriori o minori retrocessioni verso il campionato di 2ª Divisione.
    Le promozioni e retrocessioni saranno decise in base all'andamento dei campionati regonali e confermate dopo la comunicazione ufficiale del C.R.E.R. al termine dei play-off di serie "D"
GIORNI ED
ORARI DI GARA
  • Giorni e orari di gara sono riportati al punto 5.b
  • Il C.T. ha deliberato di confermare l'impossibilità di programmare gare al sabato. Eventuali richieste, determinare da gravi motivi, dovranno essere inoltrate secondo quanto disposto al punto 5.d;
Ritorno ad inizio Comunicato

CAMPIONATO 2ª DIVISIONE FEMMINILE E MASCHILE
DOMANDE RIPESCAGGIO
TERMINI E
MODALITÀ
FEMMINILE: 04/09/2017 - MASCHILE: 11/09/2017
È fatto obbligo alle Società interessate al ripescaggio, presentare alla C.O.G.P. la relativa domanda esclusivamente a mezzo il form_ripescaggio a mente del punto 3.
ISCRIZIONI FEMMINILE     entro il      12 SETTEMBRE 2017
MASCHILE      entro il      2 OTTOBRE 2017
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
PERIODO DI SVOLGIMENTO - FEMMINILE: da inizio novembre 2017 al 28 Aprile 2018 - Play-off e Play-Out entro il 10 Giugno 2018
- MASCHILE: da inizio novembre 2017 al 28 Aprile 2018 - Play-Off e Play-Out entro il 10 Giugno 2018
ORGANICO Maschile: 12 squadre - Femminile: 24 squadre.
Possono partecipare al campionato tutte le società inserite negli organici al termine della stagione precedente e regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018.
Per quanto riguarda il maschile i termini di iscrizione sono i medesimi del campionato di 3ª Divisione per poter gestire un numero di iscrizioni, in tale campionato, inferiore a dieci squadre. In tal caso sarà modificato l'organico e cambiata la formula nonchè la tempistica del campionato di 2ª Divisione Maschile.
In caso di rinunce, in particolare nel settore femminile, si cercherà, se possibile, di evitare il campionato a due gironi con numero dispari di squadre per una corretta applicazione della formula.
FORMULA FEMMINILE

  
Due gironi da 12 squadre ognuno con gare di andata e ritorno all'italiana al cui termine sarà stilata la classifica generale avulsa - art. 41 del Regolamento Gare - in base alla quale saranno determinati gli abbinamenti per il Play-Off promozione.
In caso di tre promozioni sono promosse direttamente al campionato di 1ª Divisione 2018/2019 le prime due squadre classificate della classifica avulsa generale.
La terza promozione sarà la squadra vincente il Play-Off che sarà disputato dalle squadre classificate dal 3º al 10º posto.

Nel caso si abbia certezza di sole due promozioni le squadre prime classificate di ogni girone si giocheranno la promozione al campionato di 1ª Divisione 2018/2019 con la disputa di una finale articolata al meglio delle 3 gare su 5; la vincente è promossa mentre la perdente accede alla finale Play-Off.
Il Play-Off sarà disputato dalle formazioni classificate dal 3º al 6º posto - due turni con sole gare di andata e ritorno - la vincente i primi due turni affronterà nella finale la perdente tra le prime classificate dei due gironi con la formula dell'andata/ritorno/bella per la conquista dell'ultimo posto per la promozione alla 1ª Divisione 2018/2019

In caso di una promozione giocheranno il Play-Off le squadre classificate dal 1º al 8º posto - tre turni di cui il terzo sarà sviluppato con gare di andata/ritorno/bella.

La classifica avulsa generale determinerà l'ordine dei ripescaggi 2018/2019 fatto salvo le determinazioni scaturite da Play-Off e Play-Out.
I Play-Off e gli eventuali Play-Out sono parte integrante del campionato.
Eventuali rinunce saranno sanzionate in base alla vigente normativa; i vuoti d'organico non saranno integrati e il turno sarà "vinto" per forfait dalla formazione abbinata.
FORMULA MASCHILE 12 squadre - Girone Unico con gare di andata e ritorno se sarà confermata la 3ª DM; diversamente si deciderà organico e formula entro il 12 ottobre 2017.
In base alla classifica finale si potranno disputare Play-Off e Play-Out eventualmente anche con la 3ª Divisione - Entro il 15 aprile 2018 sarà comunicata la relativa formula.

PROMOZIONI
-   FEMMINILE - Nel caso in cui siano possibili almeno tre promozioni, la prima e la seconda squadra classificata, della classifica generale, sono promosse al campionato di 1ª Divisione 2018/2019.
In caso diverso la promozione di una o due squadre sarà determinata a mezzo di play-off (vedi 'FORMULA').
- MASCHILE - La prima squadra classificata è promossa al campionato di 1ª Divisione 2018/2019 (questo in caso di girone unico a 12 squadre).
In caso di formula diversa sarà comunicato il criterio di promozione relativo.
La C.O.G.P. comunicherà entro il 15 aprile 2018 i primi criteri per le promozioni adattati all'andamento dei campionati regionali in base ai quali potrebbero essere stabilite ulteriori promozioni al campionato di 1ª Divisione.
Le promozioni saranno decise dopo la comunicazione ufficiale del C.R.E.R. al termine dei play-off di serie "D"
RETROCESSIONI Retrocedono alla 3ª Divisione 2018/2019:
  1. MASCHILE - da definire
  2.   FEMMINILE - le squadre classificate al 23ª e 24ª posto. Per le altre retrocessioni - possibili tra tre e cinque squadre - potrà essere disputato un play-out che potrebbe anche coinvolgere formazioni del campionato di 3ª Divisione. Senza la disputa di Play-Out retrocedono le squadre classificate al 19ª, 20ª, 21ª, 22ª, 23ª e 24ª posto
  3. È da prevedere una retrocessione in più verso la 3ª Divisione, per ogni squadra che retrocederà, dopo la prima, dalla serie D al campionato di 1ª Divisione.
  4. La C.O.G.P. comunicherà entro il 15 aprile 2018 i primi criteri per le retrocessioni adattati all'andamento dei campionati regionali in base ai quali potrebbero essere stabilite maggiori o minori retrocessioni verso il campionato di 3ª Divisione.
    Le retrocessioni saranno decise dopo la comunicazione ufficiale del C.R.E.R. al termine dei play-off di serie "D"
GIORNI ED
ORARI DI GARA
  • Giorni e orari di gara sono riportati al punto 5.a
  • Il C.T. ha deliberato di confermare l'impossibilità di programmare gare al sabato. Eventuali richieste, determinate da gravi motivi, dovranno essere inoltrate secondo quanto disposto al punto 5.c;
Ritorno ad inizio Comunicato

CAMPIONATO 3ª DIVISIONE FEMMINILE E MASCHILE
ISCRIZIONI FEMMINILE entro il      09 OTTOBRE 2017
MASCHILE entro il      02 OTTOBRE 2017
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
PERIODO DI SVOLGIMENTO FEMMINILE - possibile tra seconda e terza decade di Novembre 2017 - Termine entro il 10 Giugno 2018
MASCHILE - possibile tra fine Novembre ed inizio Dicembre 2017 - Termine entro il 10 Giugno 2018
FORMULA FEMMINILE
  • In base la numero delle squadre iscritte saranno composti gironi con un minimo di 8 a un massimo di 14 squadre ognuno, con gare di andata e ritorno all'italiana.
  • Il campionato, in caso di numero di squadre iscritte uguale o inferiore a 20 sarà strutturato a due gironi e potrà essere organizzato in due FASI alle quali seguiranno fasi finali con spareggi.
  • Con un numero di squadre iscritte superiore o pari a 30 formazioni saranno organizzati gironi da 10/12 squadre e si disputeranno spareggi a fine campionato per determinare eventuali ulteriori promozioni ovvero un corretto ordine della prima fascia dei ripescaggi.
  • In caso di spareggi si concede facoltà al ritiro dagli stessi, senza applicazione di alcuna penale, con comunicazione in forma scritta entro la data fissata dalla C.O.G.P. ed in mancanza entro 3 giorni dal termine del "girone di appartenza".
FORMULA MASCHILE    Avendo allineato la data di iscrizione a quella del campionato di 2ª Divisione si deciderà solamente dopo tale data, in base al numero di formazioni iscritte, se organizzare o meno il campionato.
Nel caso in cui le squadre iscritte siano nove o numero inferiore si procedrà alla integrazione nel campionato di 2ª Divisione delle formazioni iscritte alla 3ª Divisione.
Nel caso in cui risultino iscritte almeno 10 squadre il campionato sarà confermato e saranno applicate le indicazioni già riportate alla voce "Formula Femminile"
PROMOZIONI Sarà considerata la classifica generale del campionato, intero, inteso a classifica avulsa. Salvo eccezioni dovute ad un gran numero di retrocessioni dalla serie "D", eventualmente nel qual caso si disputerà un "play-off promozione", saranno promosse al campionato di 2ª Divisione 2018/2019, nel settore
  1. MASCHILE - la squadra prima classificata
  2. FEMMINILE - le squadre prima, seconda e terza classificata della classifica unica generale (classifica avulsa);
    È da prevedere la disputa di SPAREGGI per le squadre classificate al 2º, 3º, 4º ed eventualmente 5º posto; di ogni girone ovvero le squadre classificate al secondo posto di ogni girone potrebbero essere inserite in un eventuale Play-Out con le formazioni di 2ª Divisione.
    In caso di due gironi la 2º, 3º, 4º e 5º classificata di ogni girone potrebbe essere inserita in una fase finale a quattro squadre per determinare le posizioni fino alla decima in base ai risultato acquisiti "sul campo".
  3. La C.O.G.P. comunicherà entro il 15 aprile 2018 i primi criteri per le promozioni adattati all'andamento dei campionati regionali in base ai quali potrebbero essere stabilite ulteriori promozioni al campionato di 2ª Divisione.
    Le promozioni e retrocessioni saranno decise dopo la comunicazione ufficiale del C.R.E.R. al termine dei play-off di serie "D"
GIORNI ED ORARI DI GARA
  • Giorni e orari di gara sono riportati al punto 5.a
  • Il C.T. ha deliberato di confermare l'impossibilità di programmare gare al sabato. Eventuali richieste, determinate da gravi motivi, dovranno essere inoltrate secondo quanto disposto al punto 5.d;
ASSENZA ARBITRO In mancanza dell'arbitro designanto le gare non potranno essere disputate eccezion fatta in caso di presenza di arbitro associato che invece potrà dirigere l'incontro.
Ritorno ad inizio Comunicato

MEMORIAL "GIANCARLO BEVINI" PRIMAVERA M/F


MASCHILE
Il torneo sarà organizzato, solamente nel caso in cui il numero delle squadre partecipanti al campionato di categoria corrispondente, under 13, non garantisse una copertura completa dell'attività a tutto il mese di maggio.
Potranno partecipare alle gare gli atleti nati negli dal 2005 al 2008


FEMMINILE
Se organizzato il torneo avrà gironi che rispetteranno la classifica finale del campionato di categoria Under 13. I gironi saranno quindi per "valore" e non per vicinorietà.
Le eventuali nuove formazioni che richiederanno l'iscrizione saranno inserite nei gironi comprendenti le squadre dell'ultima fascia (tecnicamente ad esempio girone "E", ecc..)
ORGANICO e
PARTECIPAZIONE

MASCHILE
E
FEMMINILE
  • Possono partecipare al campionato tutte le società regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018. La partecipazione di atlete/i è disciplinata al "punto 1.I"
  • Sono iscritte d'ufficio tutte le squadre dei campionati Under 13F e Under 13M (6x6)
    Le formazioni che, qualificandosi alle fasi successive regionali, non ritenessero possibile la partecipazione dovranno comunicare la propria intenzione entro la scadenza fissata dalla C.O.G.P. in fase di stesura dei calendari
    La composizione delle squadre è libera in rispetto dei limiti di età.
  • Eventuali rinunce al torneo, da inviare all'indirizzo cogp@fipav.mo.it entro la data che sarà comunicata dalla C.O.G.P. ovvero, in mancanza, entro 2 giorni dal termine della fase eliminatoria del campionato di categoria.
  • Le rinunce pervenute oltre tale data saranno sanzionate secondo quanto previsto dal punto 13.
  • Non si esclude l'inserimento di formazioni di altre province.
  • Non è ammessa la partecipazione del LIBERO.
  •    Potrà essere schierato un/a atleta nato/a nell'anno 2004 e due atleti/e nati/e nel 2008 quest'ultimi in campo anche contemporaneamente.
ISCRIZIONI ENTRO IL 9 FEBBRAIO 2018 (da confermare in base all'attività del campionato U13)
Solo per le squadre che non partecipano al campionato under 13F/M (6vs6)
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
PERIODO DI SVOLGIMENTO Inizio non appena possibile rispetto il termine del campionato di categoria
Termine entro il 10 giugno 2018
FORMULA Sarà stabilita alla chiusura delle iscrizioni in base al numero delle squadre partecipanti.
Si cercherà, nel limite del possibile, di comporre gironi diversificati nell'organico, rispetto a quelli già disputati nei campionati Under 13F ed Under 13M, pertanto sarà ignorato il criterio della vicinorietà.
NORME TECNICHE Sono le medesime del campionato di categoria under 13
ASSENZA ARBITRO In mancanza dell'arbitro designato le gare potranno essere dirette da arbitro associato; mancando anche tale figura l'incontro dovrà essere fissato a nuova data in base a quanto previsto al punto 16
CONTRIBUTO GARA Non è previsto il versamento di alcun contributo gara in conformità all'attività del campionato di categoria.
SPOSTAMENTI GARA Il contributo è equiparato al corrispondente campionato di categoria under 13
Ritorno ad inizio Comunicato

MEMORIAL "GIANCARLO BEVINI" ALLIEVI ED ALLIEVE
ORGANICO e
PARTECIPAZIONE
   - Il torneo sarà organizzato solamente nel caso in cui il campionato di categoria corrispondente, under 14 M/F , non garantisse una copertura completa con gare dell'attività a tutto il mese di maggio.
Potranno comunque essere organizzate forme ibride del torneo stesso per raggiungere lo scopo sopra prefissato.

  • Possono partecipare al campionato tutte le società regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018. La partecipazione di atlete/i è disciplinata al "punto 1.I"
  • Sono iscritte d'ufficio tutte le squadre dei campionati Under 14 M/F
    Le formazioni che, qualificandosi alle fasi successive regionali, non ritenessero possibile la partecipazione dovranno comunicare la propria intenzione entro la scadenza fissata dalla C.O.G.P. in fase di stesura dei calendari
    La composizione delle squadre è libera in rispetto dei limiti di età.
  •    Potranno essere schierati un/una atleta nato/a nell'anno 2003 e due atleti/e nati/e nel 2008 quest'ultimi/e in campo anche contemporaneamente.
  • Eventuali rinunce al torneo, da inviare all'indirizzo cogp@fipav.mo.it entro la data che sarà comunicata dalla C.O.G.P. ovvero, in mancanza, entro 2 giorni dal termine della fase eliminatoria del campionato di categoria.
  • Le rinunce pervenute oltre tale data saranno sanzionate secondo quanto previsto dal punto 13.
  • Non si esclude l'inserimento di formazioni di altre province.
  • Non è ammessa la partecipazione del LIBERO.
ISCRIZIONI ENTRO IL FEMMINILE entro il 19 GENNAIO 2018
MASCHILE entro il 09 FEBBRAIO 2018
Date da confermare in base all'attività dei due campionati U14F e U14M) e valide solo per le squadre che non partecipano al campionato U14F o U14M
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
PERIODO DI SVOLGIMENTO Inizio non appena possibile rispetto il termine del campionato di categoria
Termine entro il 10 giugno 2018
FORMULA Sarà stabilita alla chiusura delle iscrizioni in base al numero delle squadre partecipanti.
Si cercherà, nel limite del possibile, di comporre gironi diversificati nell'organico, rispetto a quelli già disputati nei campionati Under 14 M/F, pertanto sarà ignorato il criterio della vicinorietà.
ASSENZA ARBITRO In mancanza dell'arbitro designato le gare potranno essere dirette da arbitro associato; mancando anche tale figura l'incontro dovrà essere fissato a nuova data in base a quanto previsto al punto 16
SPOSTAMENTI GARA Per delibera del C.T., il contributo è equiparato al corrispondente campionato di categoria under 14 M/F
Ritorno ad inizio Comunicato

MEMORIAL "GIANCARLO BEVINI" RAGAZZI E RAGAZZE
ISCRIZIONI FEMMINILE     entro il    16 GENNAIO 2018
MASCHILE     entro il    09 FEBBRAIO 2018
Date da confermare e valide solo per le squadre non partecipanti all'Under 16F o Under 16M territoriale
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
ORGANICO e
PARTECIPAZIONE
  • Possono partecipare al campionato tutte le società regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018. La partecipazione di atlete/i è disciplinata al "punto 1.I"
  • Sono iscritte d'ufficio tutte le squadre dei campionati U16F e U16M provinciali.
    Le formazioni che, qualificandosi alle fasi successive regionali, non ritenessero possibile la partecipazione dovranno comunicare la propria intenzione entro la scadenza fissata dalla C.O.G.P. in fase di stesura dei calendari
    Le squadre che partecipano alle fasi di eccellenza regionale non sono iscritte d'ufficio ma debbono presentare regolare iscrizione entro il termine sopra previsto.
    La composizione delle squadre è libera in rispetto dei limiti di età.
         Possono essere iscritti/e nel CAMP3 massimo n.2 atleti/e nati/e nel 2001. Possono anche essere contemporaneamente in campo.
  • Eventuali rinunce al torneo, da inviare all'indirizzo cogp@fipav.mo.it entro la data che sarà comunicata dalla C.O.G.P. ovvero, in mancanza, entro 2 giorni dal termine della fase eliminatoria del campionato di categoria.
  • Le rinunce pervenute oltre tale data saranno sanzionate secondo quanto previsto dal punto 13.
  • Non si esclude l'inserimento di formazioni di altre province.
  • È ammessa la partecipazione del II LIBERO anche per il torneo maschile
PERIODO DI SVOLGIMENTO Inizio non appena possibile rispetto il termine del campionato di categoria
Termine entro il 10 giugno 2018
FORMULA Sarà stabilita alla chiusura delle iscrizioni in base al numero delle squadre partecipanti.
Si cercherà, nel limite del possibile, di comporre gironi diversificati nell'organico, rispetto a quelli già disputati nei rispettivi campionati Under, pertanto sarà ignorato il criterio della vicinorietà.
ASSENZA ARBITRO In mancanza dell'arbitro designato le gare potranno essere dirette da arbitro associato; mancando anche tale figura l'incontro dovrà essere fissato a nuova data in base a quanto previsto al punto 16
SPOSTAMENTI GARA Per delibera del C.T., il contributo è equiparato al corrispondente campionato di categoria under 16F o Under 16M
Ritorno ad inizio Comunicato

MEMORIAL "GIANCARLO BEVINI" JUNIORES M/F
ISCRIZIONI Maschile e Femminile entro il 16 GENNAIO 2018
Da confermare - Solo per le squadre che non partecipano all'Under 18F e Under 18M territoriale
MODALITÀ di ISCRIZIONE Per quanto riguarda l'iscrizione al campionato consultare il punto 2.A
ORGANICO e
PARTECIPAZIONE
  • Possono partecipare al campionato tutte le società regolarmente affiliate alla FIPAV per l'anno 2017/2018. La partecipazione di atlete/i è disciplinata al "punto 1.I"
  • Sono iscritte d'ufficio tutte le squadre dei campionati U18F e U18M provinciali.
    Le formazioni che, qualificando alle fasi successive regionali, non ritenessero possibile la partecipazione dovranno comunicare la propria intenzione entro la scadenza fissata dalla C.O.G.P. in fase di stesura dei calendari
    La composizione delle squadre è libera in rispetto dei limiti di età.
    Nel Maschile possono essere iscritti nel CAMP3 massimo n.2 atleti nati nel 1999. Possono anche essere contemporaneamente in campo.
  • Eventuali rinunce al torneo, da inviare all'indirizzo cogp@fipav.mo.it entro la data che sarà comunicata dalla C.O.G.P. ovvero, in mancanza, entro 2 giorni dal termine della fase eliminatoria del campionato di categoria.
  • Le rinunce pervenute oltre tale data saranno sanzionate secondo quanto previsto dal punto 13.
  • Non si esclude l'inserimento di formazioni di altre province.
PERIODO DI SVOLGIMENTO Inizio non appena possibile rispetto il termine del campionato di categoria.
Termine entro il 10 giugno 2018
FORMULA Verrà stabilita alla chiusura delle iscrizioni in base al numero delle squadre partecipanti.
Si cercherà, nel limite del possibile, di comporre gironi diversificati nell'organico, rispetto a quelli già disputati nei rispettivi campionati Under, pertanto sarà ignorato il criterio della vicinorietà.
ASSENZA ARBITRO In mancanza dell'arbitro designato le gare potranno essere dirette da arbitro associato; mancando anche tale figura l'incontro dovrà essere fissato a nuova data in base a quanto previsto al punto 16
SPOSTAMENTI GARA Per delibera del C.T., il contributo è equiparato al corrispondente campionato di categoria under 18F o under 18M
Ritorno ad inizio Comunicato

DISPOSIZIONI PARTICOLARI E NORME GENERALI

PUNTO 1 PARTECIPAZIONE AI CAMPIONATI ED ISCRIZIONI
  1. LA STAGIONE AGONISTICA HA INIZIO IL 1° LUGLIO 2017 e TERMINA IL 30 GIUGNO 2018.
    Tutte le operazioni di affiliazione e tesseramento devono essere svolte in tale periodo
    ove non disposto diversamente.
  2. Ai campionati ufficiali possono partecipare solo le società regolarmente affiliate con atleti, allenatori e dirigenti tesserati per l'anno in corso.
  3. Le società di prima affiliazione devono iscriversi all'ultimo dei campionati di serie territoriale che possono disputare nella loro provincia e alle fasi provinciali dei campionati di categoria, salvi i casi di assorbimento e fusione o acquisizione di titolo.
    Le altre società partecipano ai campionati corrispondenti ai titoli sportivi acquisiti nella stagione sportiva precedente.
  4. Le società possono partecipare ai campionati di 1ª e 2ª Divisione con una sola squadra, mentre è consentita l'iscrizione di più squadre al campionato di 3ª Divisione ed ai campionati di categoria.
    La regolamentazione relativa alle partecipazioni ai campionati è stata modificata con delibera del C.F. del 5-6/06/2009. È disponibile l'attuale versione dell'art.8 entrato in vigore dalla stagione 2009/2010.
  5. Nel caso di campionati di categoria a più fasi, la società che ha iscritto due o più formazioni potrà qualificare al turno successivo unicamente la formazione meglio classificata tra le proprie partecipanti; vedi punto 22.e.
  6. Le società devono iscriversi ai campionati secondo le norme contenute nel presente Comunicato Ufficiale nonchè in base alle disposizioni emanate tramite la Guida Pratica 2017/2018 - ON LINE  L'iscrizione potrà essere compilata esclusivamente tramite l'accesso alla pagina SCADENZE della Gestione Campionati Web della società secondo le disposizioni illustrate al punto 2
  7. Non è prevista alcuna esenzione al versamento contributo iscrizione.
  8. PARTECIPAZIONE ai CAMPIONATI DI CATEGORIA - Normativa per la gestione della partecipazione all'attività territoriale e di eccellenza regionale:
    1. Si conferma che non è possibile, per problemi regolamentari, consentire che la stessa squadra partecipi alla fase di eccellenza ed alla fase territoriale.
    2. Le Società che partecipano al campionato di eccellenza possono avere squadre anche nella fase territoriale con organici distinti. Qualora una di queste squadre vinca la fase territoriale non può partecipare alla fase di eccellenza
      In base alla normativa regionale è comunque ammessa la partecipazione di atleti/e ai campionati di eccellenza secondo quanto previsto dalla normativa regionale (punto 30)
  9. PARTECIPAZIONE AL TORNEO MEMORIAL G.BEVINI - tutte le categorie -
    1. Si stabilisce che è vietato lo scambio di atleti/e tra squadre, anche della medesima società, all'interno della stessa categoria, per tutta la durata del torneo
    2. È pertanto vietato, nelle fasi finali del torneo, l'utilizzo di atleti/e di squadre, anche della stessa società, già eliminate.
    3. Il mancato rispetto di quanto ai capi "1" e "2" comporta la perdita della gara e la sanzione amministrativa pari ad euro 70,00 (settanta/00)
Per tutti i campionati è possibile verificare in tempo reale l'elenco delle squadre regolarmente iscritte; quelle delle propria società e quelle delle altre società nei diversi campionati.
La C.O.G.P., verificherà le domande pervenute e darà o meno l'accettazione, ovvero la sospensione (in caso di mancanza ad esempio della copia del versamento contributo) oppure respingerà la domanda in quanto non conforme e/o improponibile.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 2 MODULO DI ISCRIZIONE
  1.   REPERIMENTO E COMPILAZIONE - SOCIETÀ C.T. MODENA
    L'iscrizione ad un campionato è possibile - per le società affiliate al C.T. di Modena) - esclusivamente tramite l'accesso alla pagina SCADENZE della Gestione Campionati Web della società; (È disponibile una
    Guida Veloce.
    Le società dopo aver avuto accesso all'Area Riservata del sito C.T. (www.fipav.mo.it) tramite l'usuale LOGIN (area Servizi) si troveranno automaticamente indirizzate alla propria pagina societaria Gestione Campionati Web dove è possibile gestire quasi tutta l'attività dei campionati territoriali, siano essi promozionali, di serie, di categoria o tornei.
    Alla pagina SCADENZE ogni società troverà l'elenco dei campionati a cui potrà iscriversi, ovvero quelli ancora disponibili in rispetto dei termini di scadenza e dei diritti detenuti, nonchè l'elenco delle squadre delle altre società iscritte agli stessi campionati.
    La procedura acquisisce ciclicamente (almeno 2/3 volte la settimana, nei mesi da luglio ad ottobre) i dati della riaffiliazione, ovvero nuova affiliazione, dal programma di Federvolley del Tess-On-Line; pertanto le società non affiliate non potranno iscriversi ad alcun campionato.
  2.   REPERIMENTO E COMPILAZIONE - SOCIETÀ DI ALTRE PROVINCE.
    Anche le società di altre province dovranno iscrivere la proprie squadre tramite la propria area Gestione Campionati Web secondo quanto descritto al paragrafo precedente.
    Per poter accedere a Gestione Campionati Web dovranno preventivamente inoltrare il "modello B1 federale" all'indirizzo cogp@fipav.mo.it; gli addetti provvederanno al censimento del sodalizio nel sistema e comunicheranno l'avvenuta registrazione. Da quel momento la società sarà abilitata alla funzionalità completa dei servizi.
  3. DATI GARA (per tutte le società)
    1. Nel modulo iscrizione web sono OBBLIGATORI tutti i campi, ed in particolare debbono essere validi:
      • nome della squadra che non può in nessun caso oltrepassare i 32 caratteri (spazi compresi); non sono ammesse lettere accentate e caratteri speciali (, ; / ? ^ * # § % & ! ° ')
      • email di squadra
      • giorno/ora/campo di gioco
      • dati versamento
      • elenco atleti/e
      In caso di gravi mancanze l'iscrizione sarà sospesa, anche in presenza del versamento.
    2. GIORNI - È obbligatorio indicare nel modulo due giorni gara con i rispettivi orari. Tra i due giorni deve intercorrerne sempre almeno uno.; la procedura d'iscrizione web esegue tale controllo.
      Per ogni campionato vedere le disposizioni particolari al punto 5
    3. USO IMPIANTI - È obbligo delle Società verificare il reale utilizzo dei propri impianti di gara da parte di altre squadre di pallavolo che disputano campionati FIPAV, segnalando al momento dell'iscrizione che l'impianto (nel proprio giorno/gara) è usato dalla squadra "XY" disputante il campionato di serie "Z". Tale mancata segnalazione non costituisce motivo valido per la variazione del calendario in forma gratuita.
      Dopo l'attivazione (marzo 2015) e la piena operatività (maggio 2016) per la gestione OMOLOGA WEB, per la quale vi rimandiamo al punto 6, è stata inserita una funzionalità tramite la quale ogni squadra, in fase di iscrizione, troverà disponibili a sistema solamente gli impianti abilitati ad ospitare gare della categoria a cui ci si sta iscrivendo
      Si ricorda che sono disponibili per le iscrizioni solamente gli impianti omologati nel corso della stagione sportiva precedente.
      Trattandosi di attività particolarmenete delicata e complessa potrebbero non essere disponibili impianti all'atto dell'iscrizione e nel caso vi invitiamo a segnalare immediatamente la problematica all'indirizzo mail cogp@fipav.mo.it per le verifiche del caso anche con il supporto del Giudice Sportivo Territoriale titolare dell'omologa campi.
    4. NUMERO FORMAZIONI ISCRITTE - Si invitano le Società a voler limitare ad un massimo di 2 squadre il numero di formazioni iscritte guidate da uno stesso allenatore, al fine di consentire una più razionale e fattibile compilazione dei calendari. Tale criterio sarà discriminante in caso di contestazioni e non sarà riconosciuto motivo valido per spostamenti gratuiti.
  4. DOCUMENTI DA PRESENTARE E TERMINI
    1. Dopo aver completato la domanda di iscrizione, in Gestione Campionati Web, la società dovrà caricare la copia della ricevuta di pagamento del contributo entro 24 ore dall'inserimento della richiesta; il file deve avere estensione .pdf oppure .jpg
    2. In mancanza dei requisiti ai punti precedenti l’iscrizione è NON VALIDA.
      In ogni caso l'iscrizione sarà da considerarsi accettata solamente dopo il ricevimento della mail di conferma da parte della C.O.G.P.
    3. A termini scaduti e in presenza di particolari circostanze, è facoltà della C.O.G.P. accettare le domande di iscrizione anche se i versamenti sono effettuati non oltre le 36 ore dalla scadenza del termine d'iscrizione previo il versamento di una sovrattassa pari al 50% l’importo del contributo iscrizione;
    4. A versamento effettuato nei termini e domanda non presentata, comunque entro le 24 ore seguenti la scadenza delle iscrizioni, l’iscrizione non sarà convalidata e la somma versata sarà resa, fatto salvo quanto al capo precedente;
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 3 DIRITTI DI RIPESCAGGIO e PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE
Si ricorda che gli artt.10 e 11 del Regolamento Gare disciplinano la materia ed il Consiglio Federale ha stabilito che le società che entro il termine di iscrizione, rinunciano a disputare il campionato a cui hanno diritto, potranno, su richiesta esplicita, essere ammesse:
Serie A1: al campionato di serie A2 o successivi (secondo le condizioni di ammissione al campionato di serie A)
Serie A2: al campionato di serie B1 o successivi (secondo le condizioni di ammissione al campionato di serie A)
Serie B1: al campionato di serie C o successivi, purchè ci sia carenza di organico (competenza del C.R. o C.T.)
Serie B2: al campionato di serie C o successivi, purchè ci sia carenza di organico (competenza del C.R. o C.T.)
Serie  C: al campionato di 1ª Divisione o successivi, purchè ci sia carenza di organico (competenza del C.T.)
Le società richiedenti hanno la precedenza rispetto alle Società che hanno diritto di reintegrazione e ripescaggio nel campionato richiesto.
Indichiamo brevemente le tipologie dei tipi di ripescaggi, i criteri applicati e i termini contenuti nell’art.11 R.G.
  1. REINTEGRAZIONE: squadra retrocessa e ripescata;
  2. INTEGRAZIONE: squadra meglio classificata di campionato immediatamente inferiore e ripescata;
  3. IMMISSIONE: squadra di serie superiore che rinuncia al campionato e viene ammessa ad un campionato di serie inferiore ovvero squadra richiedente la partecipazione ed ammessa per esaurimento organici di ripescaggio.
  4. NON POSSONO ESSERE RIPESCATE:
    • le squadre ultime classificate di gironi completi;
    • le squadre retrocesse già reintegrate la stagione precedente;
    • le squadre retrocesse per non aver ultimato il campionato;
    • le squadre retrocesse in conseguenza della relativa sanzione disciplinare;
    • le squadra di una Società che vanta già un diritto al campionato superiore;
  5. CRITERI - Per i ripescaggi si stila un ordine avulso delle Società retrocesse aventi diritto e delle Società della serie inferiore non promosse aventi diritto, nell’ordine sotto riportato.
    I ripescaggi si effettuano inserendo nell’ordine e su loro domanda:
    1. squadre di serie superiore che rinunciano al campionato di cui hanno diritto (serie nazionali e serie C) e chiedono ammissione ad un campionato inferiore;
    2. le squadre retrocesse e classificatesi nella prima posizione di classifica prevista nelle retrocessioni;
    3. le squadre della serie inferiore classificatesi nella prima posizione di classifica dopo le squadre promosse;
    4. le squadre retrocesse e classificatesi nella 2ª posizione di classifica prevista nelle retrocessioni;
    5. le squadre della serie inferiore classificatesi nella 2ª posizione di classifica dopo le squadre promosse;
    6. ulteriormente, di seguito fino ad esaurimento delle Società aventi diritto.
  6. MODALITÀ - Il diritto può essere esercitato con presentazione della domanda di ripescaggio.
      La Società interessata dovrà compilare la domanda di ripescaggio (nuovo form web) disponibile nell'area 'Modulistica' del sito Fipav Modena
    IMPORTANTE: non deve essere effettuato alcun versamento
  7. TERMINI
    1. La richiesta di ammissione deve pervenire alla C.O.G.P. entro il giorno
      28 AGOSTO 2017 - per il campionato di 1ª Divisione Maschile e Femminile
      04 SETTEMBRE 2017 - per il campionato di 2ª Divisione Femminile

      11 SETTEMBRE 2017 - per il campionato di 2ª Divisione Maschile
      questo per dare la possibilità alle squadre, eventualmente escluse di poter presentare la regolare domanda per il campionato di diritto
    2. L'ammissione è possibile in rispetto dell’art.art.8 del Regolamento Gare
    3.   La domanda di ripescaggio può essere presentata solamente da società regolarmente riaffiliata per l'A.S. 2017/2018; in caso contrario l'istanza sarà respinta.
    4. La domanda, se non accolta, non sarà in alcun caso considerata valida come iscrizione per il campionato inferiore.
      Con cadenza settimanale la C.O.G.P. conferma l'acquisizione della domanda con pubblicazione alla pagina relativa all'organico di riferimento del campionato sul sito Fipav Modena.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 4 OBBLIGO DELLE SOCIETÀ PARTECIPANTI AI CAMPIONATI TERRITORIALI ALLA DISPUTA DEI CAMPIONATI GIOVANILI
  1. Il Consiglio Fipav Modena ha stabilito che per l'anno sportivo 2017/2018, per NESSUN campionato territoriale sarà obbligatorio partecipare ad almeno un campionato giovanile, ma è vivamente auspicato.
  2. Per le società di serie A1 e A2 Maschile debbono partecipare è obbligatorio partecipare ai campionati under 18, 16, 14 e 13.
    Alle società di serie A1 è consentito disputare uno solo dei campionati under 18 e under 16 in convenzione
    mentre le società di A2 potranno disputarli in convenzione entrambi.
  3. Le società di serie A1 e A2 Femminile debbono partecipare ad almeno tre campionati di categoria a scelta tra under 18, 16, 14 e 13.
    È consentito disputare il campionato under 18 e under 16 in convenzione
  4. Ricordiamo che le società che stipulano convenzioni (modello di convenzione) con società di serie A1 o A2, per l'assolvimento degli obblighi di queste ultime, con la stessa squadra non assolvono eventuali obblighi previsti per la propria società derivanti dalle serie che disputano.
    In pratica i campionati di categoria in convenzione non possono assolvere a due obblighi
    È ovvio che se una Società, per esempio, disputa un campionato under 16 in convenzione per una società di serie A1 o A2, può partecipare con un'altra squadra, ovviamente formata da atleti diversi, nella stessa categoria per assolvere ad eventuali propri obblighi.
    È obbligatorio inviare copia della convenzione anche alla C.O.G.P. all'indirizzo mail: cogp@fipav.mo.it
  5. Le società partecipanti alle serie BM, B1F e B2F devono prendere parte ad almeno due campionati di categoria indetti dalla FIPAV nella corrispondente sezione (maschile / femminile) a scelta tra Under 18F, 18M, 16F, 16M, Under 14 M/F, Under 13 M/F e Under 13M 3vs3 quest'ultimo solo per BM.
    Si ricorda che non è possibile la disputa in convenzione di alcun campionato di categoria.
    In caso di mancata partecipazione anche ad un solo campionato, è prevista la multa di Euro 1.000,00 (mille/00) che sarà sanzionata dal Giudice Sportivo Territoriale e dovrà essere versata al Comitato Fipav Modena.
  6. Per quanto non compreso in relazione ai campionati di A1, A2, BM, B1F, B2F, C e D M/F, sanzioni comprese, si rimanda alle disposizioni diramate dalle rispettive Commissioni.
  7. Per le società che disputano più campionati di diverse serie nell'ambito di uno stesso settore, l'obbligatorietà di partecipazione ai campionati di categoria viene assolta in base a quanto previsto per il campionato maggiore a cui partecipano.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 5 GIORNI ED ORARI DI GIOCO
Tutte le gare di campionato potranno essere calendariate secondo i criteri e gli spazi utili di ogni Società fermo restando le disposizioni di seguito indicate.
Tutti i giorni della settimana potranno essere giorni di gara, con le seguenti specifiche:
  1.   CAMPIONATI - GIORNI ed ORARI di GARA
    Campionato può giocare con inizio gara ...
    1ª Divisione
    2ª Divisione
    3ª Divisione
    tutti i giorni infrasettimanali dalle ore 19,30 alle ore 21,30; alla domenica mattina dalle ore 10,00 alle 11,15 - SABATO escluso
    Under  20M - 18F 
     18M
    tutti i giorni infrasettimanali dalle ore 18,00 max. ore 21,00;
    Sabato dalle 15 alle 18,00; domenica 9,00 - 11,15 e 15,00 - 18,00
    Under   16M -  16F
    14M -  14F
      -&nbp;13M/F
    giorni infrasettimanali, dalle ore 18,00 max. ore 20,00
    Sabato dalle 15 alle 18,00; domenica 9,00 - 11,15 e 15,00 - 18,00
    in caso di gare a concentramento, SABATO e/o DOMENICA POMERIGGIO, dalle ore 16,00 (sab.) dalle 15,00 (dom.) in poi
    Under 13 M 3x3 A concentramento al sabato pomeriggio, dalle ore 15,00; domenica mattina dalle ore 9,30; domenica pomeriggio dalle ore 15,00

  2. Gli orari sopra riportati sono validi per i corrispondenti Tornei Memorial G.Bevini
  3. Quanto sopra riportato per la domenica, mattina e pomeriggio, è valido anche per le giornate festive (ad esempio: 25 aprile o 1° maggio)
  4. DEROGHE - Modalità
    1. la richiesta di deroga alle condizioni elencate al capo "a", deve essere proposta per iscritto alla C.O.G.P. e deve essere inserita al campo "Notizie Utili" del nuovo modulo iscrizione web
      • Considerata la molteplicità degli impegni arbitrali, per poter fornire il servizio necessario, il C.T. ha deciso che eventuali deroghe siano concesse solo a fronte di situazioni di estrema gravità organizzativa non imputabile alla Società.
      • l'accettazione da parte della competente commissione (C.O.G.P.) potrà essere tacita.   Decorso il 7° giorno seguente i termini di chiusura delle iscrizioni ogni richiesta non esplicitamente sospesa e/o respinta dovrà considerarsi approvata;
      • in caso di mancato assenso sarà considerato d’ufficio il secondo giorno di gara proposto nel caso in cui non venga segnalato alcun nuovo giorno/ora di gara entro due giorni dalla comunicazione C.O.G.P.
      Eventuali singole gare per le quali sarà richiesto un orario di inizio in deroga ai capi "a" e "b" saranno soggette al versamento di una quota pari doppio del corrispondente contributo spostamento gara previsto per la categoria.
    2. GARE di FASI FINALI, PLAY-OFF, PLAY-OUT e SPAREGGI
      Per garantire la regolarità dei campionati e tornei, si stabilisce che tra la gara di andata e quella di ritorno dovranno intercorrere almeno due giorni (esempio OK A.21/5 R.24/5 - esempio KO A.21/5 R.23/5)
  5. GARE 'FUORI ORARIO' DEI CAMPIONATI U13M/F - U14M/F - U16M - U16F
    Si stabilisce che eventuali gare dei campionati Under 13 M/F, 14 M/F e Under 16M/F fissate in orari non compresi ai capi "a" e "b" saranno autorizzate, solo se sussiste l'accordo tra le parti e in ogni caso non siano determinanti per l'esito del campionato, e nel caso dovranno essere dirette obbligatoriamente da arbitro associato.
  6.   Il Consiglio Fipav Modena su richiesta del Settore Ufficiali di Gara Territoriale segnala che nei giorni: - 11 dicembre 2017, 19 marzo 2018 e 28 maggio 2018 - non si potranno, per quanto possibile, calendariare gare.
    Eventuali autorizzazioni potranno essere gestite 'ad hoc' ed in ogni caso per gare con inizio alle ore 18,00 / 18,30.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 6 CAMPO DI GIOCO
  1. Tutte le gare devono essere disputate in impianti regolarmente omologati dalla FIPAV e abilitati ad ospitare gare della categoria a cui si è scritti. Gestione Campionati Web esegue tale controllo in fase di iscrizione proponendo solamente gli impianti idonei e compatibili con la categoria a cui ci si sta iscrivendo
  2.    Il Consiglio Federale ha adattato l'art. 14 Regolamento Gare alla nuova realtà territoriale stabilendo che e società hanno l’obbligo di disputare le gare in un campo nell’ambito del proprio Comitato Territoriale FIPAV o, per comprovata carenza di impianti, in comuni limitrofi di altro Comitato Territoriale previa autorizzazione dell’organismo competente all’organizzazione del Campionato interessato.
    Invece nel caso di società che vogliano disputare le gare di un determinato Campionato in un comune di un Comitato Territoriale contiguo a quello di appartenenza non per carenza di impianti ma per loro scelta, dovranno allegare alla relativa richiesta il parere dell’organo competente all’organizzazione del Campionato interessato, dei due Comitati Territoriali interessati e del proprio Comitato Regionale o dei due Comitati Regionali interessati nel caso il Comitato Territoriale contiguo appartenga ad altra Regione.
    Nel caso di parere negativo anche di uno solo dei soggetti suddetti, la decisione finale spetta al Consiglio Federale
  3. Il verbale di omologazione campo ha validità dal 1º luglio al 30 giugno di ogni anno sportivo.
    Tutte le società partecipanti i campionati territoriali dovranno rinnovare il verbale entro il 30 novembre 2017 e comunque entro il primo utilizzo per l'anno sportivo 2017/2018
  4. I campi di gara devono essere omologati per la stagione 2017/2018 dal Comitato Fipav Modena, per i campionati territoriali; nei campi utilizzati anche per campionati superiori la società dovrà richiedere il verbale di omologa alla competente commissione, quindi non al C.T.
  5. Al Giudice Sportivo Territoriale, unica entità autorizzata al rilascio delle omologhe (rinnovi / nuove) .è possibile inviare quesiti in forma scritta a mezzo mail: - giudice@fipav.mo.it
  6. Il Consiglio Fipav Modena ha disposto che per l'anno sportivo 2017/2018 le società
    1. dovranno versare il previsto contributo rilevabile dalle tabelle federali.
    2. dopo aver ricevuto conferma della iscrizione dovranno caricare, alla pagina ISCRIZIONI in Gestione Campionati Web, in corrispondenza della propria squadra, alla colonna OMOLOGA PALESTRA, la copia della ricevuta di pagamento del contributo annuale.
    3. A seguito di quanto al capo "2" si genera automaticamente una segnalazione indirizzata al Giudice Sportivo Territoriale il quale, entro 5 giorni, dopo aver verificato la regolarità dell'operazione, provvederà a caricare alla colonna CONFERMA la copia dell'omologa del campo di gara debitamente validata. La società riceverà, in modo automatico, all'indirizzo di squadra, la relativa conferma.
  7. CAMBIO CAMPO DI GARA - Nel caso si dovesse modificare il proprio campo di gara le società dovranno attenersi a quanto segue:
    1. UTILIZZO di IMPIANTO già CENSITO/OMOLOGATO da ALTRA SOCIETÀ - La società dovrà inviare la richiesta all'indirizzo: cogp@fipav.mo.it.
      Al ricevimento della richiesta la C.O.G.P. provvederà a creare in Gestione Campionati Web la 'nuova figura tecnica' comunicando alla società la possibilità di caricamento della ricevuta del versamento omologa avviando di fatto la procedura sopra descritta verso il Giudice Sportivo Territoriale
    2. UTILIZZO di NUOVO IMPIANTO - La società dovrà attenersi a quanto descritto al capo "g" inviando la richiesta di modifica del campo di gara anche all'indirizzo: cogp@fipav.mo.it
    3. UTILIZZO di IMPIANTO già OMOLOGATO dalla STESSA SOCIETÀ - La società deve inviare all'indirizzo mail: cogp@fipav.mo.it la richiesta di cambio campo specificando che trattasi di impianto già utilizzato per il campionato: "DENOMINAZIONE del CAMPIONATO".
      La C.O.G.P. entro tre giorni provvederà a duplicare in Gestione Campionati Web, in corrispondenza della squadra in questione, sia la ricevuta di pagamento a suo tempo inserita che l'omologa
  8. Le società che avessero la necessità di omologare un nuovo impianto ovvero dovessero aggiornare i dati a causa di modifiche all'impianto dovranno attenersi a quanto di seguito riportato:
    1. È OBBLIGATORIO fissare un appuntamento con il delegato del C.T. all'attività, attualmente il Giudice Sportivo Territoriale C.T. disponibile in Sede, generalmente, il martedì mattina dalle ore 10,00 alle 12,00. In ogni caso è possibile inviare quesiti in forma scritta a mezzo mail: - giudice@fipav.mo.it
    2. Si dovrà informare a mezzo mail la C.O.G.P. all'indirizzo cogp@fipav.mo.it della nuova esigenza affinchè sia predisposto l'archivio web; nella richiesta dovrà essere indicata la squadra e la categoria interessata al prossimo uso del nuovo impianto.
    3. Contestualmente si dovrà provvedere al versamento del previsto contributo secondo la relativa tabella effettuato con le modalità indicate al punto 36.
      La ricevuta dovrà sempre riportare nello spazio riservato alla causale: il NOME dell'IMPIANTO, l'UBICAZIONE ed il NOME con CODICE della SOCIETÀ richiedente l’omologa.
      La ricevuta dovrà essere allegata in corrispondenza della squadra nella colonna OMOLOGA PALESTRA in Gestione Campionati Web
    4. In base agli accordi tra la società e il delegato C.T. quest'ultimo provvederà all'ispezione all'impianto avvalendosi anche di collaboratori allo scopo abilitati.
      La società dovrà rendere disponibili al momento della visita i seguenti dati
      • anno di costruzione della struttura;
      • eventuale anno di ristrutturazione;
      • eventuale verbale della Commissione territoriale di Vigilanza (per gli impianti con capienza superiore alle 99 persone)
    5. Il delegato C.T. provvederà
      • all'inserimento dei dati dell'impianto nel nuovo sistema informatico federale
      • al caricamento del documento di omologa in Gestione Campionati Web
  9. In caso più squadre della stessa società utilizzino lo stesso impianto, l'omologa viene effettuata dal Comitato competente all'organizzazione del campionato di serie maggiore; in tal caso è OBBLIGATORIO far pervenire al C.T. copia del verbale di omologazione debitamente vistato.
  10. Nel caso in cui la società utilizzi padiglioni diversi della stessa palestra essi sono intesi come songole palestre e pertanto il contributo è da versare per ogni omologa richiesta/rilasciata
  11. Nel caso di impianti utilizzati da più sodalizi, ognuno deve versare il previsto diritto di segreteria per l'omologazione indicato nella tabella riassuntiva dei contributi.
  12. Per quanto non previsto nei punti precedenti si rimanda all'articolo 14 del Regolamento Gare.
  13. Si evidenzia l'obbligatorietà delle protezioni di seggiolone e tavolo segnapunti.
  14. Si ricorda inoltre l'OBBLIGO a predisporre regolari attrezzature quali: seggiolone, tavolino segnapunti, asta misura rete, n.1 antenna di riserva presso il tavolo del segnapunti, panchine, spogliatoio squadre ed arbitri attrezzato con un minimo di tavolino, attaccapanni, sedie e/o panchine. In caso di inadempienza le sanzioni sono descritte al punto 28
  15. Il verbale di omologazione, deve essere a disposizione degli arbitri in tutte le gare di campionato;  in mancanza la gara non potrà essere disputata fatto salvo il caso in cui il capitano della squadra ospitante autocertifichi l'esistenza dell'omologa.
  16. nel caso in cui, al controllo degli arbitri, il documento non fosse stato "vidimato" per l'anno sportivo 2017/2018 ovvero non presentato, la società sarà sanzionata con una ammenda pari al contributo di omologa fissato dalle tabelle federali e l'impianto non potrà essere utilizzato fino ad avvenuta nuova omologa ovvero vidimazione dell'omologa già di nuova edizione; in relazione alla gara di riferimento vale quanto esposto al punto precedente.
  17. Non è obbligatorio nei campionati territoriali avere segnata sul campo la linea dell'allenatore. Nel caso in cui questa fosse presente deve essere rispettata la regola.
  18. È stabilito che per la stagione sportiva 2017/2018 non vi è alcun obbligo per le società di avere a disposizione un campo di riserva nel caso di improvvisa inagibilità dell'impianto principale di gioco; dovrà essere comunque fatto il possibile per reperire un campo alternativo per la regolare disputa della gara.
  19. Il Consiglio Federale nella riunione del 16 giugno 2012 ha deliberato le misure minime per l’omologazione dei campi di gioco per i Campionati di serie e categoria regionali e territoriali. Di seguito la relativa tabella:
    CAMPIONATIZONE DI RISPETTO
    (misure in cm)
    ALTEZZA
    SOFFITTO
    LATERALIFONDO CAMPO
    Serie C e D 300 300700
    1ª e 2ª Divisione150150600
    3º Divisione / tutti i campionati di categoria meno U13120 (*)150 500
    Under 13100 (*)150480
    nei campionati regionali tolleranza 5% zona di rispetto e 4% altezza soffitto

      Qualora nei campionati territoriali le misure minime dell'impianto previsto per l'utilizzo in campionato fossero al di sotto di quelle indicate nella tabella sopra riportata occorrerè inviare, da parte del Presidente della società, una specifica richiesta di omologa ai seguenti indirizzi: presidente@fipav.mo.it e in copia conoscenza a giudice@fipav.mo.it e cogp@fipav.mo.it
  20.   OMOLOGA CAMPO per USO TORNEI
    Il Consiglio Fipav Modena ha deciso che in caso di utilizzo di palestre per gare di tornei le stesse debbano essere sempre omologate.
    In particolare
    • per ogni impianto utilizzato, non già omologato anche da altra società, ha fissato in euro 10,00 (dieci/00) la somma che sarà riportata nella nota spese finale della manifestazione.
    • per ogni impianto utilizzato, già omologato anche da altra società, ha confermato l'uso gratuito del documento di omologa.
    • nel primo caso il documento di omologa sarà conservato agli atti da parte della C.O.G.P. mentre nel secondo caso dovrà essere fatto riferimento alla società già in possesso dell'omologa campo.
    • L'omologa per il torneo non sarà valida per l'utilizzo nei campionati fatto salvo che la società organizzatrice non ne faccia esplicità richiesta al momento della richiesta di autorizzazione del torneo, nel qual caso si dovrà fare riferimento a quanto indicato alla lettera "h" del presente punto.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 7 INDUMENTI DI GIOCO
  1. L’equipaggiamento degli atleti/e è composto da una maglietta e da un pantaloncino, che possono essere uniti anche in un unico indumento (body).
    È possibile inoltre l'utilizzo del modello pantaloncino con gonnellina
  2. La numerazione delle maglie potrà essere da 1 a 99. Il numero di maglia dovrà essere posizionato obbligatoriamente sul dorso e sul petto dell'indumento. Su deroga del Consiglio Fipav Modena non è obbligatorio il posizionamento del numero anteriore al centro della maglia ma deve essere comunque in posizione ben visibile.
  3. Il giocatore che svolge la funzione del "LIBERO" dovrà indossare una maglia di colore contrastante con quella dei compagni di squadra, la maglia potrà portare una scritta pubblicitaria diversa da quella contenuta nelle altre maglie della squadra.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 8 PALLONI - RISCALDAMENTO E GARA
  1.   Tutti gli incontri ufficiali dei campionati provinciali e di categoria, si devono disputare esclusivamente con palloni delle sole marche MIKASA e MOLTEN in quanto iscritte all'albo fornitori della FIPAV, in tutti i tipi e modelli omologati dalla FIVB, al punto A.1.2 del "2015 Volleyball Sports Material, Team Equipment & Advertising Guidelines for FIVB World and Official Competition" (edition 15 May 2015).
    Per maggior chiarezza i modelli: MIKASA MVA 200, MVA 300 e MVA 200CEV - MOLTEN V5M 5000
  2.   In deroga alla normativa generale il Consiglio Fipav Modena autorizza, esclusivamente per le gare dei campionati territoriali e tornei, l'uso dei seguenti palloni:
    • MIKASA: MVP 200, MVP 200NC
    • MOLTEN: IV5 XC
    • ovvero altro pallone rispondente alle caratteristiche tecniche previste dalle Regole di Gioco - Sezione 1 - Regola 3.1
  3. pertanto nel caso in cui la squadra ospitante metta a disposizione palloni diversi per la gara, la stessa, non potrà essere disputata e la squadra ospitante, in sede di omologa sarà sanzionata dal Giudice Sportivo con la perdita dell'incontro con il punteggio più sfavorevole
  4. Il C.T. ha stabilito che:
    1. in TUTTI i campionati e nel torneo Memorial G.Bevini, la società "ospitante" ad ogni incontro casalingo, è tenuta a fornire un congruo numero di palloni (almeno otto/dieci) per il riscaldamento pre-gara alla squadra ospitata.
    2. Viene peraltro concesso che, in caso di impossibilità, le squadre, all'atto dell'iscrizione, dovranno segnalare tale impedimento.
      La mancata indicazione sarà interpretata come "DISPONIBILITÀ", cioè impegno all'assolvimento dell'obbligo di cui al punto "8a".
    3. In caso di inadempienza la società "ospitante" sarà sanzionata con una multa pari ad Euro 50,00 (cinquanta/00)
  5. Per le gare del Campionato Under 13 Maschile 3vs3 consultare la scheda indizione
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 9 RICHIESTA DI FORZA PUBBLICA E DIRIGENTE ADDETTO ALL'ARBITRO
  1. È responsabilità delle singole Società richiedere la presenza della forza pubblica.
    In caso di incidenti provocati dal pubblico, le sanzioni, in mancanza della suddetta richiesta saranno maggiorate in misura del 50%.
  2.   Il C.T. ha stabilito che nei campionati di 1ª Divisione Maschile e Femminile sia obbligatoria la presenza del dirigente addetto all'arbitro.
      In caso di mancanza, alla prima infrazione, la squadra riceverà un richiamo, alla seconda infrazione una ammonizione, alla terza sarà diffidata, ulteriormente sarà sanzionata con una multa pari ad euro 30,00
  3. Nelle fasi di Play-Out che coinvolgono squadre di 2ª Divisione, queste ultime non sono tenute ad ottemperare alla norma ma è comunque caldeggiata la presenza del dirigente addetto.
Comportamento e doveri del Dirigente Addetto agli arbitri
  1. la figura del dirigente addetto all'arbitro è carico della società ospitante
  2. il nominativo deve essere riportato nell'apposito spazio del CAMP3 (e non sul referto) da parte della squadra ospitante.
       Il Consiglio Fipav Modena autorizza le società ad iscrivere, anche manualmente, il nominativo nel CAMP3
  3. il dirigente addetto agli arbitri non può sedere in panchina
  4. il dirigente addetto agli arbitri deve presentarsi e qualificarsi agli Ufficiali di Gara al loro arrivo sul campo;
  5. il dirigente addetto agli arbitri deve mettersi a disposizione degli Ufficiali di Gara per un controllo preliminare delle attrezzature del campo di gioco (che prevede il controllo del verbale di omologazione del campo, la misurazione dell'altezza della rete e la verifica della presenza delle attrezzature complementari di supporto);
  6. posizionarsi, durante la gara, in un punto del campo dove possa essere facilmente reperibile ed altrettanto facilmente possa intervenire a richiesta degli Ufficiali di Gara (al dirigente addetto all'arbitro è però consentito assolvere le funzioni di addetto al tabellone segnapunti);
  7. accompagnare a fine gara, gli Ufficiali di Gara presso il loro spogliatoio, restando a disposizione fino a che gli stessi non lascino l'impianto.
  8. al dirigente addetto agli arbitri non è consentito svolgere le funzioni di segnapunti associato nella stessa gara
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 10 LIBERO, SISTEMA DI GIOCO CON DUE 'LIBERO' E TEMPI DI RIPOSO TECNICI
  1. È confermata l’applicazione delle regola del "LIBERO" in tutti i campionati di qualsiasi serie e categoria, tranne nei campionati Under 13 M/F e Under 14 M/F.
  2.   Il Consiglio Fipav Modena in considerazione di quanto indicato da CNG e C.R.E.R. autorizza la possibilità di utilizzo del sistema di gioco con due 'libero' anche ai campionati di serie senza la limitazione di età
  3. È ovviamente possibile l'utilizzo del sistema di gioco con due 'libero' nei campionati di categoria Under 20M, Under 18F, Under 18M, Under 16F e Under 16M e corrispondenti categorie Torneo Memorial G.Bevini, in rispetto dei limiti di età del campionato stesso.
  4. Numero atleti a referto con e senza il sistema di gioco con due 'libero' premettendo che le squadre possono schierare il/la tredicesimo/a atleta unicamente nel caso in cui si applichi il sistema di gioco con due 'libero'.
    Esempi:
    • una squadra non utilizza il libero: MAX 12 ATLETI
    • una squadra usa un solo libero: MAX 11 ATLETI + UN SOLO LIBERO
    • una squadra utilizza DUE libero: MAX 11 ATLETI + DUE LIBERO
    • In nessun caso, diverso dal punto "C", è ammesso l'utilizzo di un/a tredicesimo/a atleta.
      Nei campionati giovanili in cui non è previsto l'utilizzo del Libero (quindi non è previsto neanche il sistema di gioco con due libero) le squadre possono schierare al massimo 12 atleti.
  5. Il sistema dei TEMPI di RIPOSO TECNICI è stato abilito per tutti campionati con eccezione del campionato Under 13 3vs3 dove deve essere osservato il "Time Out Tecnico" all'ottavo punto.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 11 SEGNAPUNTI ASSOCIATO
Dall’entrata in vigore del nuovo Regolamento Struttura Tecnica è stata instaurata la figura del Segnapunti Associato.
Possono essere abilitati alle funzioni di Segnapunti Associato i dirigenti, gli allenatori, gli atleti, tesserati per qualsiasi società, che:
  1. abbiano compiuto il 16º anno di età - (per eventuali deroghe vedi capo "g.3");
  2. abbiano superato gli appositi corsi di abilitazione predisposti dal C.T.;
  3. abbiano formalmente aderito alla FIPAV con la sottoscrizione del tesseramento ed il pagamento della relativa quota in qualità di dirigente, allenatore, atleta.
    Inoltre:
  4. Il Segnapunti Associato deve essere in buona salute con assenza di patologie che ne sconsiglino lo stress derivante dalla funzione.
  5. Possono essere abilitati alla funzione di Segnapunti Associati i portatori di handicap fisici.
  6. Le funzioni di segnapunti associato possono essere svolte in tutti i Campionati ad eccezione di quelli di serie A1 e A2.
  7. I tesserati abilitati alle funzioni di segnapunti associato potranno svolgere le loro funzioni:
    1. fino al compimento del 65º;
    2. oltre i 65 anni, e possibile ottenere deroghe ANNUALI da parte del C.T. fino ai 75 anni
    3. con deroga annuale, per i minori di 16 anni, che abbiamo compiuto i 14 anni, in questo caso potranno essere utilizzati nei campionati di categoria fino all'under 14 compresa.
  8.   RINNOVO DEL TESSERAMENTO - Le Società dovranno provvedere direttamente a mezzo il "Tesseramento ON LINE" provvedendo, al termine del procedimento, alla stampa del modulo "SEG1".
    Nel caso in cui non venissero rilevati i nominativi dei segnapunti già tesserati per l'anno sportivo precedente e comunque in caso di difficoltà, le società dovranno rivolgersi alla Commissione Territoriale Ufficiali di Gara inviando una mail all'indirizzo arbitri@fipav.mo.it indicando per ogni nominativo i seguenti dati:
    • COGNOME e NOME
    • DATA di NASCITA e LUOGO di NASCITA
    • INDIRIZZO (completo di CAP/COMUNE) e NUMERO TELEFONICO DI FACILE REPERIBILITÀ
    • Numero e tipo di tessera con il quale il tecnico / dirigente / atleta risulta tesserato per all'anno sportivo 2017/2018.
  9. Non è possibile abilitare come Segnapunti Associato persone che non siano già dei tesserati (dirigenti, allenatori, atleti).
  10. Nel caso in cui svolga la funzione di segnapunti una persona abilitata, con apposito corso, ma non in regola con il tesseramento, sarà sanzionata con "DIFFIDA" la Società che doveva fornire il servizio, esclusivamente per la prima infrazione. Dalla seconda si applicherà quanto previsto al capo "k", seguente
  11. In caso di mancanza del segnapunti associato il C.T. ha stabilito che: fin dalla prima infrazione la società sia sanzionata con una multa pari a TRE volte l'importo del singolo contributo gara con un minimo di Euro 20,00 (venti). La disposizione è valida per tutti i campionati (serie/categoria) compresi i Tornei organizzati ed autorizzati dalla C.O.G.P. FIPAV Modena o dal Comitato Regionale Emilia - Romagna ma gestiti dal C.T. di Modena.
    In caso di mancanza del segnapunti associato della propria società, è autorizzato l'utilizzo di segnapunti associato di altre società purchè in regola con il tesseramento annuale
  12. Il segnapunti deve iscrivere il proprio numero di matricola sul referto, a fianco il proprio nome, e i suoi documenti saranno verificati dagli arbitri.
  13. In caso di gare di concentramento il segnapunti dovrà essere fornito dalla Società di casa (ossia la prima citata nella denominazione dell'incontro).
  14. Nelle gare di finale (gara unica 1º/2º - ev. 3º/4º posto) la Commissione Designante provvederà ad inviare sul campo una terna arbitrale.
  15. CORSI di ABILITAZIONE
    Il C.T. ha deciso di organizzare corsi di abilitazione alle funzioni di segnapunti associato affidati alla gestione della competente Commissione Territoriale Ufficiali di Gara, in tempo utile per l'inizio dei campionati. Le società potranno richiedere lo svolgimento del corso presso proprie strutture nella quali dovranno essere messi a disposizione sedie, tavoli, videoproiettore e allacciamento alla rete elettrica per l'uso degli strumenti tecnici utili al corso stesso.
    1. Le Società i cui campionati hanno inizio nel mese di ottobre e che necessitano formare nuovi segnapunti potranno far pervenire, la domanda entro e non oltre il 12 Settembre 2017; il corso sarà attivato per un numero minimo di 12 iscritti
    2. Per tutte le altre Società (i cui campionati hanno inizio dal nel mese di novembre) e che necessitano formare nuovi segnapunti potranno far pervenire, la domanda entro e non oltre il 5 Ottobre 2017
      Le richieste dovranno pervenire tramite la compilazione del previsto modulo web inviato in automatico all'indirizzo mail arbitri@fipav.mo.it; dovrà essere allegato il versamento (vedi punto "36") di euro 8,00 (otto/00) per ogni candidato iscritto al corso.
    Sono ammessi versamenti cumulativi
  16.   RICHIESTE DI CORSI ABILITAZIONE FUORI TERMINE
    Potranno essere organizzati ulteriori corsi su richiesta delle Società durante l'anno sportivo. La domanda dovrà essere indirizzata ad arbitri@fipav.mo.it
    I corsi potranno essere organizzati direttamente sul territorio provinciale
  17. Trattandosi di un tesserato FIPAV, il Segnapunti Associato risponde del suo comportamento come qualsiasi tesserato della Società.
  18.   Entro il 16 giugno 2018 eventuali segnapunti associati per i quali non si sarà provveduto al rinnovo del tesseramento saranno "cancellati" dall'albo da parte di Federvolley, direttamente dall'organismo centrale, e nelle stagioni successive la presente, dovranno sostenere un nuovo esame di abilitazione.
  19.   Il Consiglio Fipav Modena ha deliberato che i tesserati Fipav già in possesso di abilitazione di Enti di Promozione Sportiva, potranno essere ammessi direttamente all'esame di abilitazione.
    Tali nominativi dovranno essere iscritti, secondo le modalità sopra descritte, e dovrà essere esibita la tessera in validità rilasciata dall'Ente di Promozione Sportiva al momento dell'esame
    .
  20.   Il Consiglio Fipav Modena ha deliberato che i tesserati Fipav 'cancellati' negli anni precedenti dall'elenco federale, causa il mancato rinnovo del tesseramento, potranno essere ammessi direttamente all'esame di abilitazione.
    Tali nominativi dovranno dimostrare la loro precedente abilitazione in fase di iscrizione al corso e dovranno iscriversi secondo le modalità sopra descritte
    .
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 12 CONTRIBUTO GARE
Per tutti i campionati le somme da versare a titolo di contributo gara sono riportate nella lettera che accompagna l'emissione dei calendari ufficiali definitivi.
  1. Prima dell'inizio del primo incontro di campionato ogni squadra dovrà effettuare il versamento del CONTRIBUTO GARE in forma unica o rateizzata.
  2. Per i campionati in cui gli importi sono rateizzati la 2ª rata del contributo gare dovrà essere versata secondo quanto indicato dalla C.O.G.P. nelle disposizioni del campionato e comunque indicata in Gestione Campionati Web.
  3. La copia della ricevuta dovrà essere caricata alla pagina ISCRIZIONI in Gestione Campionati Web entro la stessa scadenza indicata ai capi "a" e "b"; così facendo gli addetti del C.T. potranno verificare tempestivamente l'avvenuto versamento e la società stessa potrà recuperalo ogniqualvolta servisse nel corso dell'anno sportivo.
    Solamente su autorizzazione esplicita alla C.O.G.P., il documento potrà essere eccezionalmente inviato all'indirizzo email cogp@fipav.mo.it Non è più dovuto da parte dell'arbitro il controllo del versamento.
  4.   Non ottemperando a quanto stabilito al precedente punto "c" la società sarà invitata a dimostrare il pagamento direttamente al Giudice Sportivo Territoriale ed in caso di comprovato mancato versamento - dopo il secondo avviso della C.O.G.P. - la squadra sarà estromessa dal campionato a mente dalla normativa vigente
  5. I versamenti potranno essere effettuati, ricordando di mettere in chiaro la causale del versamento (esempio: "CONTR.GARE 1ªDIV/M - Squadra ROSSINI) e codice soc. abbreviato (solo le ultime "4 cifre"), a discrezione del versante su uno dei conti tutti intestati al Comitato Territoriale FIPAV di Modena che trovate elencati al punto 36.
  6. I contributi gara relativi alle fasi finali di tutti i campionati dovranno essere versati secondo le indicazioni fornite, di volta in volta, dalla C.O.G.P.
  7. Il Consiglio Fipav Modena, confermando l'incentivo all'organizzazione di squadre giovanili, ha deciso di abolire anche per l'anno sportivo 2017/2018, la quota del contributo gare per la categoria under 13 Maschile e Femminile.
    Al termine della stagione si valuterà se proseguire o meno nelle agevolazioni in base all'attività svolta.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 13 RINUNCE AL CAMPIONATO
  1.   Avvenuta prima dell'inizio del campionato o prima dell'inizio di una "seconda fase", verrà applicato l'art.10 del Regolamento Gare,
    1. la società sarà multata per Euro 100,00 (cento/00) nei campionati di serie
    2. la società sarà multata per Euro 70,00 (settanta/00) nei campionati di categoria ed equivalente Torneo Memorial G.Bevini
    3. sarà incamerata la quota di iscrizione
  2.    Avvenuta dopo la disputa della prima gara in assoluto di campionato (quindi anche non della propria squadra) e comunque durante il campionato verrà applicato l'art.12 Regolamento Gare
    1. il sodalizio non avrà diritto a recuperare nessuna quota precedentemente versata a qualsiasi titolo e   dovrà in ogni caso aver versato e/o dovrà versare il previsto contributo gara
    2.   inoltre la società sarà sanzionata
      • con ammenda pari al 75% di quanto al punto 13.a nel caso di campionati e tornei che prevedano i contributi gara;
      • con ammenda pari ad euro 50,00 nel caso di campionati e tornei che NON prevedano versamento di contributi gara;
    Attenzione - Una Società che si ritira o che rinuncia per la seconda volta durante il campionato, retrocede al campionato territoriale che potrà disputare, in base ai propri diritti dell'anno successivo e non sarà considerato alcun risultato conseguito dal sodalizio in difetto per il computo della classifica finale del Campionato stesso, art. 13 R.A.
  3. Avvenuta prima dell'inizio di una fase finale o play-out o play-off nonché spareggio dopo il termine concesso per l'eventuale rinuncia, la squadra:
    1. sarà retrocessa direttamente all'ultimo posto della fase in questione non perdendo comunque diritti sul campionato in genere;
    2. sarà sanzionata con l'annullamento di tutti gli incontri;
    3. se la rinuncia è comunicata prima della pubblicazione del calendario relativo alle gare in TUTTI i campionati di serie sarà multata per Euro 100,00 (cento/00) mentre nei campionati di categoria e tornei equivalenti, sarà multata per Euro 50,00 (cinquanta/00).
    4. sarà multata come disposto al vedi punto "14.a" equiparando la sanzione come nel caso di una singola gara non disputata, se la rinuncia è comunicata dopo la pubblicazione del calendario relativo alle gare.
  4. la rinuncia, una volta pervenuta alla C.O.G.P. e confermata dalla stessa, con apposita comunicazione, è irrevocabile
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 14 RINUNCE A GARE DI CAMPIONATO
Si ricorda alle Società iscritte ai diversi campionati che in materia sarà applicata in modo conforme la normativa federale vigente.
  1. In caso di rinuncia, non preannunciata con congruo anticipo e vista la facoltà di comminare sanzioni e multe, relativamente ai casi in oggetto, da parte del Giudice Sportivo Territoriale, si
    1. applica l'art.13 Regolamento Gare che fissa la penalizzazione di punti tre per la squadra rinunciataria
    2. fissa qui l'importo della multa da comminare, pari a TRE VOLTE l'importo del singolo contributo gara con un minimo di Euro 40,00 (applicabile anche per Under 13 MF e Memorial G.Bevini Primavera)
      Si invitano pertanto le Società coinvolte in situazioni di mancata disputa dell'incontro a voler relazionare e/o presentare eventuali prove e possibili memorie difensive entro le 24 ore dall'evento (ora inizio gara) all'indirizzo mail: giudice@fipav.mo.it.
      In caso di seconda rinuncia sarà applicato quanto disposto al capo "b" del punto precedente.
  2. In caso di rinuncia preannunciata con almeno 24 ore di anticipo si conferma quanto al capo "a" ma, nel caso, non sarà erogata alcuna multa a carico del sodalizio rinunciatario.
    Tale disposizione non si applica nei casi esposti al punto seguente "c"
  3. In caso di rinuncia ad una gara di fase finale o play-out o play-off nonché spareggio di qualsiasi campionato/torneo
    1. gli incontri restanti della squadra rinunciataria/estromessa saranno annullati.
    2. sarà applicato quanto già disposto al precedente punto "13.c".
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 15 SPOSTAMENTI GARE
Il Consiglio Fipav Modena, confermando la propria attenzione alle varie problematiche gestionali ed alle diverse realtà locali, ha deliberato, per l'attività ordinaria, quanto segue confermando che tutti i casi straordinari saranno esaminati volta per volta dal Responsabile C.O.G.P. per l'eventuale deroga nella concessione e/o negazione dell'autorizzazione.

DEFINIZIONE: deve intendersi "spostamento" ogni variazione al calendario anche minima di data, ora e/o palestra.
ACCORDO TRA LE PARTI: Ogni variazione, se non esplicitamente diversamente indicato, deve essere concordata con la squadra controparte ed ottenere relativa conferma, che in alcuni casi può essere in forma scritta.
In mancanza dell'accordo tra le parti la variazione richiesta sarà considerata nulla
  1. TEMPI DI RICHIESTA
    1. In caso di anticipo, la richiesta deve pervenire alla C.O.G.P. entro giorni 5 (cinque) dalla nuova data fissata.
    2. In casi di posticipo, la richiesta deve pervenire entro il 5° giorno antecedente la data originaria.
      La nuova data dovrà essere fissata entro i 21 (ventuno) giorni seguenti la data originaria dell’incontro, fatto salvo quanto stabilito al capo seguente
    3.   Variazioni e spostamenti in POSTICIPO non dovranno oltrepassare la giornata del lunedì corrispondente all'inizio della penultima giornata di campionato, nei campionati di serie e dell'ultima giornata nei campionati di categoria e/o tornei del C.T..
  2. SPOSTAMENTI GARE PRIMA DELL'INIZIO DEL CAMPIONATO
    Se successivamente alla compilazione, da parte della C.O.G.P., del calendario gare, la Società che per le seguenti ragioni:
    • indisponibilità dell'impianto
    • concomitanza con altre formazioni anche della stessa Società
    intendesse chiedere la modifica totale o parziale delle giornate calendariate, dovrà:
    1. nel caso di variazione di una gara (sia interna che esterna), presentare entro il termine di gratuità fissato in fase di emissione dei calendari, domanda di spostamento, preventivamente concordata con la Società controparte, (secondo quando al successivo punto "D") a mezzo il modulo di spostamento web, precisando i motivi che hanno indotto la stessa a richiedere la variazione, indicando nel contempo i nuovi dati.
      Tale/i variazione/i non sarà/anno gravata/e da alcun contributo spostamento.
    2. nel caso di richiesta di variazione:
      1. all'orario di inizio gara interno (per più di tre gare)
      2. della palestra in cui dovranno essere disputate le gare interne (più di tre gare)
      3. di denominazione della squadra (sponsorizzazione)
      4. di responsabile squadra
      le domande potranno essere presentate direttamente alla C.O.G.P. esclusivamente a mezzo mail (cogp@fipav.mo.it) (senza preautorizzazione della società controparte), dettagliando la richiesta.
      Nel caso di variazioni fino a tre gare si dovrà procedere secondo quanto al successivo punto "D" ossia per singoli spostamenti.
      A fronte di quanto riportato ai punti 2a, 2b, 2c, 2d nulla dovrà essere versato.
  3. SPOSTAMENTI GARE DOPO L’INIZIO DEL CAMPIONATO
    PROCEDURA E TEMPI DI INOLTRO DELLE DOMANDE

    Gli spostamenti di incontri calendariati, dopo la data di inizio del campionato saranno concessi nei modi e nei termini di seguito illustrati:
    1. Per inagibilità e/o indisponibilità dell'impianto - Per ottenere la gratuità della variazione le società richiedente dovrà tempestivamente allegare alla pagina SPOSTAMENTI della propria Gestione Campionati Web la dichiarazione della proprietà dell'impianto che illustri i motivi dell'inagibilità e/o indisponibilità. Nell’eventualità che sia la Società stessa ad essere proprietaria dell'impianto, occorrerà una dichiarazione delle autorità competenti che ne attestino l'inagibilità e/o indisponibilità.
      In ogni caso dopo l'autorizzazione della C.O.G.P. sarà obbligatorio provvedere con il versamento del previsto contributo e non sarà ammesso alcun documento giustificativo.

        In caso di estrema urgenza (sempre in caso d inagibilità impianto) - dovrà essere compilato il modulo di sospensione web e applicato quanto previsto alla successiva lettera "h" e resta fondamentale avvisare telefonicamente il responsabile C.O.G.P. il quale, successivamente valuterà se sia ammissibile l'eventuale gratuità della variazione.
      Nel caso in cui non venga fornita, entro il secondo giorno seguente l'inserimento della richiesta, la copia del documento che attesti la indisponibilità e/o inagibilità, alla società richiedente sarà addebitato l'importo relativo ad un singolo spostamento gara.
    2. In tutti gli altri casi - MODALITÀ ORDINARIA - La domanda dovrà pervenire alla C.O.G.P. entro i tempi indicati al capo "a" del presente punto; nella domanda con l'utilizzo del modulo di spostamento web, nel quale si dovrà indicare:
      1. le motivazioni di tale richiesta (eventuale documentazione probatoria dovrà pervenire direttamente alla C.O.G.P. esclusivamente a mezzo mail (cogp@fipav.mo.it)
      2. la C.O.G.P. per casi singolarmente valutati potrà richiedere l'attestazione di assenso della Società controparte;
      3. la società dovrà provvedere, entro il terzo giorno dall'inserimento della richiesta, ad allegare alla pagina SPOSTAMENTI della propria Gestione Campionati Web la copia dell'avvenuto versamento sul Conto Corrente Bancario o Postale del C.T. FIPAV di Modena (vedi punto "36"), del contributo spostamento gara;
      4. le domande non rispondenti ai punti precedenti SARANNO RESPINTE, in modo particolare quando non siano rispettati i tempi specificati al capo "a" del presente punto.
    3. Saranno respinte tutte le richieste di inversione di campo in quanto tale tipo di richiesta può alterare il corretto svolgimento del campionato; parimenti non saranno concesse le variazioni che di fatto posizioneranno una gara del girone di ritorno prima della corrispondente gara di andata.
    4. Saranno respinte tutte le richieste di spostamento gara ritenute tendenti a variare la regolarità del torneo. Particolare attenzione dovrà essere riposta nelle ultime tre giornate di campionato:
      1. nel caso si consiglia sempre di anticipare le gare.
      2. nei campionati di categoria il termine è ridotto a due giornate
      3. l'eventuale posticipo sarà comunque autorizzato se la variazione fisserà la gara entro il lunedì della "giornata" seguente l'incontro in questione; in ogni caso la nuova data non potrà mai essere nello stesso giorno o seguente la data dell'incontro della diretta rivale in classifica.
    5. In base alla normativa regionale non sono ammesse richieste di spostamento aventi come motivazione "la partecipazione di atleti/e a gara under di campionato regionale".
  4. MODO DI RICHIESTA - Potranno essere inviate domande di variazione ai calendari, alla C.O.G.P., utilizzando:
    1. modulo spostamento web, dopo essere stato completato in ogni sua parte sarà automaticamente inviato alla C.O.G.P., al Responsabile della squadra controparte e, per ricevuta, al richiedente.
      Tale metodologia è l'unica forma ammessa per la richiesta di variazioni ordinarie ai campionati
    2. email all'indirizzo cogp@fipav.mo.it - esclusivamente per variazioni urgenti (definizione al capo "F") - La richiesta deve essere inviata in modo tangibile, sempre a mezzo email, anche al responsabile della squadra controparte, previa accettazione da parte dello stesso.
  5.   VERIFICA COMPATIBILITÀ DELLA VARIAZIONE RICHIESTA A CARICO SQUADRA OSPITANTE
    Si stabilisce che sarà esclusivamente a carico della squadra "di casa" la verifica che la variazione di "data / ora / campo" richiesta, o confermata alla richiedente, sia compatibile con i calendari al quel momento in vigore.
    Eventuali variazioni che creino concomitanze, in senso assoluto, saranno sanzionate con una multa pari ad Euro 30,00 (trenta/00) alla quale, nel caso, sarà aggiunto l'importo relativo al ritardato inizio gara come stabilito al punto "27.a"
  6. RICHIESTE URGENTI
    1.   Viene definito "spostamento urgente" qualsiasi richiesta di variazione anche minima di data/ora/campo compresa tra il quinto giorno e le 24 ore precedenti la data/ora della gara (quindi non gestibile a mezzo lo "spostamento web" ordinario)
    2. In caso di anticipo sarà possibile autorizzare la richiesta solamente se la domanda perverrà entro i 3 giorni di calendario precedenti la nuova data di gara.
    3. Per le gare comprese nelle ultime due giornate di tutti i campionati e tornei, non sono ammessi spostamenti d'urgenza, se non per gravi motivi documentati e per calamità.
    4.   la richiesta dovrà pervenire esclusivamente a mezzo mail alla C.O.G.P. (cogp@fipav.mo.it) e dovrà contenere oltre che i nuovi dati (giorno/ora/palestra) anche il nominativo della società controparte con cui si è giunti all'accordo; in mancanza la richiesta non potrà essere accettata;
    5.   in tali circostanze è obbligatorio avvisare telefonicamente il responsabile C.O.G.P.; il mancato preavviso sarà sempre motivo di non autorizzazione alla variazione
    6. la risposta sarà comunque in conformità dei tempi previsti al successivo capo "J"
  7. VARIAZIONE DI GARE DI FASI FINALI, PLAY-OFF, PLAY-OUT, SPAREGGI - Resta inviata la normativa vigente già descritta ai capi precedenti, ma nel caso entrambe le squadre dovranno inviare comunicazione di accordo a mezzo mail all'indirizzo cogp@fipav.mo.it.
    In mancanza anche solo di un consenso la variazione sarà respinta
    .
    Per questa tipologia di gare il contributo spostamento è fissato in tutti i casi in euro 30,00 (trenta/00)
  8. RICHIESTA DI SOSPENSIONE GARA
    Si stabilisce che tale azione debba ritenersi valida per eventi accaduti/rilevati nel periodo intercorrente tra il giorno della gara e i due giorni precedenti e sia applicabile solo in caso di:
    • eventi meteorologici di straordinaria importanza (ad esempio forti nevicate);
    • gravissimi lutti;
    • revoca temporanea dell’uso dell’impianto, da parte del proprietario, che ne determini l’inagibilità.
    Cosa FARE e come FARE - procedura per la concessione
    1. la Società "in difficoltà" deve contattare la controparte e raggiungere l'accordo per la sospensione;
    2. si dovrà contattare telefonicamente (335.6922.371) il responsabile della C.O.G.P. e compilare il "modulo sospensione web".
    3. in caso di inagibilità dell'impianto si dovrà ottenere e presentare della C.O.G.P., nel limite del tempo disponibile, certificazione dell’evento;
      Per sospensione non legate ad eventi meteo si dovrà far pervenire l'eventuale documentazione probatoria nel più breve tempo possibile a mezzo mail all'indirizzo cogp@fipav.mo.it;
    4. il responsabile della C.O.G.P. potrà autorizzare telefonicamente la variazione e invierà la conferma della richiesta di sospensione prevenuta a mezzo il "modulo sospensione web"
    5. il versamento del contributo, sarà dipendente dalle motivazioni presentate e comunque dovrà rispettare quanto indicato al capo "c" ed al capo "h" del presente punto.
  9. CONTRIBUTO SPOSTAMENTI
    Come da disposizione federale il Consiglio Fipav Modena fissa il contributo da versare, per ogni spostamento e/o tipologia di variazione ai calendari richiesto in:
    1.   Euro 20,00 per le gare dei campionati di serie (1ª, 2ª 3ª Divisione)
    2.   Euro 10,00 per le gare dei campionati di categoria (Under 20, 18, 16, 14, 13) e corrispondenti incontri Torneo "Memorial Giancarlo Bevini"
    3.   Euro 5,00 per tutte le gare dei campionati promozionali Under 11 M/F e Under 12 M/F.
    4.   Euro 25,00 nel caso in cui la richiesta sia di tipo urgente ovvero presentata a mezzo mail
    5. Euro 30,00 per tutti i tipi di variazione di gare di fasi finali, play-off, play-out e spareggi
    6. la somma potrà essere versata, indifferentemente, su di uno dei conti intestati al C.T. FIPAV Modena (vedi punto "36").
    7.   La società dovrà provvedere, entro il terzo giorno dall'inserimento della richiesta, ad allegare alla pagina SPOSTAMENTI della propria Gestione Campionati Web la copia dell'avvenuto versamento sul Conto Corrente Bancario o Postale del C.T. FIPAV di Modena
    8.   In caso di mancato pagamento e/o mancato caricamento del documento attestante il pagamento alla pagina SPOSTAMENTI della Gestione Campionati Web societaria, si procede come segue:
      1. invio di primo sollecito
      2. perdurando la mancata attestazione la C.O.G.P. invierà un secondo sollecito e nel caso in cui anche questo fosse disatteso si stabilisce che:
        • nessuna ulteriore variazione sarà concessa alla società che risulta inadempiente, anche con una sola precedente richiesta e per qualsiasi singola squadra
        • la somma originariamente dovuta sarà raddoppiata
        Tutte le squadre della società in difetto, potranno avanzare ulteriori variazioni solamente dopo aver provveduto al caricamento della corretta ricevuta di pagamento alla pagina SPOSTAMENTI dell'area Gestione Campionati Web societaria.
  10. PROCEDURA DI RISCONTRO, CONCESSIONE O MENO DA PARTE DELLA C.O.G.P.
    La C.O.G.P. comunicherà, ad entrambe le squadre, la propria decisione:
    • a mezzo mail generata direttamente a mezzo il portale web C.T. entro 60 ore
    • contestualmente la decisione sarà pubblicata sul sito C.T. alla pagina Spostamenti Gare accessibile direttamente dalla Home Page del sito C.T. www.fipav.mo.it
    • con affissione all'albo del Comunicato Ufficiale contenente gli spostamenti concessi o meno e pubblicazione dello stesso sul sito C.T. - Il documento è disponibile immediatamente della pagina principale della Gestione Campionati Web societaria nonchè alla pagina della raccolta comunicati.
    •   per quanto riguarda le variazioni urgenti la C.O.G.P. si riserva di confermare o meno la variazione richiesta entro le 4 ore prima dell'inizio della gara.
  11. VARIAZIONI E/O SPOSTAMENTI NON AUTORIZZATI
    Si ricorda che ogni variazione ai calendari ed alle notizie utili dei campionati deve essere richiesta alla C.O.G.P. ed autorizzata da quest'ultima. In caso di spostamenti d'ogni genere, senza comunicazione alla C.O.G.P., sarà sanzionata, dal Giudice Sportivo Territoriale, la sconfitta d'ufficio per entrambe le squadre e sarà comminata una multa equivalente alla rinuncia alla gara punto 14.a.2
    Tale dispositivo è applicato sia in caso di spostamenti orari che di variazioni temporalmente maggiori e/o di impianto.
  12. VARIAZIONI E/O SPOSTAMENTI RICHIESTI PER CONCOMITANZA CON ATTIVITÀ DI SELEZIONE
    1. Le variazioni e gli spostamenti richiesti a seguito la convocazione di atlete/i in attività di selezione (territoriale e regionale) saranno sempre gratuiti se richiesti entro i termini d'uso.
    2. Saranno soggetti al versamento del 50% del contributo 'spostamento urgente' se richiesti a ridosso della gara quanto la convocazione sia nota per tempo (almeno 7 giorni prima) al contrario saranno anch'essi gratuiti.
    3. Nella richiesta dovranno essere obbligatoriamente indicati il cognome e nome degli/dell'atleti/e convocati/e.
    4. Come per tutte le altre modifiche ai calendari anche in questo caso è necessario l'accordo tra le parti, in mancanza la gara sarà fissata d'ufficio a nuova data-ora dalla C.O.G.P.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 16 RECUPERI O RIPETIZIONI DI GARE DI CAMPIONATO
  1. RECUPERI DI GARE CAUSA MANCATA PRESENTAZIONE ARBITRI - In caso di mancata disputa della gara per assenza degli arbitri (in tutti i campionati) si dovrà procedere come segue:
    1. avvisare immediatamente telefonicamente la C.O.G.P. al numero di reperibilità ed inviare entro 12 ore relativa comunicazione scritta a cogp@fipav.mo.it e giudice@fipav.mo.it
    2. provvedere a raggiungere un accordo tra le parti (suggeriamo di farlo sul campo)
      1. se la nuova data concordata fosse entro il settimo giorno, compreso, dalla "ex-data gara" entrambe le società dovranno inviare, entro 48 ore dall'incontro non giocato, una mail a cogp@fipav.mo.it con la nuova data/ora/campo di gara;
      2. se la nuova data concordata fosse seguente l'ottavo giorno dalla "ex-data gara", comunqnue entro il 21º giorno, la società di casa (ovvero la controparte) dovrà inserire a mezzo il "modulo spostamento web" (nel quale dovrà essere scelta la voce "recupero") i nuovi dati dell'incontro
    3. la nuova gara potrà essere disputata dal 3° giorno seguente la comunicazione di cui al punto precedente
    4. la C.O.G.P. in mancanza di comunicazioni, dal quarto giorno la ex-data, provvederà d'ufficio a fissare il recupero
    5. la nuova gara dovrà essere in ogni caso giocata entro il 21º giorno da giorno seguente la "ex-data gara"
  2. RECUPERI DI GARE SOSPESE
    1. In tutte le situazioni che determinano un recupero a seguito una sospensione le gare dovranno essere disputate entro massimo 21 (ventuno) giorni la data originaria in cui era fissato l'incontro senza mai, comunque oltrepassare, la giornata del lunedì della penultima giornata di campionato.
      Tale data dovrà scaturire dal comune accordo tra i due sodalizi e comunicata alla C.O.G.P. entro 3 (tre) giorni, dalla data di sospensione (primo giorno dei tre), a mezzo, esclusivamente, il "modulo spostamento web".
      È ammesso l'invio di email all'indirizzo: cogp@fipav.mo.it in casi eccezionali e preventivamente concordati.
    2. Non verificandosi le condizioni, di cui al capo precedente, ossia mancanza assoluta di comunicazioni o di accordo da parte dei due sodalizi con decorrenza dal quarto giorno, dalla data originaria, la C.O.G.P. provvederà d'ufficio a fissare la nuova data, nella quale la gara dovrà essere obbligatoriamente disputata.
      In questo caso la variazione sarà addebitata alla società che ne ha richiesta la sospensione.
    3. Nel caso in cui si tratti di recupero relativo a gara sospesa d'ufficio per eventi atmosferici l'eventuale mancanto accordo tra le parti ovvero mancata comunicazione alla C.O.G.P. farà scattare, dal quinto giorno dalla data di sospensione, la determinazione di una nuova data sempre d'ufficio da parte della C.O.G.P. e l'addebito di una quota pari al valore di un contributo spostamenti a carico di entrambe le società.
    4. In caso di gare non disputate, comprese nella quart'ultima e terz'ultima giornata di campionato, gli incontri in questione non potranno per nessun motivo essere rigiocati o giocati oltre la data dell'ultimo, in ordine temporale, degli incontri facente parte della penultima giornata di campionato, pena la sconfitta di entrambe le squadre.
    5. In caso di gare non disputate facenti parte della penultima giornata, gli incontri dovranno essere recuperati entro la data dell'ultimo, in ordine temporale, degli incontri facente parte dell'ultima giornata di campionato, pena la sconfitta di entrambe le squadre. Tale eventualità sarà gestita con la procedura d’urgenza dalla C.O.G.P. come indicato al punto 15 capo "G".
    6. In caso di eventi particolarmente straordinari ovvero di recuperi di gare dell'ultima giornata, gli incontri dovranno essere recuperati entro le 24 ore dal termine del campionato stesso. Tale eventualità sarà gestita con la procedura d’urgenza dalla C.O.G.P. come indicato al punto 15 capo "G".
  3. RIPETIZIONI DI GARE
    1. Si stabilisce che le gare relative a ripetizioni debbano essere disputate entro 15 giorni (quindici) dalla data di pubblicazione del relativo provvedimento da parte del Giudice Sportivo Territoriale;
    2. In caso di gara facente parte delle ultime tre giornate di campionato non potrà essere applicato il capo precedente ma l'incontro dovrà essere giocato entro 3 giorni dalla pubblicazione del provvedimento da parte del Giudice Sportivo Territoriale.
    3. Il recupero sarà gestito di volta in volta su disposizioni emanate dalla C.O.G.P.
      La nuova data dovrà scaturire dal comune accordo tra i due sodalizi e comunicata alla C.O.G.P. (secondo quanto disposto) a mezzo, esclusivamente, il "modulo spostamento web".
      È ammesso l'invio di email all'indirizzo: cogp@fipav.mo.it in casi eccezionali e preventivamente concordati.
La C.O.G.P. si riserva di controllare che sia mantenuto, nel limite del possibile, il regolare andamento dei turni di gara, provvedendo a variazioni d'ufficio di altre gare, onde ottenere nuovamente le sequenze di campionato/gara previste in origine.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 17 VARIAZIONI D'UFFICIO AI CALENDARI
Per "variazioni al calendario d'ufficio" si intendono quelle gare che verranno modificate (nella data/ora/palestra) d'ufficio dalla C.O.G.P. su segnalazione di una delle parti in causa, causa concomitanza con:
  • gare di categoria territoriale già calendariate che diventano non disputabili a causa le diverse esigenze di sovrapposizione tra più squadre;
  • gare di categoria superiore organizzate da diversa Commissione;
  • gare di fasi finali di campionati territoriali;
  • gare di finali di campionati italiani degli Enti di Promozione Sportiva;
  • convocazioni di atleti/e per allenamenti e impegni ufficiali in "selezioni" territoriali, regionali e nazionali.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 18 ARBITRI ASSOCIATI
  1. Possono essere abilitati alle funzioni di arbitro associato i dirigenti, gli allenatori, gli atleti che:
    1. abbiano compiuto il 16° anno di età;
    2. abbiano superato il corso di abilitazione indicato agli articoli 82 e 85 R.S.T.;
    3. abbiano formalmente aderito alla FIPAV con la sottoscrizione del tesseramento ed il pagamento della relativa quota in qualità di dirigente, allenatore, atleta.
  2. Possono altresì svolgere le funzioni di arbitro associato gli ufficiali di gara tesserati come osservatori o delegati arbitrali, nonché i segnapunti che abbiano superato il corso di abilitazione indicato nei successivi articoli 82 e 85 R.S.T.
  3. Le funzioni di arbitro associato possono essere svolte solo nelle fasi territoriale dei campionati provinciali di categoria fino all'under 16M/F e/o nei campionati territoriali di serie fino alla 3ª divisione.
  4. I tesserati abilitati alle funzioni di arbitro associato potranno svolgere le loro funzioni fino al compimento del 65° anno di età, fermo restando l’obbligo, a partire dal 55° anno di età, di presentare annualmente un certificato di sana e robusta costituzione fisica.
  5. Agli Arbitri Associati non si applicano le disposizioni previste dagli articoli 34,44,45,95,96 e 97 R.S.T.
  6. Nel caso in cui svolga la funzione di Arbitro Associato una persona abilitata, con apposito corso, ma non in regola con il tesseramento, sarà sanzionata con una multa pari a TRE volte l'importo del singolo contributo gara con un minimo di Euro 20,00 (venti) e perdita di gara. La gara quindi non sarà più ripetuta
Ad integrazione di quanto sopra, in applicazione alle normative federali il Comitato FIPAV Modena con delibera del 27 giugno 2017 ha:
  1. autorizzato l'esercizio della funzione di arbitro associato fino all'età di anni 70
  2. stabilito che la massima categoria territoriale che un arbitro associato possa dirigere sia la 3ª Divisione M/F
  3. autorizzato il Commissario Ufficiali di Gara Territoriale ad indire un Corso di abilitazione alla funzioni di Arbitro Associato da svolgersi ad ottobre.
    Termine iscrizioni il 11 ottobre 2017
    Le società interessate potranno inviare le iscrizioni compilando l'apposito modulo disponibile nella sezione "modulistica" del sito C.T.
  4. è stabilito che per procedere al rinnovo le società dovranno avvalersi della procedura a disposizione nella propria area "Gestione Campionati Web" sul portale internet C.T. www.fipav.mo.it provvedendo come segue:
    1. dalla propria "home" di Gestione Campionati Web / "box" "Elenco Arbitri Associati" cliccare 'Vai all'elenco' e si accede all'area dedicata all'archivio arbitri associati. La pagina si aprirà sempre sulla propria società
      All'interno trovate i vari nominativi abilitati come arbitri associati della vostra società; per ognuno è esposto il numero tessera, la posizione (se rinnovato o meno per la stagione in corso), il codice fiscale, mentre alla colonna CERTIFICATO troverete:
      - Allega certificato nel caso in cui il tesserato abbia compiuto o dovrà compiere i 55 anni entro la fine della corrente stagione sportiva - come per tutte le altre tipologie all'interno del sito C.T. il documento dovrà avere l'estensione .jpg .jpeg o .pdf
      - Visualizza nella situazione di file già caricato
    2. Tramite l'applicazione la società invia direttamente al settore Ufficiali di Gara la richiesta di abilitazione di un arbitro associato; da ricordare che eventuali nominativi non rinnovati entro il 20 giugno di ogni anno vengono cancellati e debbono eventualmente ripetere il corso nella stagione sportiva seguente
      Oltre ai propri tesserati in qualità di arbitri associati è possibile consultare l'elenco completo di tutti gli arbitri associati della provincia; da ricordare che un arbitro associato può svolgere attività per più società senza alcun problema.
    3. annualmente vengono posti in stato di "fuori quadro" 'FQT-AGG', i nominativi tesserati dalle società ma non richiesti tra i "rinnovi" in modo tale da assicurare agli stessi la NON cancellazione dal Tess-On-Line Federale; il ripristino dell'abilitazione dovrà essere eseguito secondo le specifiche indicate nella Guida a Gestione Campionati Web previa il versamento di una quota di euro 10,00 a favore di Fipav Modena
Sulla 'Guida' al sito C.T. sono disponibili le indicazioni operative ed inoltre è possibile trovare anche le indicazioni su come poter riprodurre il tesserino di arbitri associato a mezzo la procedura federale del Tesseramento On Line.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 19 ASSENZA ARBITRI
In caso di assenza dell'Ufficiale di Gara designato il tempo di attesa é fissato in 30 minuti
  1. nei campionati di 1ª e 2ª Divisione, Under 20M e Under 18M/F perdurando la mancanza del direttore di gara l'incontro non potrà essere disputato.
  2. Nel campionato di 3ª Divisione, nei campionati di categoria U16F, U16M, U14M, U14F, U13M, U13F e nelle gare di tutte le categorie del Torneo Memorial G.Bevini perdurando la mancanza del direttore di gara l'incontro potrà essere disputato solamente con l'impiego di un arbitro associato, regolamente abilitato e tesserato per l'anno in corso con le limitazioni imposte al precedente punto 18.c;
  3. per tutte le serie e categorie e tornei eventuali gare non disputate dovranno essere recuperate secondo quanto disposto al punto 16.
  4. In caso di gara non disputata è obbligatorio avvertire immediatamente la C.O.G.P. al numero di reperibilità in modo che la gara possa essere gestita nella procedura web pronta per recepire la richiesta di recupero che una delle due squadre dovrà inserire a mezzo il "modulo spostamento web" (nel quale dovrà essere scelta la voce "recupero") - vedere punto punto 16.a
  5.   Gestione Mancanza Arbitro
    Per cercare di gestire al meglio l'eventuale mancaza dell'arbitro si richiede a tutte le società di informare la Commissione Designante C.T. al numero di reperibilità 329.175.7009 ovvero la C.O.G.P. al numero 335.6922.371 , già entro i 20 minuti almeno dell'inizio della gara senza attendere gli ultimi minuti.
    Anche il solo preavviso di un quarto d'ora permette il più delle volte la copertura della gara.
    Questo valga soprattutto per i campionati di 1ª e 2ª Divisione.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 20 OBBLIGATORIETÀ DELLA PRESENZA DELL'ALLENATORE IN PANCHINA
  1. Nei campionati territoriali di serie e di categoria le società sono tenute all'obbligo di iscrizione al referto di almeno un allenatore.
  2. Se la società non è in regola con il pagamento del tesseramento societario dell’allenatore, l’arbitro segnalerà l’inadempienza sul rapporto di gara e la società incorrerà in una sanzione amministrativa pari al doppio della tassa di tesseramento societario dell’allenatore oltre la sanzione che sarà comminata per la mancanza dell’allenatore in panchina.
  3.   Il Consiglio Fipav Modena ha stabilito che ogni eventuale deroga potrà essere concessa solo dal Consiglio Territoriale; conseguentemente si invitano le Società a formulare, se strettamente necessario, con congruo anticipo rispetto l'inizio del campionato di riferimento, la richiesta ai seguenti indirizzi: allenatori@fipav.mo.it e in copia conoscenza a cogp@fipav.mo.it
    Si ricorda che la deroga potrà essere concessa esclusivamente a dirigente regolarmente tesserato per la società stessa e che sarà valida esclusivamente l'anno sportivo in corso
  4.   In caso di inadempienza all'obbligo di cui al "capo a" il C.T. ha stabilito che:
    1. alla prima infrazione la squadra sia sanzionata con RICHIAMO.
    2. alla seconda infrazione la squadra sia sanzionata con AMMONIZIONE.
    3. alla terza infrazione la squadra sia sanzionata con DIFFIDA.
    4. a partire dalla quarta infrazione è fissata una multa pari ad Euro 30,00 (trenta/00).
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 21 RIUNIONI SOCIETÀ PER FASI FINALI, PLAY-OFF, PLAY-OUT E SPAREGGI
Come già dalla stagione 2016/17 è stato confermato quanto segue:
  1. di organizzare le fasi finali dei campionati di categoria e torneo Memorial G.Bevini, sempre quando possibile, tramite abbinamenti preordinati che non prevedano in prima fase incontri tra squadre provenienti dallo stesso girone eliminatorio e/o della stessa società (comunque non ammessa vedere indizione);
  2. salvo specifiche comunicazione tutte le fasi relative a Play-Off, Play-Out e Spareggi saranno stabilite con abbinamenti preordinati (senza organizzazione di riunioni con le società).
  3. nelle situazioni di cui ai capi "a" e "b" i responsabili delle squadre interessate dovranno accordarsi direttamente comunicando entrambi la decisione presa alla C.O.G.P. a mezzo email all'indirizzo cogp@fipav.mo.it, entro i termini fissati, evento per evento.
  4. di stabilire in Euro 30,00 (trenta/00) la sanzione pecuniaria alla squadra che non invierà la propria comunicazione
  5. in caso di completa mancata comunicazione la C.O.G.P. provvederà d'ufficio a fissare le date delle gare.
  6. parimenti, in caso di assenza ad eventuali riunioni, alla società sarà elevata una sanzione pecuniara pari ad Euro 30,00 (trenta/00)
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 22 FASI FINALI - COMPOSIZIONE GIRONI, ORGANIZZAZIONE E PREMIAZIONI
Il C.T. ha stabilito che
  1. COMPOSIZIONE DEI GIRONI DELLE FASI FINALI
    1. a mente di quanto disposto al punto 1 D-E che concede la partecipazione a più squadre della stessa società ai campionati di categoria e tornei organizzati dal C.T., opportunamente inserite in gironi diversi; se al termine dei gironi eliminatori di qualsiasi campionato di categoria, torneo G.Bevini compreso, avranno diritto alla qualificazione alla fase successiva, solo squadre appartenenti a Società diverse.
      In caso di qualificazione alla fase finale di campionato/torneo (ottavi, quarti, semifinali e finale ovvero "spareggi promozione") di più squadre appartenenti ad una stessa Società, solamente la formazione meglio classificata di quella Società (stabilito con il criterio della classifica avulsa) potrà accedere alla fase successiva.
      In luogo della squadra eliminata, si applicherà quanto previsto al seguente " capo 5"
    2. la squadra qualificata al turno successivo non potrà integrare il proprio organico con atleti/e delle formazioni escluse.
    3. Nelle finali e/o spareggi di campionati di serie l'ordine degli incontri sarà determinato, qualora non definito diversamente, dal girone di appartenenza ossia la squadra del girone con la lettera/numero più basso giocherà per prima la gara in casa (fatti salvi accordi diretti tra le parti)
    4. Relativamente agli abbinamenti per ottavi, quarti di finale e semifinali faranno testo le disposizioni emanate al momento della pubblicazione del calendario.
    5. In tutti i campionati di categoria e torneo G.Bevini una squadra non ammessa alla fase finale (ad esempio perchè la società è già presente con miglior posizione) sarà sostituita dalla meglio classificata in ordine di classifica avulsa del campionato e non più dalla "seguente nella classifica del girone di appartenenza"
    6. Eventuali formazioni di altri Comitati partecipanti ai campionati di categoria dovranno limitare la loro partecipazione alla fase eliminatoria.
    7. Per quanto riguarda i campionati di 1ª, 2ª e 3ª Divisione saranno eventualmente emanate specifiche disposizioni in prossimità dell'organizzazione della fase finale.
    8. Nei Play-Off, Play-Out, "Spareggi di classificazione" il vuoto d'organico venutosi a creare a seguito un ritiro non verrà integrato.
    9. Negli "Spareggi di classificazione" la presenza di squadre di una stessa società, anche in gironi diversi, farà sì che sarà eliminata la peggior classificata e nessun altra formazione subentrerà al posto lasciato libero. La squadra eliminata sarà classificata all'ultimo posto del girone di pertinenza.
  2. ORGANIZZAZIONE DELLE FINALI
    Il C.T. ha stabilito che nei campionati di categoria e nel Torneo "Memorial G.Bevini"
    1. quando siano disputati a "girone unico" la finale potrà non essere organizzata; nel caso la squadra prima classificata al termine del programma delle gare sarà vincente il campionato / manifestazione e saranno premiate le prime due squadre classificate.
    2. quando siano disputati a "due gironi" saranno organizzate fasi finali con semifinali ad incrocio (se possibile A/R) e finale 1º/2º posto.
      Saranno premiate le squadre presenti all'evento conclusivo.
    3. quando siano disputati "a tre o più gironi" è possibile che la fase finale sia a "girone unico" quindi senza organizzazione di finali 1º/2º e 3º/4º posto, e pertanto saranno premiate le due prime squadre classificate.
    4. In caso di mancata disponibilità all'organizzazione dell'evento finale da parte delle squadre partecipanti ai campionati di categoria e/o torneo Memorial G.Bevini e comunque di società terze interessate, la finale, valida per l'assegnazione del titolo territoriale di categoria ovvero la vittoria del torneo, si disputerà con gare di andata e ritorno.
      Sia per il Torneo Memorial G.Bevini che per i campionati di categoria potrà essere organizzata la gara di "bella" previo disponibilità temporale, nel caso dei campionati di categoria, in rispetto dei termini imposti dal C.R.E.R.
    5. In occasione delle finali dei campionati è richiesto alla società organizzatrice la predisposione di un adeguato servizio medico
    6. Nella gara di finale dei campionati di categoria è richiesto che le formazioni si presentino in campo con divisa avente colore contrastante - vedere punto 07
  3.   PREMIAZIONI
    Il Consiglio Fipav Modena conferma che si cercherà di organizzare un evento nel quale verranno premiate tutte le squadre prime e seconde classificate dei campionati di categoria nonchè le vincenti del torneo Memorial G.Bevini (compatibilmente con le varie scadenze organizzative di giugno)
    Non sono quindi previste premiazioni sul campo
    fatto salvi impedimenti logisti tali che impediscano la partecipazione all'evento collegiale di premiazione. In ogni caso seguiranno indicazioni dirette per ogni campionato.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 23 DURATA INCONTRI E SISTEMA DI PUNTEGGIO
  1. DURATA GARE
    Tutte le singole gare dei campionati e Memorial G.Bevini dovranno essere giocate sulla distanza di 3 set su 5 salvo quanto previsto ai seguenti capi "b" e "c".
    Solamente le gare comprese in concentramenti potranno essere disputate sulla distanza di tre sets fissi
    In particolari manifestazioni/eventi sarà possibile disputare gare sulla distanza di due set su tre.
  2. UNDER 13 M/F e MEMORIAL G.BEVINI PRIMAVERA - <È stabito che le gare del campionato Under 13 M/F e del Torneo Memorial G.Bevini Primavera saranno disputate sulla distanza di set fissi; con assegnazione di un punto ogni set vinto per il computo della classifica.
  3. DURATA FINALE 3º/4º POSTO
    Si stabilisce che le finali 3º/4º posto di ogni campionato di categoria e torneo, quando previste, siano disputate sempre al meglio di due sets su tre con eventuale terzo set da disputarsi con le stesse modalità del 5° set di una gara regolare (ai 15 punti con uno scarto di almeno 2 punti, senza limiti di punteggio).
    Il terzo set verrà registrato sul referto di gara utilizzando lo spazio riservato al 5° set.
  4. RALLY POINT SCORING SYSTEM
    In ogni set, per ogni azione è assegnato un punto, sia che vinca la palla la squadra al servizio che quella in ricezione. In questo secondo caso, oltre a conquistare il punto, la squadra acquisisce anche il diritto a servire, ruotando di una posizione in senso orario.
    Nei primi quattro set, vince la squadra che ottiene 25 punti con uno scarto di almeno 2 punti. In caso di parità 24-24, il gioco continua fino a che una squadra non conquista i 2 punti di vantaggio, senza limiti di punteggio (26/24, 27/25 28/26 e così via).
    In parità di set vinti, 2-2, (anche nel caso di 1-1) il set decisivo (5° o 3°) è giocato ai 15 punti con uno scarto di almeno 2 punti, senza limiti di punteggio (16/14, 17/15 ....)
  5. GARE AD ELIMINAZIONE DIRETTA CON "ANDATA E RITORNO"
    1. In deroga alla Norme Generali dei Campionati Regionale e Provinciali si stabilisce che la squadra che disputerà il 2º incontro in casa dovrà presentare all’arbitro copia del referto del primo incontro; la mancanza sarà sanzionata con una ammenda pari a 15,00 (quindici/00) Euro.
    2. Per tutte le serie, categorie e Memorial G.Bevini che prevedono turni con gare di andata e ritorno senza gara di spareggio, nel caso di parità a quoziente set, al termine della seconda gara, il passaggio del turno, qualificazione e/o promozione, sarà sancito come segue:
      1. in caso di una vittoria per parte passa il turno la squadra con il miglior quoziente set relativo alla somma delle gare di andata e ritorno;
      2. in caso di parità al quoziente set, relativo alla somma delle due gare, si disputerà immediatamente, quindi sul campo della gara di ritorno, un set al Tie-break supplementare di spareggio che dovrà essere così gestito con le stesse modalità del 5° set di una gara regolare:
        • L'intervallo fra il termine dell'incontro e la disputa del set supplementare sarà di 5 minuti.
        • Il set supplementare verrà registrato su un nuovo referto di gara utilizzando lo spazio riservato al 5° set specificando nel rapporto di gara l'evento.
        • modificato 15/09/2017 con C.U. n.02  Modificato per disposizone CRER del 14/09/2017  Questo set supplementare si disputerà con le stesse modalità del 5° set di una gara; possono partecipare a questo set tutti gli iscritti a referto ad esclusione degli eventuali squalificati nei set precedenti o degli eventuali espulsi dopo il termine dell’ultimo set della gara.
      3. Per le serie, categorie e Torneo Memorial G.Bevini che prevedono turni con gare di andata - ritorno e gara di "bella di spareggio", il passaggio del turno sarà assicurato alla vincente di quest'ultima gara.
        1. Ai fini della disputa della gara di "bella di spareggio" non sarà valido il quoziente set e neppure il quoziente punti ma esclusivamente sarà determinante il risultato delle gare di A/R (con una vittoria per parte con qualsiasi punteggio di gioca la gara di "bella di spareggio")
          La serie sarà:
          • GARA 1 - in casa della peggior classificata al termine della fase principale del campionato/torneo (anche determinata a mezzo classifica avulsa)
          • GARA 2 e EV. 'BELLA' - in casa della meglio classificata al termine della fase principale del campionato/torneo (anche determinata a mezzo classifica avulsa)
        2.   Se per un qualsiasi motivo il set supplementare non dovesse essere disputato, laddove previsto dalle indizioni, il Giudice Sportivo dovrà omologare il risultato della gara di ritorno e disporre la disputa del set supplementare sullo stesso campo della gara di ritorno.
          Le due squadre dovranno presentare lo stesso CAMP3 presentato alla gara di ritorno e potranno soltanto cancellare alcuni atleti ma non potranno aggiungerne altri.
          Ovviamente restano valide tutte le sanzioni disciplinari comminate dagli arbitri nella partita di ritorno.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 24 DETERMINAZIONE DELLA CLASSIFICA - CLASSIFICA AVULSA
  1. Per le gare di tutti i campionati di serie e di categoria esclusa la Under 13 Maschile 3vs3, il punteggio di classifica viene calcolato assegnando:
    • 3 punti alla squadra vincente per 3/0 o 3/1;
    • 2 punti alla squadra vincente per 3/2;
    • 1 punto alla squadra perdente per 2/3;
    • 0 punti alla squadra perdente per 0/3 o 1/3.
    Inoltre nel caso che due o più squadre risultino a pari punti, la graduatoria è stabilita in ordine prioritario (Regolamento Gare art.40):
    1. in base al maggior numero di gare vinte;
    2. in base al miglior quoziente set
    3. in base al miglior quoziente punti
    4. in base al risultato degli incontri diretti tra le squadre a pari punti
    È altresì stabilito che la rinuncia alla disputa di una gara sia SEMPRE penalizzata con tre punti in classifica.
  2. Classifica Avulsa - Regolamento Gare art. 41
    La classifica avulsa si applica solamente nel caso in cui non vengono decisi in fase di indizione dei campionati altre modalità che stabiliscano la classifica (tipo play-off , play-out, spareggi ecc..) ovvero quando le stesse norme ne richiedano l'applicazione.
  3. I criteri per stabilire la classifica tra squadre della stessa serie ma partecipanti a gironi diversi (classifica avulsa), in ordine prioritario, sono i seguenti:
    1. miglior posizione nella classifica del girone;
    2. miglior quoziente ottenuto dividendo i punti conquistati in classifica per il numero delle gare disputate;
    3. maggior numero di gare vinte;
    4. miglior quoziente set;
    5. miglior quoziente punti.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 25 GESTIONE RAPPORTO DI GARA E CONSEGNA DOCUMENTI DI GARA
Il Consiglio Fipav Modena, ha confermato le disposizioni già in vigore valide per tutti i campionati di serie, categoria e promozionali, pertanto ci si dovrà attenere a quanto segue:
  1.   Il 'rapporto di gara on line' dovrà essere compilato dal Primo Arbitro entro 72 ore dall'inizio della gara fermo restando che i rapporti delle gare del sabato e della domenica dovranno essere compilati entro il lunedì seguente.
  2. Il 'referto di gara' dovrà essere consegnato solamente nella copia originale (quindi la prima copia) unitamente ai documenti della gara.
  3. Entro le ore 19,00 del lunedì DEVONO essere consegnati TUTTI i documenti delle gare disputate, nell'ambito del territorio territoriale, relativi alla settimana immediatamente precedente (dal lunedì alla domenica), salvo specifiche esigenze della gestione campionati.
  4. Gestione Rapporto e Referti gare Play-Off, Play-Out, Fasi Finali e Spareggi - Procedura d'urgenza
    1. il primo arbitro dovrà compilare il rapporto entro le ore 12,00 del giorno seguente la gara e in caso di provvedimenti dovrà inviare, entro lo stesso termine, copia di tutti i documenti di gara a mezzo mail agli indirizzi: giudice@fipav.mo.it e cogp@fipav.mo.it per l'adozione degli eventuali provvedimenti d'urgenza.
    2. in assenza di segnalazioni d'ogni genere il primo arbitro potrà far pervenire i documenti di gara entro le ore 18 del secondo giorno seguente la gara salvo esplicite richieste particolari comunicate di volta in volta dalla C.O.G.P. e/o dal Giudice Unico;
    3.   in caso di gare al lunedì il primo arbitro dovrà sempre inviare copia di tutti i documenti di gara a mezzo mail agli indirizzi: giudice@fipav.mo.it e cogp@fipav.mo.it entro le ore 9 del giorno seguente la gara.
  5. Contravvenendo a quanto sopra la C.O.G.P. provvederà ad emettere apposita segnalazione agli interessati e agli Uffici competenti per le attività di pertinenza.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 26 GESTIONE & CARICAMENTO RISULTATI
  1.    Al termine di ogni gara prima del ritiro dei documenti da parte delle squadre il primo arbitro ha l'obbligo di comunicare il risultato mediante caricamento dello stesso in via diretta sul portale Fipav Modena, ovvero mediante il rapporto di gara e come ultima possibilità inviando un SMS (attualmente) al numero 335.6922.371
  2. Potrà essere richiesta alle società per tutti i campionati e tornei in particolari circostanze (l'ultima giornata dei gironi unici e dei gironi eliminatori) l'inserimento del risultato obbligatorio al termine della gara. Nel caso la società di casa al termine di ogni incontro dovrà provvedere entro 30 minuti ovvero potrà inviare a mezzo sms al numero 335.6922.371 i seguenti dati: numero gara + risultato + parziali.
    È a disposizione la Guida con tutte le spiegazioni ed informazioni inerenti alle modalità operative e la C.O.G.P. fornirà la massima assistenza.
  3. in mancanza di quanto disposto al capo precedente la squadrà sarà sanzionata con euro 10,00 di multa per ogni risultato mancante entro il termine stabilito
    Sarà compito della C.O.G.P. inviare apposita segnalazione al Giudice Sportivo Territoriale.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 27 COMUNICATO UFFICIALE
  1. Il Comunicato Ufficiale contenente risultati, classifiche provvedimenti disciplinari e spostamenti gare è stilato automaticamente con la procedura Web C.T., attualmente, nel giorno del martedì.
  2.   EFFICACIA DEI PROVVEDIMENTI
    - 1. l'efficacia del provvedimento di SQUALIFICA è IMMEDIATA subito dopo la pubblicazione del comunicato stesso.
    - 2. la sanzione della sospensione inizia a decorrere dal giorno successivo a quello di pubblicazione della decisione
    - 3. Per il termini e modalità d’impugnazione si fa riferimento al regolamento giurisdizionale in vigore
  3. Il Comunicato Ufficiale è inviato a tutte le Società, in unica copia, al proprio indirizzo di posta elettronica, inserito sul portale federale "TESS-ON-LINE" al momento dell'affiliazione per l'anno sportivo 2017/2018.
    È concesso segnalare un ulteriore indirizzo di posta elettronica per ogni società a cui sarà inviato il comunicato ufficiale, gratuitamente.
  4. La mancata ricezione del Comunicato Ufficiale non potrà essere citata a scusante in qualsiasi tipo di controversia con gli organi della FIPAV, in quanto, ogni comunicato ufficiale, oltre ad essere trasmesso come stabilito al capo precedente, è regolarmente affisso all'ALBO del Comitato Territoriale presso la Sede di Modena e all'"ALBO ON LINE" sul sito C.T. alla pagina http://www.fipav.mo.it/comunicati/comunicati.html ed    è disponibile in tempo reale a tutte le società alla propria pagina principale della Gestione Campionati Web unitamente alle precedenti 4 pubblicazioni.
  5. Contestualmente all'invio e alla pubblicazione del Comunicato Ufficiale sul sito C.T. www.fipav.mo.it    vengono inviate agli indirizzi di posta elettronica di ogni squadra interessata le mail relative a tutti i provvedimenti adottati dal Giudice Sportivo Territoriale fermo restando che, a termine di regolamento, l'affissione all'albo (fisico e web) dei provvedimenti è l'unica notifica ufficiale.
  6. In caso di gare di fasi finali o spareggi o play-out o play-off, il Giudice Sportivo Territoriale, al ricevimento del referto e del rapporto di gara entro i termini di cui al punto 25.c", potrà adottare gli eventuali provvendimenti con PROCEDURA D'URGENZA. In questo caso sarà emesso un comunicato ufficiale straodinario, che riporterà gli estremi delle sanzioni adottate.
    La spedizione del comunicato seguirà quanto indicato ai punti precedenti.
  7. Potrà essere inviato un Comunicato Ufficiale contenente disposizioni e comunicazioni del C.T. denominato "TUTTOVOLLEY".
    Il documento avendo valenza di Comunicato Ufficiale rientra nella normativa esposta al precedente capo "d"
    .
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 28 SANZIONI E MULTE
Per quanto non già compreso nei punti del documenti si precisa quanto segue:
  1. RITARDO INIZIO GARE - Il C.T. ha deliberato che saranno sanzionate con multa, secondo la tabella seguente, le Società che avranno procurato un ritardo nell'inizio di una gara:

    1. RITARDO SANZIONE
      da minuti a minuti Euro
      0 5 Nulla
      6 15 12,00
      16 oltre 12,00 + 1,00 al minuto
    2. In caso di ritardo inizio gara dovuto al prolungarsi di incontro precedentemente organizzato da una qualsiasi Commissione Federale non sarà erogata alcuna sanzione solamente se i due incontri siano stati calendariata con almeno due ore di differenza; in ogni altro caso di applica quanto disposto al precedente capo 1.
      A cura dell'arbitro designato per la 'seconda gara', dovranno essere annotati, nel referto nello spazio osservazioni, gli estremi della gara 'precedente' (n.gara e categoria)
  2. ELENCO ATLETI PARTECIPANTI ALLA GARA - Il C.T. invita le Società a stampare il CAMP3 completato di tutti i giocatori in organico depennando, al momento della gara, gli assenti.
  3. PUBBLICAZIONE E COMUNICAZIONE DELLE SANZONI - Fermo restando l'assoluta validità dell'affissione all'Albo dei provvedimenti erogati dal Giudice Sportivo Territoriale le stesse vengono comunicate in base a quanto disposto al precedente punto 27.g
  4. MODALITÀ DI PAGAMENTO DELLE MULTE - Il pagamento delle multe deve avvenire entro 15 giorni dalla data di affissione all'albo del Comunicato Ufficiale.
    1. Nel caso di mancato pagamento entro i termini, la multa sarà aumentata del 50% a mezzo l'emissione di specifico provvedimento e il relativo pagamento dovrà essere effettuato entro 15 giorni.
      Se scaduto, anche questo ulteriore termine, si potrà provvedere alla trasmissione degli atti alla Procura Federale con il deferimento della Società.
    2. Il mancato pagamento di una multa entro il termine fissato di fine stagione sportiva inibisce automaticamente, alle società in causa, la possibilità di svolgere attività federale (la non possibilità di iscrizione ai campionati, la perdita dei diritti sportivi, del vincolo sugli atleti, ecc...) in quanto il Comitato provvede ad apporre un blocco informatico in procedura Tess-On-Line che potrà essere eliminato solamente previa dimostrazione dell'avvenuto pagamento di quanto dovuto all'organo federale creditore.
      Nel caso, prima di ogni atto sportivo relativo alla stagione in corso la Società deve provvedere al versamento stabilito a favore del C.T. di Modena (vedi punto "36")
  5. OBBLIGO DIMOSTRAZIONE AVVENUTO PAGAMENTO DELLE MULTE
    Le società debbono provvedere al caricamento del documento attestante il regolare pagamento della multa alla pagina PROVVEDIMENTI della propria area Gestione Campionati Web entro 15 giorni dall'affisione all'albo del provvedimento.
    Non ottemperando a quanto sopra si applicherà quanto stabilito al capo "d"
  6. TASSA RECLAMO - È VIETATO il versamento della tassa reclamo nelle mani dell'arbitro.
    È fatto obbligo alla Società proponente il reclamo di versare la prescritta tassa a mezzo bollettino di Conto Corrente Bancario o Postale intestato al C.T. di Modena (vedi punto "36")
    La relativa attestazione, in originale, a pena di inammissibilità, deve essere inviata allegata alla raccomandata che la stessa Società deve inviare al Giudice Sportivo Territoriale entro le ventiquattrore del giorno feriale immediatamente successivo.
  7. AUTOMATICITA’ DEI PROVVEDIMENTI DI SQUALIFICA VERSO GLI ATLETI ED ALLENATORI
    Per le sanzioni di squalifica verso gli atleti e gli allenatori, comminate a seguito di sommatoria di cartellini gialli e rossi durante diversi incontri, si applica l’art. 57 del Regolamento Giurisdizionale
    Avvertimento: cartellino GIALLO - sanzione: nessuna
    Penalizzazione: cartellino ROSSO - sanzione: punto e servizio alla squadra avversaria
    Espulsione: cartellini GIALLO e ROSSO mostrati insieme con la stessa mano - sanzione: l'atleta sanzionato non può giocare per la restante parte del set
    Squalifica: cartellini GIALLO e ROSSO mostrati separati con due mani - sanzione: l'atleta sanzionato non può giocare per il resto della gara
    Queste sanzioni inflitte dall’arbitro durante la gara sono commutate, in sede di omologa, nelle seguenti penalità che saranno sommate durante lo svolgimento del campionato (play off compresi):
    • nessuna penalità in caso di avvertimento (cartellino giallo);
    • 2 penalità in caso di penalizzazione (cartellino rosso),
    • 3 penalità in caso di espulsione (cartellini giallo e rosso mostrati insieme con la stessa mano);
    • 4 penalità in caso di squalifica (cartellini giallo e rosso mostrati separati con due mani).
    A seguito delle penalità raggiunte da un atleta o da un allenatore si determina automaticamente la gerarchia delle seguenti sanzioni:
    • ammonizione alla seconda penalità;
    • ammonizione con diffida alla terza penalità;
    • una giornata di squalifica alla quarta penalità;
    • ammonizione alla quinta penalità;
    • ammonizione con diffida alla sesta penalità;
    • una giornata di squalifica alla settima penalità;
    • ammonizione alla ottava penalità;
    • ammonizione con diffida alla nona penalità;
    • una giornata di squalifica alla decima penalità;
    • ammonizione con diffida alla undicesima penalità;
    • una giornata di squalifica alla dodicesima penalità;
    • una giornata di squalifica per ogni penalità oltre la dodicesima.
    Nel caso un atleta o un allenatore sia sanzionato dall’arbitro durante la gara con i cartellini giallo e rosso mostrati separati con due mani (squalifica), il Giudice Sportivo Territoriale, in sede di omologa può infliggere al tesserato sospensioni a tempo ovvero giornate di squalifica in base alla gravità del fatto commesso; nella tabella delle penalità del tesserato saranno aggiunte quattro penalità che, comunque, non faranno scattare ulteriori sanzioni.

    Per comportamenti disciplinarmente rilevanti tenuti da atleti o allenatori dopo lo svolgimento effettivo delle gara, il Giudice Sportivo Territoriale giudica indipendentemente dalla situazione delle penalità accumulate dal tesserato fino a quel momento. Qualora ritenga di dover infliggere una sospensione a tempo ovvero una o più giornate di squalifica, la tabella delle penalità sarà aumentata di 4 penalità che non faranno scattare ulteriori sanzioni; in caso di comportamenti meno gravi, il Giudice Sportivo Territoriale può infliggere 1, 2 o 3 penalità che sommate a quelle sino allora raggiunte determineranno l’effettiva sanzione
  8.   Il Giudice Sportivo Territoriale fatto salvo quanto previsto in materia di provvedimenti automatici, avrà sempre e comunque la facoltà di esaminare il caso specifico e agire conseguentemente
  9.   Il Consiglio Fipav Modena ha deciso che l'importo integrale recuperato dalle multe sarà integralmente reinvestito in materiale per l'attività promozionale
  10.   Il Consiglio Fipav Modena ricorda che è stata istituita una Commissione di Ascolto volta a facilitare i rapporti tra i tutti i soggetti federali (atleti, tecnici, dirigenti, arbitri ecc..).
    Si invitano le Società a rivolgere via mail al Presidente (presidente@fipav.mo.it)inserendo in copia per conoscenza il Giudice Sportivo Territoriale (giudice@fipav.mo.it) eventuali osservazioni, richieste e/o chiarimenti in merito a tutti i provvedimenti presi
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 29 FORMULE CAMPIONATI E ORDINE DEI RIPESCAGGI NEI CAMPIONATI TERRITORIALI
Come specificato al punto 3 del presente comunicato si ricorda che gli artt.10 e 11 del Regolamento Gare disciplinano la materia "ripescaggi". La C.O.G.P. comunicherà entro il 15 aprile 2018 i primi criteri per promozioni e retrocessioni adattati all'andamento dei campionati regionali in base ai quali potrebbero essere stabilite ulteriori promozioni e/o retrocessioni tra i campionati territoriali e non.
Le promozioni e le retrocessioni nei campionati territoriali resteranno "non ufficiali" fino al ricevimento delle classifiche definitive da parte del C.R.E.R. al termine dei play-off di serie "C e D"
È pertanto possibile che i movimenti di squadre tra un campionato e l'altro siano sub-judice fino a tale evento pur avendo completato l'attività territoriale.
Per ovvi motivi, tipo la variabilità delle retrocessioni regionali e la composizione dei campionati di 3ª Divisione, siamo a pubblicare una breve sintesi delle graduatorie di ripescaggio al campionato di 1ª e 2ª Divisione (caso a 24 squadre solo femminile).
La situazione prospettata di seguito, che riguarda esclusivamente squadre aventene diritto, prevede la possibile retrocessione dalla Serie D di una formazione (situazione media) senza gare di play-off e play-out che modificano, di fatto, l'ordine dei relativi diritti in base ai risultati acquisiti sul campo e debitamente specificati nelle circolari di riferimento della fase di campionato:

Numero
d'ordine
Squadra da ripescare alla 1ª Divisione Squadra da ripescare alla 2ª Divisione
1 Eventuale squadra camp. Nazionali / Serie C miglior squadra 2ª Div. tra retrocesse
2 miglior squadra 1ª Div. tra retrocesse 1ª non promossa camp. 3ª Divisione
3 3ª classificata 2ª Divisione 2ª miglior squadra 2ª Div. tra retrocesse
4 2ª miglior squadra 1ª Div. tra retrocesse 2ª non promossa camp. 3ª Divisione
5 4ª classificata 2ª Divisione ev. 3ª miglior squadra 2ª Div. tra retrocesse
6 5ª classificata 2ª Divisione 3ª non promossa camp. 3ª Divisione
7 6ª classificata 2ª Divisione ev. 4ª miglior squadra 2ª Div. tra retrocesse
8 7ª classificata 2ª Divisione 4ª non promossa camp. 3ª Divisione
di seguito nell'ordine della classifica finale, del campionato di corrispondenza seguente a quello in questione (2ª / 3ª Div.), secondo i diritti acquisiti
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 30 PARTECIPAZIONE DI ATLETI/E UNDER A GARE DI ALTRI CAMPIONATI
CAMPIONATI DI SERIE REGIONALI E NAZIONALI
  1.    Il Consiglio Regionale ha deliberato che è possibile per gli atleti maschi nati nel 1998 e successivi nonchè per le sole atlete femmine nate nel 1999 e anni successivi, disputare 15 gare, con effettivo ingresso in campo, in Serie C e D anche non consecutive pur disputando un campionato di serie inferiore
  2. Si precisa che la norma si applica soltanto su due campionati di serie per atleta e pertanto un atleta durante la stagione può disputare gare al massimo di due campionati di serie.
  3. Per quanto riguarda l'applicazione della norma per i campionati nazionali vi invitiamo a consultare la relativa normativa
  4. Le Società interessate all'utilizzo di tali atleti/e dovranno inviare, prima dell'inizio del campionato, l'elenco degli atleti/e che intendono impiegare, specificando nome, cognome, data di nascita e numero di tesseramento Fipav
    Si stabilisce che, copia della comunicazione, debba essere inoltrata al Giudice Sportivo Territoriale giudice@fipav.mo.it e alla C.O.G.P. cogp@fipav.mo.it" che provvederà ad allegarla alla documentazione relativa al campionato di serie territoriale disputato. La omessa segnalazione, una volta rilevata, sarà sanzionata con una ammenda pari ad euro 40,00 (quaranta/00)
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 31 PRESTITO PER UN CAMPIONATO
  Il Comitato Regionale dell'Emilia Romagna, in relazione al TRASFERIMENTO a TEMPO DETERMINATO PER UN CAMPIONATO, ha deliberato che è possibile per gli atleti, maschi (modificato 15/09/2017 con C.U. n.02  Modificato per disposizone CRER del 14/09/2017  nati dall'1/1/1998 al 31/12/2005) e femmine (nate dall'1/1/2000 al 31/12/2005) partecipare con una Società al campionato di serie e con un'altra a quello di categoria.
In base a questo istituto un atleta delle suddette categorie, in rispetto delle fasce di età degli stessi campionati, potrà:
  • giocare con la società di prestito un solo campionato di categoria con la propria società un campionato di serie ed eventualmente altri campionati di categoria obbligatoriamente diversi da quello di prestito;
  • giocare con la società di prestito un solo campionato di serie, di livello territoriale, regionale e nazionale e con la propria società i campionati di categoria.
La richesta di trasferimento deve essere presentata, nei termini fissati per i trasferimenti, compilando a mezzo del Tesseramento ON LINE il modulo "L1", riportando nell'apposito spazio l'indicazione del campionato di prestito. Copia di tale modulo deve essere inviata al C.R.E.R ed inoltrata al Giudice Sportivo Territoriale (giudice@fipav.mo.it) e alla C.O.G.P. (cogp@fipav.mo.it)
La omessa segnalazione, una volta rilevata, sarà sanzionata con una ammenda pari ad euro 40,00 (quaranta/00)
Si conferma l'eliminazione della limitazione che impediva agli atleti di non partecipare a più di una gara nella stessa giornata.

Limitazioni
- Alla fine del campionato a cui hanno partecipato il prestito cessa automaticamente: Gli atleti che ne hanno beneficiato non possono ricorrere all'istituto della "giusta causa" per svincolarsi dalla società di appartenenza e trasferirsi alla società di prestito.
- Il prestito si deve intendere per un solo campionato per cui se un atleta viene prestato ad altra società per partecipare con questa ad un campionato di categoria non potrà participare con la stessa a nessun altro campionato di categoria; così come se il trasferimento avviene per un campionato di serie l'atleta non può partecipare ad un altro campionato di categoria.
- Gli atleti/e che vengono prestati con tale istituto, con la società di prestito, non possono beneficiare delle 15 partecipazioni in deroga previste al punto 30.
- Una società può concedere il prestito per il campionato anche ad atleti tesserati per la prima volta a titolo definitivo.
- Il prestito è ammesso solo tra società della stessa regione e con limite di 3 atlete ricevute in prestito per un determinato campionato ovvero per i campionati di categoria maschili tale limite diventa di n. 4 atleti
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 32 DOCUMENTI DA PRESENTARE ALLE GARE - RICONOSCIMENTO ATLETI/E - PARTECIPAZIONE IN DEROGA ATLETI/E
Prima di ogni incontro le Società devono presentare agli arbitri
  1. Omologa del campo (vedi punto "6")
  2. il MODULO CAMP 3 dovrà essere compilato esclusivamente a mezzo della procedura del "Tesseramento ON LINE" per tutti i campionati e tornei territoriali e nel caso dovranno essere presentati ulteriormente solo i documenti di riconoscimento dei partecipati alla gara.
    Il Modulo Camp3 dovrà essere presentato con gli atleti in ordine di numero di maglia (allo scopo è disponibile una breve guida); non ottemperando, la mancanza sarà sanzionata in via progressiva con: (i) richiamo (ii) ammonizione (iii) diffida, ulteriormente multa di euro 10,00 (dieci/00)
    Per i tesserati che non compaiono sul CAMP 3 e che sono inseriti a mano in stampatello la società dovrà presentare la documentazione che comprova il tesseramento; quindi: ATL2 (verificando che nell'ultima colonna a destra che il certificato di idoneità sportiva agonistica non risulti scaduto) ovvero DIR1 o TEC1, ecc…- In assenza di quanto indicato tali tesserati non potranno essere ammessi alla gara -
    modificato 15/09/2017 con C.U. n.02  Modificato con Delibera C.T. del 15/09/2017   Infine nel caso in cui una squadra sia priva del CAMP3 gli Arbitri possono accettare un foglio in cui sono riportati i dati della gara ed i riferimenti dei tesserati. Anche in questa ipotesi la società incorrerà in quanto previsto dal punto 28.b
    È obbligatorio inserire la serie del campionato relativo alla gara per cui viene stilato il CAMP3 e pertanto il sistema non permetterà di predisporre il CAMP3 se non verrà inserita la serie (ad esempio 1DM, 3DF, 18/F ecc..)
    Atleti con certificato medico scaduto non compariranno nel CAMP3 e in ogni caso non potranno essere ammessi alla gara (anche aggiunti mano); in caso di partecipazione ad una gara di atleta con visita medica scaduta sarà sanzionata la sconfitta a tavolino della squadra a cui l'atleta fa parte.
      -Al termine della compilazione ON LINE del CAMP3 sarà possibile compilare il modello CAMPRICSOC;
    Il modulo potrà essere compilato a mano anche in un secondo momento ma    dovrà essere consegnato all'arbitro in quanto, in mancanza, la gara non potrà avere inizio
  3. RICONOSCIMENTO PARTECIPANTI ALLA GARA -
    1. La compilazione del referto deve essere effettuata nello spogliatoio arbitrale così come il riconoscimento atleti/e che compatibilmente con la struttura, può essere svolto nelle immediate prossimità dello spogliatoio stesso
    2. Ogni partecipante alla gara dovrà esibire un documento di identità personale rilasciato dalle competenti autorità. Tale documento deve essere presentato in ORIGINALE e non in fotocopia, e possibilmente in corso di validità; in caso contrario (con validità scaduta), dovranno essere muniti di una foto recente tale da permettere il riconoscimento della persona.
      Per persone di nazionalità estera devono essere accertati i documenti di identità con scrittura straniera con caratteri di tipo latino.
    3.   Sono validi anche le copie dei documenti di identità conformi all’originale vidimati da enti pubblici (questura, comune, ecc.) e che non dovranno essere ritirate dagli arbitri
  4. CERTIFICAZIONE DI IDENTITA' il C.T. di Modena ha stabilito che:
    1.    tutti i documenti dovranno essere predisposti nel previsto formato avente validità tre anni - per la sola attività territoriale mentre per l'attività anche regionale la validità è di due anni.
      Le certificazioni di identità rilasciate non sono valide per l'uso nei campionati nazionali.

      Le società potranno consegnare presso la segreteria C.T. il documento di certificazione debitamente compilato e nonchè la copia del documento dell’atleta, ovvero se minore una foto e la copia del documento del genitore con certificazione di autenticità della foto stessa.
      Il documento di certificazione di identità dovrà essere consegnato debitamente compilato e con le fotografie già attaccate; diversamente i documenti saranno respinti
      Per un miglior servizio si consiglia depositare il materiale presso la Segreteria per il ritiro alcuni giorni dopo oppure fissare un appuntamento per accordi diretti con gli incaricati del C.T.
    2.   Il Consiglio Fipav Modena ricorda che l'alterazione di un documento di identità è un fatto gravissimo sanzionato disciplinarmente
    3. Nel caso in cui venga presentata una "certificazione di identità" scaduta il documento potrà essere ritenuto valido per la partecipazione alla gara in questione ma sarà ritirato dall'arbitro.
  5. RICONOSCIMENTO DIRETTO - È permesso il riconoscimento diretto da parte di uno degli arbitri.
    In questo caso l’arbitro deve riportare una propria dichiarazione scritta sul retro del referto o sull’elenco ufficiale delle squadra relativa al riconoscimento personale effettuato.
  6. I DOCUMENTI DURANTE LA GARA - Tutta la documentazione deve essere conservata, durante la gara, nello spogliatoio arbitrale; potrà essere ritirata (unitamente ad una copia del referto) al termine dell'incontro all'interno dello stesso spogliatoio.
  7.   PARTECIPAZIONE IN DEROGA DI ATLETI/E A GARE - Esclusivamente nei campionati di categoria e nel Torneo Memorial G.Bevini, nel caso in cui siano autorizzate squadre a partecipare con atleti/e fuori quota (più 'vecchi' oppure 'giovani') rispetto alla normativa di riferimento, la società dovranno provvedere ad inserirli nel CAMP3 in modo manuale (non saranno oggetto di sanzione per tali registrazioni) annotando la sigla 'FQ' dopo il numero documento ed indicando la data di scadenza del certificato di idoneità sportiva; la società è tenuta a presentare il modulo ATL2 per la verifica della visita medica in valità.
    Non ottemperando a quanto riportato l'atleta non potrà essere ammesso/a alla gara.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 33 VISITE MEDICHE
In relazione a quanto stabilito dalla legge nazionale e relative leggi regionali, (ove esistenti) tutti gli atleti tesserati e partecipanti ai Campionati di serie e/o di categoria (con la sola eccezione per gli atleti che partecipano al solo campionato U12), devono essere in possesso del certificato medico di idoneità agonistica, rilasciato dalle competenti strutture autorizzate.

In base all'esperienza passata indichiamo il corretto comportamento da adottare per la richiesta di visita agonistica per gli atleti/e di età pari od inferiore a 13 anni:
Dopo aver individuato il campionato disputato dal giovane atleta
  1. In caso di partecipazione a campionato under 13 o di categoria superiore (quindi agonistico)
    1. per i ragazzi e ragazze di 11, 12 e 13 anni - la società deve predisporre una lettera contenente l'elenco degli atleti interessati alla prestazione sanitaria, nella quale si attesti la partecipazione effettiva degli stessi al campionato under 13 o di categoria superiore (U14, U16 ..)
    2. per i ragazzi e ragazze di età inferiore ad anni 11 - si dovrà provvedere alla visita agonistica presso i centri privati autorizzati - la partecipazione a campionati agonistici è ammessa solamente ad atleti che abbiano superato le prove sanitaria per tali attività - si ricorda che la responsabilità, in ogni caso, è esclusiva del presidente della società per la quale l'atleta gareggia
  2. In caso di partecipazione a campionato promozionale (quindi non agonistico) - è sufficiente il certificato d'idoneità rilasciato dal pediatra o copia del libretto dello sportivo
La visita ha validità annuale.
Il certificato deve essere conservato presso la sede della Società dove l’atleta svolge la propria attività, a disposizione per ogni necessità.
Ricordiamo che il Presidente della Società è responsabile dell'effettiva ottemperanza della visita medica preventiva e se ne rende garante tramite la sottoscrizione del modulo di riaffiliazione (per i giocatori che si intendono riconfermare) e dei moduli di primo tesseramento (per i nuovi tesserati)

  NOVITÀ PROCEDURALE VISITA MEDICA ATLETI
Il Presidente della società può:
  • inoltrare on line all’ufficio tesseramento la richiesta di sospensione dell’omologa per mancato possesso di valido certificato medico agonistico/non agonistico;
  • contestualmente deferire alla Procura Federale l’atleta allegando la documentazione inviata (sono ammesse PEC, Racc. A/R, Email) all’atleta per invitarlo/convocarlo a sottoporsi a visita medica.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 34 TORNEI e GARE AMICHEVOLI
  1. AUTORIZZAZIONE - La richiesta di autorizzazione per i tornei e gare amichevoli è sempre di competenza della C.O.G.P. (mail: cogp@fipav.mo.it) quando sono interessate squadre esclusivamente della provincia di Modena a qualsiasi serie esse appartengano escluse le formazioni di serie "A".
    Per tornei e gare amichevoli che coinvolgano anche squadre di altre province dell'Emilia Romagna l'autorizzazione va richiesta al C.R.E.R. (crg@fipavcrer.it escluse le squadre di serie "A".
    Per manifestazioni che coinvolgano anche squadre di altre regioni o estere o formazioni di serie "A", l'autorizzazione va richiesta alla C.N.G.. In caso di squadre di serie "A" deve essere sempre espresso il parere della Lega competente.
    In questi ultimi due casi, che necessitano di autorizzazione diversa, le Società sono obbligate a darne comunicazione "per conoscenza" anche alla C.O.G.P.
  2. TORNEI TERRITORIALI - La quota di diritti di segreteria applicata per ogni torneo è pari ad euro 30,00 (trenta/00).
  3. AMICHEVOLI / ESIBIZIONI - La quota di diritti di segreteria applicata per ogni gara amichevole ufficiale gestita dal C.T. di Modena è pari ad euro 10,00 (dieci/00).
  4.   GARE DI ALLENAMENTO CONGIUNTO - Si ricorda che è a disposizione di tutte le società di ogni serie e categoria la possibilità di richiedere assistenza arbitrale gratuita esclusivamente per gare di 'allenamento-congiunto'
    Gli interessati dovranno compilare almeno 48 prima dell'evento il modulo web appositamente predispoto a disposizione alla pagina DOCUMENTI del sito www.fipav.mo.it

  5. SPOSTAMENTI GARA - Eventuali spostamenti gara di incontri di tornei e/o gare amichevoli già autorizzati dalla C.O.G.P. saranno soggetti al pagamento di euro 10,00 per ogni singola gara che abbia subito una variazione.
    La somma sarà inclusa nella nota spese finale.
  6. Il Consiglio Fipav Modena ha stabilito che per tutte le gare di tornei autorizzati dalla C.O.G.P., sia obbligatorio l'utilizzo del referto semplificato (disponibile nella modulistica C.T.) salvo disposizione diversa da parte della stessa C.O.G.P.
  7.   Il C.T. in considerazione del raduno annuale di inizio stagione degli Ufficiali di Gara Territoriali in data 16 settembre 2017 sconsiglia l'organizzazione di gara di qualsiasi genere per tale data in quanto non è garantito il servizio arbitrale.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 35 DIRITTI DI SEGRETERIA
Il Consiglio Fipav Modena ha confermato per la stagione 2017/2018 quanto già in vigore in materia di diritti di segreteria, come segue:
  • Euro   30,00 per ogni squadra iscritta Campionati di 1ª, 2ª e 3ª Divisione
  • Euro   20,00 per ogni squadra iscritta Campionati di categoria M/F (tutti)
  • Euro   20,00 per le nuove squadre iscritte al torneo Memorial G.Bevini; (tutte le categorie) Nulla dovrà essere versato per le squadre iscritte d'ufficio al torneo stesso.
  • Euro   30,00 per lo svolgimento delle pratiche di tesseramento straordinaria quali ad esempio sostituzione smart card scadute o smagnetizzate o token inutilizzabili; (oltre alla somma dovuta alla Fipav Nazionale).
Relativamente a diritti legati alle iscrizioni la somma dovrà essere versata contestualmente alla quota di iscrizione di ogni campionato da parte di ogni Società (si suggerisce di maggiorare la somma della quota di iscrizione).
Per le pratiche di tesseramento l'importo dovrà essere versato in via preventiva dalla società interessata e la ricevuta consegnata al momento del servizio al responsabile del settore.

Si ricordano gli altri contributi previsti quali: Omologa Campi, Quota Allenatori, Iscrizione Corsi Segnapunti e Arbitri Associati (vedi tabella contributi)

Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 36 NOTIZIE ED INDIRIZZI UTILI DEL COMITATO FIPAV DI MODENA
  1. Tutti i versamenti diretti al C.T. potranno essere eseguiti, secondo la comodità del versante, a favore dei seguenti conti tutti intestati al Comitato Territoriale FIPAV di Modena - Via Giardini 470/H -:
    1. IBAN: IT90T 05387 12909 000001441450 acceso presso Banca Popolare dell’Emilia Romagna ag. "14" di Modena;
    2. IBAN: IT30C 05034 12903 000000023494 acceso presso Banco Popolare ag. "3" di Modena;
    3. n.11769411 Conto Corrente Postale
  2. Non sono possibili versamenti diretti presso l'Ufficio di Segreteria.
  3. ORARI DELLA SEGRETERIA del COMITATO - Lunedì, martedì e venerdì dalle ore 17,00 alle ore 19,00
  4. INDIRIZZO POSTALE E TELEFONI UTILI - Comitato Territoriale FIPAV di MODENA - Via Giardini 470/H - 41124 MODENA tel. 059.8752.312 - 327.149.0370 - fax 059.8754.944 -
  5. INDIRIZZO INTERNET Il Comitato FIPAV di Modena in Internet è all’indirizzo (URL) http://www.fipav.mo.it
  6. INDIRIZZI DI POSTA ELETTRONICA - Ogni Commissione del C.T. dispone di una casella di posta elettronica, quindi chiunque avesse necessità di comunicare, porre quesiti e fornire indicazioni, poò usufruire di tale servizio.
    I collaboratori del Comitato cercheranno sempre di rispondere nel più breve tempo possibile. Riepiloghiamo per comodità i diversi indirizzi email:
    Indirizzo E-Mail Per informazioni inerenti a
    allenatori@fipav.mo.it Gestione amministrativa e tecnica settore allenatori
    arbitri@fipav.mo.it Per ogni problematica Arbitri
    beach@fipav.mo.it Organizzazione Beach
    cogp@fipav.mo.it Gestione campionati (Affiliazioni, iscrizioni, calendari, spostamenti ecc..)
    cqp@fipav.mo.it qualificazione atleti, selezioni giovanili e promozione atleti giovani
    designante@fipav.mo.it Gestione Designazioni Arbitrali - problemi su designazioni arbitrali (specifico per i Sigg. Arbitri)
    giovanile@fipav.mo.it Attività Promozionale - Minivolley, Primo Volley, ecc..
    giudice@fipav.mo.it Giudice Sportivo Territoriale - Provvedimenti disciplinari
    media@fipav.mo.it Settore comunicazione del Comitato
    presidente@fipav.mo.it Comunicazione diretta con il Presidente
    segreteria@fipav.mo.it informazioni generali e servizi
    sittingvolley@fipav.mo.it Attività promozionale del Sitting Volley
    tesseramento@fipav.mo.it ogni quesito sul tesseramento atleti
    web@fipav.mo.it Gestione del Sito Web Comitato
    info@fipav.mo.it è l'indirizzo generico del Comitato
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 37 AFFILIAZIONI - CESSAZIONI
  1. COMUNICAZIONE DI SCIOGLIMENTO DEI SODALIZI   - Dal 01 luglio 2017 al 30 settembre 2017
    A tali società non è consentito rilasciare nulla osta per trasferimenti agli atleti per la stagione 2017/2018. Gli atleti tesserati sono liberi dal vincolo a seguito della ratifica dello scioglimento da parte del Consiglio Federale.
  2. AFFILIAZIONI - La richiesta di riaffiliazione o nuova affiliazione DEVE PRECEDERE qualsiasi atto ufficiale della Società e la partecipazione a qualsiasi attività indetta o autorizzata dalla FIPAV.
  3. MANCATI VERSAMENTI DA PARTE DELLE SOCIETÀ – BLOCCO PROCEDURA RINNOVO AFFILIAZIONE
    Le società debitrici verso la FIPAV per mancati versamenti dovuti per la stagione sportiva 2016/2017, in base a quanto stabilito dal Consiglio Federale non avranno la possibilità di rinnovare l’affiliazione.
    Le società per rinnovare l’affiliazione dovranno versare quanto dovuto a Federvolley, esclusivamente con carta di credito. Per dimostrare l’avvenuto pagamento, qualora alla FIPAV non risultasse, la società dovrà inviare le copie di versamento all’ufficio preposto (estrattocontosocieta@federvolley.it) che, effettuato il controllo, aggiorna l’estratto conto così da permettere il rinnovo dell’affiliazione attraverso il sistema gestionale web "tesseramento on line".
    Procedura equivalente, secondo le specifiche eventualmente ricevute, vale sia per morosità nei confronti del Comitato Regionale e del Comitato Territoriale.
  4. MANCATA O ERRATA ISCRIZIONE AL REGISTRO NAZIONALE DELLE ASSOCIAZIONE E SOCIETÀ SPORTIVE DILETTANTISTICHE DEL CONI
    Dalla stagione 2015/16 le società che non fossere regolamente iscritte al Registro Nazionale delle associazione e Società Sportive Dilettantistiche del CONI subiranno il blocco completo sulla propria attività di tesseramento.

  5. RIAFFILIAZIONI entro il 30 Settembre 2017
    Per la sola attività di Minivolley il rinnovo della affiliazione è possibile entro il 31 Marzo 2018.
    I sodalizi devono provvedere al rinnovo della propria affiliazione PRIMA (o al massimo contestualmente) dell’ISCRIZIONE al PRIMO CAMPIONATO a cui intendono partecipare.
    Per la riaffiliazione si dovrà provvedere a mezzo del "tesseramento on line" con l'uso della "smart card/token".
    Terminata l'operazione dopo aver provveduto al controllo ed alla conferma o variazione dei dati contenuti (es. sostituzione di un dirigente nel consiglio direttivo), la società deve verificare l'esito positivo della firma digitale sotto la casella "firma".
    Si dovrà stampare la modulistica, i moduli "B1" e "B2", dovranno essere debitamente firmati dai dirigenti, e trattenuti (minimo 5 anni), unitamente alla ricevuta del versamento, dal presidente della società; non dovranno essere consegnati nè all'Ufficio Tesseramento del C.T. di Modena nè inviata a Roma.
    Si invitano le società a completare i propri dati anagrafici all'interno della procedura del Tess-On-Line in particolare è importante registrare il proprio codice fiscale / partita IVA
    CESSAZIONE AFFILIAZIONI D'UFFICIO dal 1 Ottobre 2017
    dalla data fissata, per le Società non riaffiliate sarà attivata la procedura per la dichiarazione d'ufficio di cessazione dell’affiliazione con conseguente svincolo degli atleti, che potranno tesserarsi di nuovo con altro sodalizio usando il modulo di primo tesseramento, successivamente alla delibera suddetta.
    PRIME AFFILIAZIONI entro il 16 giugno 2018
    Sono possibili esclusivamente a mezzo il "tesseramento on line"
    Dopo aver effettuato la registrazione al sito della Federazione la nuova società riceve una e-mail con un codice utente e password con il quale si accede al tesseramento on line, completa i dati anagrafici, inserisce il consiglio direttivo e inoltra on line la richiesta di prima affiliazione alla Fipav.
    La società entro 5 (cinque) giorni dall’inserimento dovrà consegnare brevi-mani (sconsigliamo l'uso della R.R. per problemi postali) al C.T. Fipav di Modena, i moduli A1, A2, più Statuto e copia della ricevuta di versamento di affiliazione, completi di firme autografe del consiglio direttivo.
    Per fissare l'appuntamento vi invitiamo a scrivere a segreteria@fipav.mo.it
    Il Comitato Territoriale, conferma gli estremi del pagamento, la consegna dei documenti e inoltra on line la richiesta all'Ufficio Tesseramento Fipav di Roma.
    L'Ufficio Tesseramento Fipav di Roma accettata la richiesta di prima affiliazione predispone la delibera per il riconoscimento provvisorio sportivo e la sottopone al Consiglio Federale per la ratifica.
    Il Comitato Territoriale consegna il dispositivo di firma digitale al presidente della società dopo il riconoscimento provvisorio sportivo deliberato dal Consiglio Federale.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 38 ASSORBIMENTI E FUSIONI - CESSIONE DIRITTI SPORTIVI
  1. ASSORBIMENTI E FUSIONI
    1. Fermo restando quanto previsto dal Regolamento Affiliazioni e Tesseramento si comunica che alla pratica dovrà essere allegato il versamento che sarà relativo al campionato di massima serie che viene acquisito tramite l'assorbimento o la fusione, secondo la seguente tabella:
      Serie C - Euro 1000,00 da versarsi al C.R.
      Serie D - Euro 500,00 da versarsi al C.R.
    2. Termine presentazione documentazione, per le Società dei campionati Provinciali, è stato fissato con scadenze diverse secondo i relativi campionati (1DIV 28/8; 2DF 4/9 e 2DM 11/9) in quanto l'assorbimento deve sempre precedere l'inizio dei campionati di riferimento. Entro il 10 ottobre il C.P. dovrà inviare la documentazione a Roma.
  2. CESSIONE DIRITTI SPORTIVI - CAMPIONATI TERRITORIALI
    Il Comitato territoriale su delega del C.R.E.R. ha deciso di estendere l'istituto delle cessioni dei titoli anche ai campionati di Serie territoriale
    È quindi possibile la cessione dei diritti dei campionati di 1ª e 2ª Divisione maschile e femminile tra società regolarmente affiliate per l'anno in corso all'interno della stessa provincia.
    Questa la nuova procedura da seguire:
    - SOCIETÀ CHE CEDE:
    • emette delibera del Consiglio Direttivo di consenso alla cessione del diritto (su carta intestata della società) a firma del presidente della società;
    • dopo aver effettuato l’affiliazione deve collegarsi al "Tesseramento On Line" e accedere al link "Diritto Sportivo", click su "Cessione Diritto Sportivo" e quindi eseguire tutte le fasi che il sistema propone. Al termine apporre la propria firma digitale;
    - SOCIETÀ CHE ACQUISISCE:
    • emette delibera del Consiglio Direttivo di consenso all’acquisizione del diritto (su carta intestata della società) a firma del presidente della società;
    • dopo aver effettuato l’affiliazione deve collegarsi al "Tesseramento On Line" e accedere al link "Diritto Sportivo", click su "Accettazione Diritto Sportivo" e quindi eseguire tutte le fasi che il sistema propone. Al termine apporre la propria firma digitale;
    • provvede al versamento di € 300,00 (trecento/00) da versare al Comitato territoriale (vedi modalità al punto 36);
    • infine dovrà anticipare tutta la documentazione, compresa la delibera della società cedente, via mail - all'indirizzo cogp@fipav.mo.it entro le scadenze fissate (1DIV 28/8; 2DF 4/9 e 2DM 11/9) ed in originale entro il 20 settembre 2017

    La C.O.G.P. dovrà integrare con il proprio parere motivato obbligatorio, la pratica, provvederà ad inviarla all'Ufficio Tesseramento avendo cura di confermare sul Tesseramento On Line il passaggio del diritto.

    Gli atleti vincolati con l'associato cedente ed interessati al campionato ceduto, salvo accordo diretto o nulla osta, possono richiedere alla Commissione Tesseramento Atleti lo scioglimento coattivo del vincolo, da attivarsi entro il 15 ottobre 2017, secondo le procedure previste nel Regolamento Giurisdizionale (art. 77 e seguenti) e dal Regolamento Affiliazione e Tesseramento.
  3. CESSIONE DIRITTI SPORTIVI - NORME PARTICOLARI - (valide per tutte le serie territoriali) - Il Comitato Regionale Emilia Romagna, in conformità alla nuova normativa nazionale, che demanda ai comitati periferici regionali la regolamentazione della materia, ha stabilito che:
    1. non è possibile per una società che viene reintegrata o integrata, cedere successivamente quel campionato;
    2. l'eventuale decadenza dal diritto di un campionato per effetto dell'acquisizione di altro diritto, purché consecutivo, non costituisce rinuncia (quindi senza multa e con il trasferimento delle somme pagate in capo al nuovo diritto acquisito).
    3. le società che acquisiscono un titolo (esclusi quelli di serie A1 e A2) non prendono anche l’eventuale diritto di ripescaggio della società cedente; lo prendono nel solo caso che l’acquisizione avvenga fra due società della stessa provincia.
    4. Una società che cede un titolo sportivo non può essere ammessa ad altro campionato (a differenza di quelle rinunciatarie) ma conserverà unicamente il diritto a partecipare agli altri campionati a cui aveva titolo prima della cessione del diritto.
  4. Per la prossima stagione le norme sulle cessioni dei titoli, anche alla luce di quanto previsto dalle deliberazioni della Giunta Nazionale del CONI n.1344 del 23.10.2006 relative all’approvazione dei Principi Generali in materia di cessione del titolo sportivo negli sport di squadra, saranno di nuovo riviste e pertanto le società per la stagione 2018/2019 dovranno attendere le nuove normative su questo istituto che saranno deliberate dal Consiglio Federale della FIPAV.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 39 CAMBI DI NOMINAZIONE - VARIAZIONI NOME SQUADRA PER SPONSOR
CAMBI DI DENOMINAZIONE SOCIETÀ
La società regolarmente affiliata nella stagione 2017/2018 effettua il cambio di denominazione per la stagione sportiva in corso con la smart card autonomamente senza inviare il modulo D all'Ufficio Tesseramento Fipav di Roma (la società deve verificare l'esito positivo della firma digitale sotto la casella "firma").
Si ricorda che nel caso siano state apportate modifiche allo statuto societario rispetto a quello depositato presso la Fipav è obbligatorio inviarne copia aggiornata all'Ufficio Tesseramento Fipav.
L'Ufficio Tesseramento Fipav di Roma accettata la richiesta del cambio di denominazione predispone la delibera e la sottopone al Consiglio Federale per la ratifica.

VARIAZIONI DEL NOME SQUADRA - solo per i campionati territoriali
In caso di sola variazione del nome di una squadra (o più di una) senza intaccare la RAGIONE SOCIALE, a causa dell'acquisizione di sponsor mirati a quella o quell'altra formazione, si dovrà darne comunicazione, in forma scritta, alla C.O.G.P. esclusivamente a mezzo mail (cogp@fipav.mo.it).
Nella lettera di richiesta occorrerà solamente indicare (esempio) che la Società "TELLME" richiede l'assunzione della denominazione "VIC.T.ORY" per la squadra disputante il campionato "XYZ".

Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 40 TESSERAMENTO DIRIGENTI DI SOCIETÀ
TESSERAMENTO COMPONENTI CONSIGLIO DIRETTIVO
Il tesseramento è OBBLIGATORIO per tutti i componenti il Consiglio Direttivo, che devono aver compiuto i 18 anni di età. Pertanto le richieste di tesseramento e gli elenchi relativi ai dirigenti tesserati avranno valore anche come composizione completa del Consiglio Direttivo.
Il tesseramento è obbligatorio per 6 (sei) componenti del Consiglio Direttivo (numero minimo consentito) tra cui:
  • Presidente, Vicepresidente e Medico Sociale più 4 dirigenti per le Società che partecipano ai campionati di A1 e A2 M/F;
  • Presidente e Vicepresidente più 4 dirigenti per tutte le altre Società.
Il contributo da versare è già compreso nella quota della riaffiliazione indicata nell’apposita tabella. L’attestazione deve essere trattenuta dal presidente della società unitamente ai moduli di affiliazione.

TESSERAMENTO ULTERIORI DIRIGENTI
La società regolarmente affiliata effettua il primo tesseramento dirigenti con la smart card / token autonomamente senza inviare il modulo C e la ricevuta di versamento di tesseramento all'Ufficio Tesseramento Fipav di Roma (la società deve verificare l'esito positivo della firma digitale sotto la casella "firma").
La società deve conservare il modulo C completo di firme autografe e la copia della ricevuta di versamento (per tutti i dirigenti non compresi tra i sei obbligatori, il versamento avrà causale "04", l'importo da versare è indicato nell’apposita tabella).

Termine ultimo per i nuovi tesseramenti è il giorno 16 giugno 2018 .

Altre brevi note sul tesseramento dirigenti

  • Per quanto riguarda le incompatibilità connesse alla carica di presidente e dirigente di società si rimanda al contenuto del Regolamento Affiliazioni e Tesseramento art. 62
  • Il tesseramento come Presidente è consentito per una sola società.
  • I dirigenti di un affiliato possono tesserarsi al massimo per un secondo affiliato ma la carica di Vice Presidente può essere ricoperta solo in uno dei due affiliati.
  • I dirigenti che ricoprono la carica di Presidente e Vice Presidente di un affiliato nonchè i dirigenti di affiliato partecipante a campionati di serie A - B - C non possono tesserarsi come tecnici.
  • I dirigenti non possono tesserarsi come ufficiali di gara
  • I dirigenti di un affiliato non possono ricoprire più di una carica sociale al proprio interno..
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 41 SOSTITUZIONE DEL PRESIDENTE
Per la sostituzione del Presidente, il Sodalizio dovrà richiedere l'intervento del R.A.O. C.T. al quale dovrà presentare il modulo "D1" compilato a mezzo del "tesseramento on line", completo dei dati e firmato dal presidente uscente; si dovrà consegnare anche la copia del verbale del consiglio direttivo che attesti la nomina del nuovo presidente e si dovrà restituire la vecchia "smart card/token" per l'utilizzo della firma digitale (entro giorni 10).
Il R.A.O. del C.T. provvede a compilare e far firmare tutti i documenti necessari per ottenere il token digitale al nuovo presidente ed annulla il vecchio supporto digitale (token / "card"); inoltre inserisce i dati relativi al nuovo presidente e provvede alla spedizione all'Ufficio Tesseramento di Roma del modulo D1.
È necessaria la presenza del nuovo Presidente al momento del completamento della pratica dinnanzi al R.A.O.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 42 TESSERAMENTO ATLETI MINORENNI
La richiesta di primo tesseramento, o qualsiasi altra movimentazione verso altre Società, relativa ad atleti minorenni, DEVE ESSERE OBBLIGATORIAMENTE SOTTOSCRITTA, sull'apposito modulo, anche da chi ne esercita la potestà genitoriale tale sottoscrizione è condizione determinante per l'omologa.
È fondamentale acquisire le firme dei tesserati interessati prima di ogni attività svolta sul programma del Tesseramento On Line.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 43 PRIMO TESSERAMENTO ATLETI
Prima di procedere al tesseramento è obbligatorio che le Società abbiano provveduto alla riaffiliazione o nel caso di nuova Società all’affiliazione.
Le attività di tesseramento atleti sono possibili esclusivamente a mezzo la procedura del "tesseramento on line"
Il termine per le richieste è fissato al 16 giugno 2018.
  1. PRIMO TESSERAMENTO
    • Possono essere tesserati alla Fipav tutti gli atleti nati/e a partire dall'anno 2011 e precedenti
    • Il presidente provvede direttamente a mezzo del "tesseramento on line" e l'utilizzo della firma digitale, la società deve verificare l'esito positivo della firma digitale sotto la casella "firma"
    • I documenti relativi al tesseramento debbono essere conservati presso la sede societaria, con responsabilità del Presidente della stessa, per un periodo pari ad almeno dieci anni.
    • Solamente ad avvenuta conferma del tesseramento, l'atleta potrà partecipare alle gare, da quel momento decorrerà la copertura assicurativa. L'eventuale presenza anche "temporanea" nel modello ATL/2 del nominativo dell'atleta, non sarà garanzia della regolarità del tesseramento.
    • Dal luglio 2016 il programma federale richiede di inserire nell’anagrafica dell’atleta la data in cui è stato rilasciato il certificato medico di idoneità agonistica.
      Il possesso di valido certificato medico agonistico/non agonistico è vincolante sia ai fini del primo tesseramento che del rinnovo.
  2. Gli atleti con nazionalità italiana nati all'estero saranno tesserati con la normale procedura, non più a mezzo il modulo "F1":
  3. TESSERAMENTO DI ATLETA PER IL QUALE NON È SIA STATO CONFERMATO IL VINCOLO SOCIETARIO - Gli atleti per i quali non è stato confermato il tesseramento entro il termine del 30 settembre 2017, sono automaticamente liberi da vincolo.
    A far data dal 1 ottobre 2017 possono tesserarsi, come 'primo tesseramento' con qualsiasi società previo accertamento dell'effettivo mancato rinnovo del precedente tesseramento.
Ricordiamo infine che sono stati fissati dal C.F. gli importi relativi al tesseramento atleti/e che potete trovare alla Tabella Contributi
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 44 RINNOVO TESSERAMENTO ATLETI/E
Prima di procedere al tesseramento è obbligatorio che le Società abbiano provveduto alla riaffiliazione o nel caso di nuova Società all’affiliazione.
Termine per le richieste è fissato al 30 settembre 2017.
La società effettua il rinnovo del tesseramento degli ATLETI per la stagione sportiva a mezzo la firma digitale verificandone l'esito positivo alla casella "firma" (ricordiamo che il modulo "Z" non è più da inviare).

La società deve conservare ai propri atti il modulo "Z" e la copia della ricevuta di versamento del rinnovo del tesseramento degli ATLETI inoltrati on line alla Fipav.
Si ricorda che il programma federale richiede di inserire nell’anagrafica dell’atleta la data in cui è stato rilasciato il certificato medico di idoneità agonistica.
Il possesso di valido certificato medico agonistico/non agonistico è vincolante sia ai fini del primo tesseramento che del rinnovo.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 45 VINCOLO ATLETI
Dal 01/07/2006 è entrata in vigore la nuova normativa sul vincolo, di cui agli artt. 10 Ter, escluso comma 3, e 70 dello Statuto Federale e agli artt. 32, 32 bis e 33 RAT. Con l'anno sportivo 2017/2018, in ordine alla applicazione di tali norme, il C.F. ha attualizzato la normativa e si precisa:
  1. Il vincolo dell’atleta ha durata quinquennale a partire dalla stagione sportiva di compimento del venticinquesimo anno di età, salvo che per gli atleti di età inferiore ad anni quattordici e per quelli di età superiore ad anni trentaquattro.
  2. Si fa riferimento all’anno solare di nascita per gli/le atleti/e di età inferiore ai quattordici anni, mentre per tutti gli/le altri/e atleti/e si fa riferimento all’annata agonistica 01.07 - 30.06 (Esempio: chi nella stagione agonistica 1.07.2017 - 30.06.2018 avrà compiuto trentaquattro anni sarà libero da vincolo; se i trentaquattro anni saranno compiuti dopo il 30.06.2017 il vincolo scadrà il 30.06.2018 etc.)
  3. L’atleta nato dal 01.01.2004 al 31.12.2004 che si tessera dal 01.07.2017 sarà vincolato fino alla stagione sportiva di compimento del ventiquattresimo anno di età.
  4. In applicazione del comma 3 dell’art. 10 Ter dello Statuto Federale, il C.F. può stabilire con appositi regolamenti che il vincolo abbia limiti e durata inferiori a quelli previsti nei commi 1 e 2 dell’articolo medesimo per gli atleti tesserati con società e associazioni sportive partecipanti ai Campionati Nazionali di serie A Maschile e Femminile.
  5. Il vincolo ha durata annuale:
    • per gli atleti di età inferiore ad anni 14 e per quelli di età superiore ai 35 anni
    • per gli atleti in prestito
    • per gli atleti stranieri
  6. Per tutti gli atleti non ricompresi nei casi di cui sopra il vincolo si scioglie o ai sensi dell'art. 34 RAT, o al compimento del 34º anno di età.
Per quanto riguarda lo scioglimento del vincolo consultare la normativa di riferimento nazionale
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 46 SECONDO TRASFERIMENTO ATLETI/E
Anche per la stagione sportiva, 2017/2018 è ammesso il secondo trasferimento per le categorie regionali e territoriali.
Riportiamo la tabella riassuntiva:

CAMPIONATO DI DESTINAZIONE - Serie TERRITORIALI 1D, 2D e 3D
Qualsiasi serie di provenienza Dal 1 Luglio 2017 al
30 marzo 2018 ore 12,00
Ammesso anche il secondo trasferimento solo per atleti mai scesi in campo previo parere vincolante del Comitato Provinciale Fipav
CAMPIONATO DI DESTINAZIONE - Campionati CATEGORIA
Qualsiasi serie di provenienza Dal 1 Luglio 2017 al
30 marzo 2018 ore 12,00
Ammesso anche il secondo trasferimento solo per atleti mai scesi in campo (massimo una gara) previo parere vincolante del Comitato Provinciale Fipav

È importante evidenziare che per secondo trasferimento si intende con nulla osta o prestito di un atleta che nella stagione agonistica 2017/2018 sia stato tesserato con nulla osta o con modulo di primo tesseramento.
Pertanto per atleti/e in prestito non è possibile usufruire del 2º trasferimento.

In breve la tempistica da adottare, da parte delle società interessate, per la corretta operatività in caso di posizioni riguardanti atleti dei campionati territoriali:
  1. la società che dovrà ricevere l'atleta dovrà inviare email a entrambi i seguenti indirizzi: tesseramento@fipav.mo.it e cogp@fipav.mo.it (in quanto, a campionati iniziati, dovranno essere controllati materialmente i referti della gare della società di provenienza), nel documento dovrà essere precisamente indicato:
    • il nominativo dell'atleta
    • dati anagrafici dell'atleta
    • numero di tesseramento dell'atleta
    • la società di appartenenza
    • l'eventuale squadra (nome) in cui l'atleta è inserito/a
    • una breve descrizione della richiesta

  2. entro 5 giorni lavorativi la società richiedente, così come la società "cedente", riceverà dall'incaricato C.T. la risposta che sarà inviata dal C.T. all'Ufficio Tesseramento di Roma a mezzo l'applicativo del Tess-On-Line;

  3. in caso di risposta positiva la società richiedente potrà procedere al trasferimento a mezzo il "tesseramento on line" federale
I tempi sopra riportati sono prudenziali è perciò possibile che le richieste possano essere evase in tempi più rapidi.
In caso di problemi riscontrati nella fase di verifica la società richiedente sarà immediatamente avvisata
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 47 CAMPIONATI DI CATEGORIA - FASE REGIONALE
  Le squadre qualificate alla fase regionale dei campionati di categoria dovranno disporre di campi di gioco con aventi misure regolamentari così come da regola di gioco n.1 punto 1.1). In particolare la zona libera da ostacoli dovrà essere di almeno 3 m. Non sono ammesse deroghe
E` obbligatoria la presenza dell'addetto agli arbitri.
Infine le società prima dell'inizio dell'incontro sono obbligate ad inserire il CAMP3 nel gestionale fipavonline; il mancato inserimento comporterà per la prima volta richiamo, la seconda volta diffida e dalla terza e successiva volta ammenda di euro 15,00. Per le modalità operative consultare il gestionale www.fipavonline.it o il sito CRER www.fipavcrer.it
Si ricorda che tutta la normativa regionale è disponibile e sempre aggiornata sul sito C.T. alla pagina Regolamenti / TUTTE LE DISPOSIZIONI REGIONALI

Di seguito sono riportati i campionati
  1.   FASE REGIONALE UNDER 13 MASCHILE 3 vs 3- Formula di svolgimento
    • Composta da 12 squadre, le otto vincenti di ogni provincia (anche se partecipanti a fasi interterritoriali) più: a) la squadra della provincia che nell’anno sportivo 2016/2017 ha vinto la finale (RAVENNA); b) la squadra della provincia che nell’anno sportivo 2016/2017 si è classificata al secondo posto nella finale (MODENA); c) la squadra del C.T. che nella stagione 2017/2018 ha il maggior numero di squadre iscritte nella categoria; d) la squadra del C.T. che nella stagione 2017/2018 ha il secondo maggior numero di squadre iscritte nella categoria; e)in caso di vuoto d'organico la squadra del C.T. che ha il terzo maggior numero di squadre iscritte.
      Si pecisa che un C.T. non potrà avere più di tre squadre partecipanti alla fase regionale e una società non può accedere alla fase Regionale con più di una squadra (stesso codice affiliazione)
    • Le 12 squadre verranno suddivise in quattro gironi da tre squadre; teste di serie: RA-MO-PR-BO
    • Per determinare la vincente si giocheranno semifinali tra le vincenti i gironi ed a seguire le rispettive finali
    • La Finale Regionale si giocherà il 1° maggio 2018
  2.   FASE REGIONALE UNDER 13 MASCHILE - Formula di svolgimento
    • Composta da 16 squadre, le prime e seconde classificate di ogni Comitato Territoriale (anche se partecipanti a fasi interterritoriali)
    • FASE INTERTERRITORIALE - da disputare il 19 maggio 2018 con orario inizio prima gara ore 16,30; saranno organizzati quattro gironi/concentramenti da tre squadre ognuno; Modena 1 dovrà organizzare il concentramento in casa mentre Modena 2 giocherà a Piacenza.
    • Le vincenti i singoli gironi disputerann la finale regionale il 2 giugno 2018
  3.   FASE REGIONALE UNDER 13 FEMMINILE - Formula di svolgimento
    • Composta da 16 squadre, le prime e seconde classificate di ogni Comitato Territoriale (anche se partecipanti a fasi interterritoriali)
    • FASE INTERTERRITORIALE - da disputare il 19 maggio 2018 con orario inizio prima gara ore 16,30; saranno organizzati quattro gironi/concentramenti da tre squadre ognuno. Modena 1 giocherà a Reggio Emilia mentre Modena 2 a Parma.
    • Le vincenti i singoli gironi disputeranno la finale regionale il 2 giugno 2018
  4.   FASE REGIONALE UNDER 14 FEMMINILE - Formula di svolgimento
    • Composta da 16 squadre, le prime e seconde classificate di ogni Comitato Territoriale (anche se partecipanti a fasi interterritoriali)
    • Le 16 squadre verranno suddivise in quattro gironi da quattro squadre con formula del girone all’italiana con gare di andata/ritorno. Le teste di serie di ogni girone saranno Modena 1, Piacenza 1, Bologna 1 e Ravenna 1)
    • Le vincenti i singoli gironi disputeranno la Final Four.
    • La Final Four Under 14F si disputerà il 29 aprile 2018 e prevede anche la disputa di semifinali con il seguente criterio 1ª contro 4ª e 2ª contro 3ª (in base alla classifica avulsa)
  5.   FASE REGIONALE UNDER 14 MASCHILE - Formula di svolgimento
    • Composta da 12 squadre, le otto vincenti di ogni campionato territoriale (anche se partecipanti a fasi interterritoriali) più: a) la squadra della provincia che nell’anno sportivo 2016/2017 ha vinto la finale U14 M (RAVENNA); b) la squadra del C.T. che nell’anno sportivo 2016/2017 si è classificata al secondo posto nella finale U14M (MODENA); c) una squadra del C.T. che nella stagione 2017/2018 ha il maggior numero di squadre iscritte nella categoria; d) una squadra della provincia che nella stagione 2017/2018 ha il secondo maggior numero di squadre iscritte nella categoria; e) in caso di vuoto d'organico la squadra del C.T. che ha il terzo maggior numero di squadre iscritte.
      Si precisa che un C.T. non potrà avere più di tre squadre partecipanti alla fase regionale e una società non può accedere alla fase Regionale con più di una squadra (stesso codice affiliazione)
    • Le 12 squadre verranno suddivise in tre gironi da quattro squadre con formula del girone all’italiana con gare di andata/ritorno.
    • Le vincenti i singoli gironi più la miglior seconda in base alla classifica avulsa disputeranno la Final Four.
      La Final Four prevede la disputa di semifinali con il seguente criterio 1ª contro 4ª e 2ª contro 3ª (in base alla classifica avulsa) in ogni caso non potranno incontrarsi in semifinale 2 squadre facenti parte dello stesso girone nella precedente fase.
    • La Final Four Under 14 M si disputerà il 29 aprile 2018
  6.   FASE REGIONALE CAMPIONE DELLE PROVINCE UNDER 16 FEMMINILE - Formula di svolgimento
    • È organizzato un Campionato Regionale Campione delle Province a cui parteciperano 16 squadre.
    • Abbinamenti:
      G1A: PC1-RE2; G2A: PR1-MO2; G3A: vincente G1A-G2A
      G1B: RE1-PC2; G2B: MO1-PR2; G3B: vincente G1B-G2B
      G1C: BO1-RA2; G2C: FE1-RO2; G3C: vincente G1C-G2C
      G1D: RA1-BO2; G2D: RO1-FE2; G3D: vincente G1D-G2D
      Date delle gare comprese tra 6 maggio e 20 maggio 2018
    • Le quattro squadre vincenti giocheranno il 2 giugno 2018 le semifinali G3A - G3C e G3B - G4D
      La finale tra le vincenti le semifinali si gioca il 9 giugno 2018
  7.   FASE REGIONALE UNDER 16 FEMMINILE - Formula di svolgimento
    • Viene organizzato un Campionato di Eccellenza Regionale composto da un minimo di 12 squadre ed un massimo di 20.
      Le formazioni saranno divise in due gironi che si disputeranno A/R.
      Periodo di svolgimento in funzione alle iscrizioni sarà compreso tra novembre 2017 ed aprile 2018.
    • La Final Four Under 16F si disputerà il 13 maggio 2018 e prevede la disputa di semifinali con il seguente criterio 1ª contro 4ª e 2ª contro 3ª (in base alla classifica avulsa)
      La prima e la seconda classificata accedono alla finale nazionale
    • L'ordine di iscrizione sarà stabilito dal giorno ed ora d'iscrizione
      Nel caso non si raggiungesse il numero minimo d'iscritti il campionato di Eccellenza sono sarà disputato e si procedrà all'organizzazione di un campionato interterritoriale la cui formula sarà definita in base al numero della squadre iscritte
  8.   FASE REGIONALE FINALE UNDER 16 MASCHILE
    Al termine dei quattro gironi interterritoriali verrà disputata la Final Four tra le prime classificate di ogni girone con abbinamento 1ª contro 4ª e 2ª contro 3ª (in base alla classifica avulsa)
    La Final Four Under 16M si disputerà il 13 maggio 2018 e la vincente accede alla finale nazionale.
  9.   FASE REGIONALE CAMPIONE DELLE PROVINCE UNDER 18 FEMMINILE - Formula di svolgimento
    • È organizzato un Campionato Regionale Campione delle Province a cui parteciperano 16 squadre.
    • Abbinamenti:
      G1A: PC1-RE2; G2A: PR1-MO2; G3A: vincente G1A-G2A
      G1B: RE1-PC2; G2B: MO1-PR2; G3B: vincente G1B-G2B
      G1C: BO1-RA2; G2C: FE1-RO2; G3C: vincente G1C-G2C
      G1D: RA1-BO2; G2D: RO1-FE2; G3D: vincente G1D-G2D
      Date delle gare comprese tra 6 maggio e 20 maggio 2018
    • Le quattro squadre vincenti giocheranno il 2 giugno 2018 le semifinali G3A - G3C e G3B - G4D
      La finale tra le vincenti le semifinali si gioca il 9 giugno 2018
  10.   FASE REGIONALE UNDER 18 FEMMINILE - Formula di svolgimento
    • Viene organizzato un Campionato di Eccellenza Regionale composto da un minimo di 12 squadre ed un massimo di 18.
      Le formazioni saranno divise in due gironi che si disputeranno A/R.
      Periodo di svolgimento in funzione alle iscrizioni sarà compreso tra novembre 2017 ed aprile 2018.
    • La Final Four Under 18F si disputerà il 20 maggio 2018 e prevede la disputa di semifinali con il seguente criterio 1ª contro 4ª e 2ª contro 3ª (in base alla classifica avulsa)
      La prima e la seconda classificata accedono alla finale nazionale
    • L'ordine di iscrizione sarà stabilito dal giorno ed ora d'iscrizione
      Nel caso non si raggiungesse il numero minimo d'iscritti il campionato di Eccellenza sono sarà disputato e si procedrà all'organizzazione di un campionato interterritoriale la cui formula sarà definita in base al numero della squadre iscritte
  11.   FASE REGIONALE UNDER 18 MASCHILE
    Al termine dei quattro gironi interterritoriali verrà disputata la Final Four tra le prime classificate di ogni girone con abbinamento 1ª contro 4ª e 2ª contro 3ª (in base alla classifica avulsa)
    La Final Four Under 18M si disputerà il 20 maggio 2018 e la vincente accede alla finale nazionale.
  12.   FASE REGIONALE UNDER 20 MASCHILE - Formula di svolgimento
    Al termine dei quattro gironi interterritoriali verrà disputata la Final Four tra le prime classificate di ogni girone con abbinamento 1ª contro 4ª e 2ª contro 3ª (in base alla classifica avulsa)
    La Final Four Under 20M si disputerà il 25 aprile 2018 e la vincente accede alla finale nazionale.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 48 SERVIZIO DI PRIMO SOCCORSO
Si ricorda alle società di assicurare, all'interno dell'impianto di gioco, un servizio di primo soccorso a disposizione delle squadre e degli spettatori, assolvibile con la presenza di un medico e/o con la presenza di un'ambulanza.
A tal proposito si ricorda che in base al Decreto 24 aprile 2013 del Ministero della Salute, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, Serie Generale, n. 169 del 20 luglio 2013 nonchè proroga con decreto pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 18 Gennaio 2016, dal 1° luglio 2016 in tutti gli impianti sportivi dove si svolge qualsiasi tipo di attività sportiva (agonistica, allenamento, promozionale, amatoriale, ecc.) devono essere dotati della presenza di un defibrillatore e del relativo addetto al suo utilizzo.
In tal senso il CF ha stabilito che:
  dalla presente stagione sportiva nei Campionati di Serie territoriale, in tutti i Campionati di Categoria nonchè nell'attività promozionale sarà obbligatorio avere a disposizione nell'impianto di gioco durante lo svolgimento delle gare, un defibrillatore semiautomatico e una persona abilitata al suo utilizzo.
In caso di assenza la gara non potrà essere disputata e la squadra ospitante in sede di omologa sarà sanzionata dal Giudice Sportivo Nazionale con la perdita dell'incontro con il punteggio più sfavorevole
.

NOTE IMPORTANTI:
L’addetto all’utilizzo del defibrillatore può essere anche qualsiasi tesserato iscritto al CAMP3, purché maggiorenne, e quindi anche il dirigente in panchina, l'addetto all'arbitro, il segnapunti, ecc., purché abilitati alla funzione.
Nel caso di assenza della persona abilitata all’utilizzo del defibrillatore, questa funzione potrà essere assolta anche da un Medico che ovviamente non dovrà presentare alcuna certificazione di abilitazione

modificato 10/10/2017 con C.U. n.03  Modificato su delibera C.T. del 09/10/2017    
Preso atto di quanto disposto dal Ministero della Salute con decreto del 24 aprile 2013 e successive modificazioni e/o integrazioni, in deroga a quanto previsto dalle Normative Federali per la stagione sportiva 2017/18 e più precisamente alle Norme per tutti i campionati riportate al punto 1.2 - Servizio di primo soccorso; il Consiglio Fipav Modena ha deliberato (data 9 ottobre 2017) con effetto immediato, per tutti i campionati di serie Territoriale, per tutti i campionati di Categoria Maschile e Femminile, per tutti i tornei promozionali e per tutte le manifestazioni del Settore promozionale che si svolgono sotto l'egida della Federazione Italiana Pallavolo - Comitato Territoriale di Modena, quanto segue:
  1. tutte le gare organizzate dal Comitato Territoriale di Modena si potranno disputare solo in caso di contemporanea presenza del defibrillatore e dell’addetto all'uso abilitato a norma di legge e dovranno necessariamente essere SOSPESE in tutti i casi in cui per qualsiasi motivo l’addetto all’uso del defibrillatore si debba anche solo temporaneamente allontanare dall’impianto di gioco come pure se il defibrillatore venga spostato dall'impianto o sia inutilizzabile.
  2. È onere della Società Ospitante segnalare all’arbitro il venire meno della disponibilità del defibrillatore o dell’addetto all’uso.
  3. A fronte di detta segnalazione l’arbitro è tenuto a sospendere la gara fino a che non siano rispettate le norme di legge ovvero: presenza simultanea di defibrillatore e addetto all’uso abilitato. E’ altresì possibile la sostituzione dell’addetto con persona abilitata diversa dal precedente e nel caso si autorizza l’aggiornamento del modulo CampRiSoc
  4. Decorsi 30 minuti dalla sospensione, senza che si siano ripristinati i requisiti di legge (presenza simultanea di defibrillatore ed addetto abilitato) l’arbitro interromperà la gara in via definitiva.
  5. L’arbitro è tenuto ad indicare nel rapporto di gara tutti i fatti di cui sopra incluse le eventuali motivazioni fornite dalla Società ospitante nel caso in cui la partita debba essere sospesa per i fatti di cui sopra.
  6. In sede di omologa il Giudice Sportivo potrà acquisire agli atti eventuali documenti e/o memoria difensiva della società ospitante; i documenti dovranno essere inoltrati entro 24 ore dalla sospensione della gara all’indirizzo giudice@fipav.mo.it; una volta esaminati gli atti i provvedimento del Giudice potrà essere sia di ripetizione della gara, nel qual caso si applica quanto stabilito al punto 16 del Comunicato Ufficiale n.1, sia potrà essere la perdita della gara con il punteggio più sfavorevole con contestuale sanzione pecuniaria da euro 50,00 ad euro 100,00
  7. Gli arbitri non prenderanno parte a sedute di allenamento congiunto se non in presenza di defibrillatore e addetto all’uso abilitato. Resta ferma ed operante ogni altra norma prevista in materia di Servizio di primo soccorso

  È qua disponibile la normativa federale completa, a cui attenersi aggiornata con le ultime modifiche del 28/10/2017
Ritorno ad inizio Comunicato
PUNTO 49 USO DELL'IMPIANTO MICROFONICO DURANTE LE GARE
  
Sui campi di gioco italiani, sempre più frequentemente, vengono utilizzati impianti microfonici con cui le Società informano il pubblico su dati e notizie relative alle gare ed, a volte, avvisi pubblicitari. Non di rado, però, tali strumenti vengono usati in maniera non appropriata, arrecando disturbo alle gare.
A maggiore precisazione degli artt. 17 e 18 del Regolamento Gare, inerenti ai doveri di ospitalità, si fa presente quanto segue:
La Società ospitante può usare l'impianto microfonico per comunicare:
  • quanto previsto dal Protocollo pre-gara, in ordine alla presentazione della gara e degli Arbitri, obbligatorio per i Campionati di Serie A1 e A2;
  • le formazioni delle squadre durante il riscaldamento ufficiale;
  • alla fine di ogni azione di gioco, la conquista del punto o del servizio ed il nominativo del giocatore autore dell'azione, nonché il nominativo di quello che si appresta ad effettuare il servizio stesso;
  • prima della gara tra un set e l'altro e quando la palla è "fuori gioco", annunci pubblicitari, risultati di altre gare, ulteriori comunicazioni inerenti alla gara o di servizio.
  • sono ammessi brevi stacchi musicali tra la fine di un’azione di gioco ed il fischio di autorizzazione al servizio di quella successiva; ovviamente tale possibilità deve essere gestita secondo lo spirito del fair-play e dell’imparzialità.
È vietato:
  • fare comunicazioni durante lo svolgimento delle azioni di gioco e più precisamente dopo il fischio di autorizzazione del servizio da parte del 1° arbitro e prima del fischio che decreta la fine dell'azione stessa;
  • pronunciare frasi di discredito verso la squadra ospite e/o la stessa ospitante;
  • emettere giudizi sull'operato degli arbitri;
  • esprimere incoraggiamenti per la squadra locale e/o quella ospite.
Tali divieti sono perentori ed il 1&drg; arbitro deve intervenire nei confronti del capitano della squadra ospitante, prima con un richiamo verbale e quindi, in caso di recidiva, con il divieto dell'uso dell'impianto microfonico per il resto della gara.
Tale direttiva deve essere strettamente rispettata dalle Società interessate e fatta rigidamente rispettare dagli arbitri delle gare
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 50 SQUALIFICHE DA SCONTARE NEI CAMPIONATI 2017/2018
Il Giudice Sportivo Territoriale, ricorda che le seguenti squalifiche di atleti/e e allenatori dovranno essere scontate nei campionati 2017/2018
Società c.s. Campionato C.U. n. Tesserato Sanzione da
scontare
SAN FAUSTINO INVICTA 006 1ª DIV./M 41 AS.12/13 CAZZATO Paolo GG: UNA
POL. MADONNINA 053 3ª DIV./F 71 AS.14/15 BASILE Giovanni GG: CINQUE
DREAM TEAM BF VOLLEY 296 1DM 77 AS.14/15 LANCELLOTTI Francesco GG: UNA

Modalità per sconfare le squalifiche - A tal riguardo si precisa infine che:
  • Atleti e allenatori che cambino società mantengono gli eventuali provvedimenti sanzionati in gare disputate con la prima società di appartenenza
  • Squalifica di un allenatore e di un giocatore
    La sanzione disciplinare della squalifica è inflitta anche agli allenatori, negli stessi modi e termini previsti per gli atleti come previsto dal Regolamento Giurisdizionale. Pertanto, l'allenatore e il giocatore squalificato dovranno scontare le squalifiche nel solo campionato in cui è stato sancito e per il numero di giornate previste dal provvedimento.
Ritorno ad inizio Comunicato

PUNTO 51 ELENCO CONTRIBUTI E MULTE CAMPIONATI 2016/2017 ANCORA DA PAGARE
Non risultano società morose nei confronti del Comitato Territoriale.

Ritorno ad inizio Comunicato



TABELLE FINALI

Si ricorda a tutte le Società di ogni Serie e Categoria e tutti i Tecnici di ogni ruolo e grado, sono obbligati all'utilizzo della Carta di Credito del circuito CARTA SI (Visa e Mastercard) per il pagamento dei contributi dovuti per lo svolgimento dell'attività sportiva da versare a Federvolley.
Per quelli a favore del C.T. di Modena nulla cambia
Per l'utilizzo della carta di credito si può consultare il manuale operativo sul portale www.federvolley.it, nell'area riservata del Tesseramento on line.

CONTRIBUTI ANNO 2017/2018 -- ATTIVITÀ territoriale
Tipo Versamento Importo Euro Causale ccp
C/CRED
RIAFFILIAZIONE (***) società di massima serie: C-D-1ª-2ª-3ª 450,00 c/cred 01
Solo per camp. categoria e minivolley 200,00 c/cred 01
Solo attività minivolley o sittingvolley 130,00 c/cred 01
Solo per attività di beach volley 190,00 c/cred 01
(***) PRIMA
AFFILIAZIONE
Attività ordinaria220,00c/cred 01
Solo attività minivolley130,00c/cred 01
Solo attività beach volley190,00c/cred 01
(***) Nell'importo delle affiliazioni è in ogni caso già compresa la quota obbligatoria di 6 dirigenti (2 per minivolley) e 30,00 Euro di quota associativa
TESSERAMENTO ALTRI DIRIGENTI11,00c/cred 04
RIFACIMENTO / DUPLICAZIONE SMART CARD100,00ccp 01
 TESSERAMENTO TECNICI Primo Tess.Allenatori part.corsi FIPAV20,00ccp 05
Allievi Allenatori - 1º L. Giov.70,00c/cred 05
Allenatori 1° Grado - 1º L. Giov.80,00c/cred 05
Allenatori 1° Grado - 2º L. Giov.80,00c/cred 05
Allenatori 2° Grado - 1º o 2º L. Giov.110,00c/cred 05
Allenatori 2° Grado - 3º L. Giov.110,00c/cred 05
Allenatori 3° Grado200,00c/cred 05
Allenatori 3° Grado (1º in serie A) **500,00**c/cred 05
Fisioterapisti100,00c/cred 06
Arbitri indoor ruolo Prov.le - solo rinnovo da 3º anno - 1º e 2º tess. gratuito20,00c/cred 07
Arbitri indoor ruolo Reg.le - solo rinnovo25,00c/cred 07
Arbitri Beach 1º - 2º Liv. - solo rinnovo 35,00c/cred 39
Arbitri Beach 3º Liv. - solo rinnovo da 3º anno (1º e 2º tess. gratuito)25,00c/cred 39
Segnapunti Federali25,00c/cred 42
Osservatori cat.Regionale25,00c/cred 08
Delegati Arbitrali50,00c/cred 08
Docenti Ufficiali di Gara25,00c/cred 08

TESSERAMENTO ATLETI
Nate negli anni 2005-2012 (femmine) 2,50 c/cred 09
Nati negli anni 2003-2012 (maschi)2,50c/cred 09
Nate negli anni 2002-2003-2004 (femmine)5,00c/cred 09
Nati negli anni 2002 (maschi)5,00c/cred 09
Nati/e negli anni 1994-20019,00c/cred 09
Nati/e nell'anno 1993 e precedenti15,00c/cred 09
TESSERAMENTO ALLENATORI
VINCOLO SOCIETÀ
Campionati Provinciali e di categoria 30,00 c/cred 14
Campionati Regionali 60,00 c/cred 14


ISCRIZIONI AI CAMPIONATI

e

AI TORNEI C.T.
Campionato 1ª Divisione 80,00 al C.T. MO
Campionati 2ª e 3ª Divisione 52,00 al C.T. MO
Campionato Under 20 M 26,00 al C.T. MO
Campionato Under 18 F 26,00 al C.T. MO
Campionato Under 18 M 26,00 al C.T. MO
Campionato Under 16 M/F26,00al C.T. MO
Campionato Under 14 M/F16,00al C.T. MO
Campionato Under 13 M/F6,00al C.T. MO
Campionato Under 13 M (3vs3)6,00al C.T. MO
Memorial G.Bevini JU M/F    (1)26,00al C.T. MO
Memorial G.Bevini RG M/F    (1)26,00al C.T. MO
Memorial G.Bevini AL M/F    (1)16,00al C.T. MO
Memorial G.Bevini PR M/F    (1)6,00al C.T. MO
 Attività Promozionale Under 12 e 11    (3)gratis 

DIRITTI
DI SEGRETERIA
Campionati 1ª, 2ª e 3ª Divisione 30,00 al C.T. MO
Campionati Under 20-18-16-14-1320,00al C.T. MO
Nuove squadre Memorial G.Bevini20,00al C.T. MO
Pratiche straordinarie Tesseramento30,00al C.T. MO
Omologazione Nuovo Campo di gioco territoriale52,00al C.T. MO
  Rinnovo Omologa Campo di gioco territoriale 2017/201820,00al C.T. MO
  Iscrizione a Corso Segnapunti Associato entro termine8,00 cad.al C.T. MO
 Richiesta Corso Segnapunti Associato oltre termine20,00 cad.al C.T. MO
 Quota organizzativa Torneo30,00 cad.al C.T. MO
 Quota organizzativa gara amichevole ufficiale10,00 cad.al C.T. MO
Sblocco F.Q.T Arbitro Associato10,00 cad.al C.T. MO
 Trattenuta per restituzione errata pagamento1,00 cad.al C.T. MO
DIRITTI PER
ASSORBIMENTI E FUSIONI
1ª-2ª-3ª Divisione 300,00 al C.T. MO
Serie D500,00al C.R.E.R.
Serie C1000,00al C.R.E.R.
DIRITTI PER
CESSIONE DIRITTI SPORTIVI
1ª-2ª Divisione 300,00 al C.T. MO
Serie D500,00al C.R.E.R.
Serie C1000,00al C.R.E.R.


CONTRIBUTI GARE
per singola gara
Campionato 1ª Divisione 45,00 al C.T. MO
Campionato 2ª Divisione 40,00 al C.T. MO
Campionati 3ª Divisione 35,00 al C.T. MO
Campionati Master 50,00 al C.T. MO
Campionato Under 20 Maschile 25,00 al C.T. MO
Campionato Under 18 M/F20,00al C.T. MO
Campionato Under 16 M/F20,00al C.T. MO
Campionato Under 14 M/F5,00al C.T. MO
Campionato Under 13 M/F    (3)gratis  
Campionato Under 13M (3vs3)    (3)gratis  
Memorial G.Bevini JU M/F20,00al C.T. MO
Memorial G.Bevini RG M/F20,00al C.T. MO
Memorial G.Bevini AL M/F 5,00al C.T. MO
Memorial G.Bevini PR M/F    (3)gratis  
Attività Promozionale Under 12    (3)gratis 
Attività Promozionale Under 11    (3)gratis 
SPOSTAMENTI GARE Campionati 1ª, 2ª e 3ª Divisione20,00 al C.T. MO
 Campionati Under 20M-18F-18M-16F-16M10,00al C.T. MO
 Memorial G.Bevini RG E JU M/F10,00al C.T. MO
Memorial G.Bevini AL E PR M/F10,00al C.T. MO
Campionato Under 14-13 M/F10,00al C.T. MO
 Campionato Under 13M 3vs3gratis 
Attività Promozionale Under 125,00al C.T. MO
Attività Promozionale Under 11    5,00al C.T. MO
 Gare di Tornei / Amichevoli    10,00al C.T. MO
Gare di Fasi finali / Play-off-out e Spareggi    30,00al C.T. MO

SPOSTAMENTI GARE
RICHIESTA URGENTE
 Tutti i campionati di serie M/F25,00 al C.T. MO
 Tutti i campionati di categoria M/F 25,00al C.T. MO
 Tutte le categorie del Memorial G.Bevini M/F 25,00al C.T. MO
 Gare di Tornei / Amichevoli25,00al C.T. MO
 Under 13 M/F e Memorial G.Bevini Primavera M/F10,00al C.T. MO
Attività Promozionale Under 1210,00al C.T. MO
Attività Promozionale Under 11 10,00al C.T. MO
CONTRIBUTI ACCESSO AI SERVIZI DI GIUSTIZIA SPORTIVA
IstanzaGiudice Sportivo Territoriale50,00al C.T. MO
Giudice Sportivo Regionale80,00al C.R.E.R.
Giudice Sportivo Nazionale150,00c/cred 24
Procura Federale0,00 
RicorsoTribunale Federale250,00c/cred 24
ReclamoCorte Sportiva di Appello300,00c/cred 24
Corte Sportiva di Appello Territoriale260,00c/cred 24
Corte Federale di Appello350,00c/cred 24
IstanzaCommissione Tesseramento Atleti150,00c/cred 24
In base al Nuovo Regolamento Giurisdizionale i contributi per l'accesso ai Servizi di Giustizia Sportiva non saranno restituiti anche in caso di accoglimento del ricorso
 Richiesta copia atti procedimento (ritirati a mano)60,00c/cred 24
 Richiesta copia atti procedimento (spediti o inviati fax, mail)60,00c/cred 24

RIMBORSI
Campionati Provinciali (per assenza arbitro o per errore tecnico e per un massimo di 15 persone): Euro 0,03 a chilometro a persona a referto
(1) - solo per nuove squadre non partecipanti ai campionati di categoria
(2) - secondo i casi
(3) - gratuito per decisione C.T.
(**) ammesso il versamento in due rate

Ritorno ad inizio Comunicato

ORGANICI CAMPIONATI MASCHILI 2017/2018 E TABELLE DEI RIPESCAGGI


1ª DIVISIONE MASCHILE

SOCIETÀ
Prog.Cod.Soc.DenominazioneAnno Prec.
068 PALLAVOLO CAVEZZO 1ª DM
097 STADIUM PALLAVOLO MIRANDOLA 1ª DM
126 P.G.S. FIDES 1ª DM
135 IL TORRAZZO ASD Retroc. da DM
229 AD FB PALLAVOLO SOLIERA 1ª DM
232 G.S. ARTIGLIO 1ª DM
253 G.S. SPEZZANESE 1ª DM
302 VOLLEY SASSUOLO ASD Promossa da 2ª DM
305 ASSOCIAZIONE MAGRETA 1ª DM
10° 306 USD US TACCINI 1ª DM
11° 379 UNIVOLLEY ASD 1ª DM
12° MN147 PALLAVOLO QUISTELLO Promossa da 2ª DM
Elenco diritti al ripescaggio al campionato di 1ª Divisione 2017/2018

0   SOC. SERIE NAZ. O CM artt.10 e 11 del Reg.to Gare
111 U.S. CASTELNUOVO 11ª cl. - Retroc. da 1ªDM
095 P.G.S. SMILE 3ª class. 2ªDM
216 A.S.D. BASSER VOLLEY 4ª class. 2ªDM
386 SAN PIO X 5ª class. 2ªDM
204 C.S.D. JACQUES MARITAIN 6ª class. 2ªDM
di seguito secondo l'ordine di classifica del campionato di 2ª Divisione 2016/2017, clicca qua per consultare gli archivi


Ritorno ad inizio Comunicato

2ª DIVISIONE MASCHILE

SOCIETÀ
Prog.Cod.Soc.DenominazioneAnno Prec.
095 P.G.S. SMILE 3DM 2ª DM
111 U.S. CASTELNUOVO Retrocessa da 1ª DM
3° (*) 135 IL TORRAZZO ASD 2ª DM
135 IL TORRAZZO ASD Retrocessa da 1ª DM
177 SCUOLA DI PALLAVOLO F.ANDERLINI 2ª DM
204 C.S.D. J.MARITAIN 2ª DM
216 ASD BASSER VOLLEY 2ª DM
279 SC. PAL. SERRAMAZZONI S.COOP SSD 2ª DM
284 ASS. SPORTIVA ANESER 2ª DM
10° 295 POLISPORTIVA MARANO 2ª DM
11° 365 MODENA VOLLEY PUNTO ZERO 2ª DM
12° 386 SAN PIO X 2ª DM
Elenco diritti al ripescaggio al campionato di 2ª Divisione 2017/2018

100 POLIVALENTE SAN DAMASO 12ª cl. 2ª DM - retroc.
232 G.S. ARTIGLIO 13ª cl. 2º DM e retroc.
370 SOLIERA VOLLEY 150 ASD APS 14ª cl. 2º DM e retroc


Ritorno ad inizio Comunicato

ORGANICI CAMPIONATI FEMMINILI 2017/2018 E TABELLE DEI RIPESCAGGI


1ª DIVISIONE FEMMINILE

SOCIETÀ
Prog.Cod.Soc.DenominazioneAnno Prec.
010 POLISPORTIVA NONANTOLA Promossa da 2ª DF
012 ASS. SPORT. CORLO Promossa da 2ª DF
053 POLISPORTIVA MADONNINA 1ª DF
102 POLISPORTIVA CONCORDIESE 1ª DF
110 LIBERTAS FIORANO 1ª DF
121 POLISPORTIVA 4 VILLE 1ª DF
147 POLISP. POLIVALENTE MARANELO 1ª DF
177 SCUOLA DI PALLAVOLO F.ANDERLINI 1ª DF
184 POLISPORTIVA MODENA EST 1ª DF
10° 219 POLISPORTIVA PAVULLESE Promossa da 2ª DF
11° 236 VIVA VILLA VOLLEY Retroc. da serie DF
12° 262 MONDIAL QUARTIROLO 1ª DF
13° 348 C. POLIVALENTE DI LIMIDI 1ª DF
14° 379 VOLLEY CASTELVETRO Promossa da 2ª DF
Elenco diritti al ripescaggio al campionato di 1ª Divisione 2017/2018

0   SOC. SERIE NAZ. O CF artt.10 e 11 del Reg.to Gare
015 G.S. PALLAVOLO VIGNOLA 13ª class. e retr. da 1ªDF
216 ASD BASSER VOLLEY 4ª class. 2ªDF - Elim Play-Off
240 SC.PALL. ANDERLINI S.COOP SSD 6ª class. 2ªDF - Elim Play-Off
340 ASD LA FENICE VOLLEY 7ª class. 2ªDF - Elim Play-Off
006 SAN FAUSTINO INVIC.T.A 8ª class. 2ªDF - Elim Play-Off
di seguito secondo l'ordine di classifica del campionato di 2ª Divisione 2016/2017, clicca qua
ASD IL TORRAZZO (12ª class.) non è stata inserita in quanto la società ha già usufruito del ripescaggio per la corrente stagione sportiva (art.11.4b Reg.to Gare)


Ritorno ad inizio Comunicato

CAMPIONATO 2ª DIVISIONE FEMMINILE

SOCIETÀ
Prog.Cod.Soc.Denominazione SocietàAnno Prec.
006 SAN FAUSTINO INVIC.T.A 2ª DF
015 G.S. PALLAVOLO VIGNOLA Retrocessa da 1ª DF
051 IDEA VOLLEY SASSUOLO 2ª DF
4° (*) 051 IDEA VOLLEY SASSUOLO (*) Retrocessa da 1ª DF
068 PALLAVOLO CAVEZZO 2ª DF
095 P.G.S. SMILE ASD 2ª DF
135 IL TORRAZZO Retrocessa da 1ª DF
167 CIRCOLO POL. CAMPOGALLIANO 2ª DF
204 C.S.D. J.MARITAIN 2ª DF
10° 209 ARCI UISP SAVIGNANO 2ª DF
11° 216 A.S.D. BASSER VOLLEY 2ª DF
12° 232 G.S. ARTIGLIO 2ª DF
13° 240 SC.PALL.ANDERLINI S.COOP SSD 2ª DF
14° 279 SC.PAL.SERRAMAZZONI S.COOP SSD Promossa da 3ª DF
15° 283 VOLLEY SAN MICHELESE 2ª DF
16° (*) 295 POLISPORTIVA MARANO (*) Promossa da 3ª DF
17° 295 POLISPORTIVA MARANO 2ª DF
18° 305 ASSOCIAZIONE MAGRETA 2ª DF
19° 340 ASD LA FENICE VOLLEY 2ª DF
20° 369 POLISPORTIVA UNIONE 90 ASS.DIL. Promossa da 3ª DF
21° 370 SOLIERA VOLLEY 150 ASD APS Promossa da 3ª DF
22° 373 POLISPORTIVA MANZOLINO 2ª DF
23° 377 POLISPORTIVA POSSIDIESE ASD 2ª DF
24° 378 VOLLEY CASTELVETRO Promossa da 3ª DF
Elenco diritti al ripescaggio al campionato di 2ª Divisione 2017/2018

256 A.S.D. SAN FRANCESCO VOLLEY Retrocessa - 22ª class. 2ªDF
284 ASS. SPORTIVA ANESER 3ª class. 3ªDF - F2
302 VOLLEY SASSUOLO 1ª class. 3ªDF - F3
262 MONDIAL QUARTIROLO 2ª class. 3ªDF - F3
379 UNIVOLLEY ASD 1ª class. 3ªDF - F4
di seguito secondo l'ordine di classifica del campionato di 3ª Divisione 2016/2017, clicca qua
POL. SAN DAMASO (21ª cl. 2ª DF) non è stata inserita in quanto la società ha già usufruito del ripescaggio per la corrente stagione sportiva (art.11.4b Reg.to Gare)
IDEA VOLLEY SASSUOLO (20ª cl. 2ª DF) non è stata inserita in quanto la società vanta un già un diritto non modificabile.
(*) diritto vacante in attesa comunicazione da parte della società interessata relativamente alla cessione o alla rinuncia


Ritorno ad inizio Comunicato

  "Norme per la Stagione 2017/2018"
Per quanto non previsto nel presente documento valgono le norme dei regolamenti federali e le norme pubblicate sui documenti contenuti nella "Guida Pratica 2017/2018 - ON LINE" pubblicata sul sito http://www.federvolley.it