COMITATO TERRITORIALE FIPAV DI MODENA - DOCUMENTI
   Anno Sportivo 2017/2018  27/09/2017   
 

Corso BSLD 'A' e Corso BLSD 'A' Retraining

Modena 30 Settembre e 1° Ottobre 2017
Di seguito la lettera del Presidente C.T. inviata a tutte le societÓ modenesi.

Buonasera a tutti,
vi prego di prestare la massima attenzione perché stiamo parlando della salute dei nostri ragazzi e ragazze.

Riteniamo che debba essere sempre più diffusa la cultura della defiblilazione precoce e del primo soccorso in caso di arresto cardio circolatorio.

A tale fine, anche per consentire la formazione del numero più ampio possible di soggetti abilitati all’uso del defibrillatore il Comitato Organizza i seguenti corsi abilitanti:

Corso BLSD A (durata 5 ore)
1 - Sabato 30 settembre ore 9/14
2 - Sabato 30 settembre ore 15/20
3 - Domenica 1 Ottobre ore 9/14
4 - Domenica 1 Ottobre ore 15/20


Corso BLSD A RETRAINIG (durata 2 ore)
5 - Sabato 30 settembre ore 10/12
6 - Sabato 30 settembre ore 16/18
7 - Domenica 1 Ottobre ore 10/12
8 - Domenica 1 Ottobre ore 16/18


I Corsi Vengono Organizzati in Collaborazione con MDC LIFE s.r.l.s.

Costo del Corso Euro 25 (18 per il RETRAINING) da pagarsi direttamente a MDC LIFE s.r.l.s al momento del corso.

Il corso è aperto a tutti
, tesserati e non tesserati Fipav, arbitri, allenatori, dirigenti, genitori ecc…fino ad esaurimento posti. Sede del Corso: Comitato Fipav Modena c/o Coni Point Viale dello Sport 29 - Modena.

Particolare invito viene rivolto agli allenatori che sono in assoluto i soggetti più presenti durante l’attività sportiva.
Per l’iscrizione inviare mail a presidente@fipav.mo.it indicando a quale corso ed in quale giorno ed orario si desidera partecipare.

Il Comitato di Modena ritiene inoltre di doversi attenere scrupolosamente alle norme dello Stato Italiano in materia di defibrillazione e di primo soccorso.

Conseguentemente tutte le gare organizzate dal Comitato Territoriale di Modena si potranno disputare in caso di contemporanea presenza del defibrillatore e dell’addetto all'uso e dovranno necessariamente essere SOSPESE in tutti i casi in cui il per qualsiasi motivo l’addetto all’uso del defiblilatore si debba anche solo momentaneamente allontanare dall’impianto di gioco come pure se il defiblilatore venga spostato dall'impianto.


Seguirà comunicazione di modifica del Comunicato N. 1 e del Vademecum Arbitrale.


Eugenio Gollini
Comitato Territoriale Fipav Modena